Come scegliere un tagliaerba

Trattorini tagliaerba

Per avere un giardino in perfetta forma, il tagliaerba è di rigore. In genere, più sono estese e aperte le zone d'erba, più è importante che il tagliaerba abbia una capiente larghezza di taglio. Se l’area presenta molte ostruzioni quali alberi e cespugli, è invece essenziale che la larghezza di taglio sia contenuta quanto basta per far passare il trattorino attraverso i passaggi più angusti.

Non bisogna comunque dimenticare che: il trattore tagliaerba con cesto integrato ha il sistema per la raccolta dell’erba più efficace; durante la rasatura di erba alta e folta, il più efficiente piatto di taglio è quello con scarico laterale; facendo uso di differenti tipi di accessori, i trattori tosaerba di svariati brand possono essere adattati alla raccolta, al bioclip e allo scarico laterale, adeguandosi a un determinato tipo di prato e alle abitudini degli utenti.

In foto, PowerMax 42 E tagliaerba elettrico di Gardena, con larghezza di taglio di 42 cm

PowerMax 42 Gardena

SOLMORE E27 Grow Led Luci per piante Crescita P38 40-5730 SMD LED Lampada da Coltivazione Indoor Idroponica coltiva luci impianto per pianti Frutta Verdure Fiore per Serra/ Laboratorio/ Giardino 9W

Prezzo: in offerta su Amazon a: 17,99€
(Risparmi 17,99€)


Robot tagliaerba

R40Li Gardena La soluzione più comoda per la manutenzione del giardino è indubbiamente il robot rasaerba. I robot tagliaerba programmabili si occupano della cura del prato come comandati da mani fantasma. A orari configurati abbandonano la loro stazione di ricarica per tagliare l'erba e tornano da soli quando devono ricaricare la batteria. Tuttavia non sono proprio così indipendenti come potrebbe apparire. Prima del loro utilizzo occorre in primis posare un lungo e sottile cavo elettrico – sulla superficie del prato, o da 2 a 3 cm sotto la superficie.

Si tratta di un circuito a induzione il quale va allacciato a un trasformatore e alimentato con corrente a bassa tensione: robot tagliaerba si orientano su tale circuito. Questi robot sono in realtà dei tosaerba che non raccolgono l'erba tagliata ma la lasciano sul campo. Qualora l'erba tagliata fosse di pochi millimetri nessun problema: il pacciame si deteriora e decompone in fretta. Altrimenti, bisogna raccoglierlo. La comodità ha comunque un prezzo: i robot tagliaerba hanno un costo superiore rispetto ai tagliaerba elettrici convenzionali.

In foto: il robot tagliaerba R40Li (4071) di Gardena


  • Husqvarna tagliaerba Automower Estate e giardino: questo binomio spesso e volentieri terrorizza molte persone, le quali farebbero di tutto pur di non tosare l'erba che, col passare del tempo cresce sempre di più, formando quasi una...
  • tagliaerba robot Tutti coloro che hanno la fortuna di avere un giardino, sia esso di piccole o di grandi dimensioni, sanno benissimo quanto tempo ci si impiega per mantenerlo sempre perfettamente pulito, ordinato e in...

Pianta fiore cuscino di cotone/ divano cuscini/ cuscino di vita auto/ Office cuscino napping-F 50x50cm(20x20inch)VersionB

Prezzo: in offerta su Amazon a: 51€


Tagliaerba elettrico

Bosch ROTAK 32 Generalmente il tagliaerba elettrico è indicato per chi dispone di prati piccoli e non è poi così esperto. Sul mercato ultimamente sono disponibili i tagliaerba elettrici con cosiddetto motore a magnete permanente. Questi motori consumano molto meno dei motori elettrici convenzionali, perché il grado di efficienza del motore è più alto grazie ai magneti permanenti e alla regolazione elettronica.

Rispetto ai tagliaerba elettrici convenzionali, la nuova generazione di tagliaerba necessita di una potenza elettrica di circa la metà. Di conseguenza, il consumo elettrico per tagliare la stessa superficie di prato si riduce fino al 50%. In generale comunque con un tagliaerba elettrico non ci si dovrà più preoccupare dei problemi di accensione. Non vi è carburante da inserire, né batteria da ricaricare: è sufficiente collegarlo alla presa e iniziare a rasare l’erba.

In foto: Bosch Rotak 32, tagliaerba elettrico


Tagliaerba a scoppio

McCulloch Gruppo Husqvarna I tagliaerba a scoppio sono più complessi in termini di manutenzione, poiché richiedono cambio olio, candela e filtri. Sono tuttavia consigliati in prati di grandi dimensioni. magari con presenza di alberi e piante all’interno: in tal caso si rivelano più rapidi e affidabili. Sia nei modelli a benzina che quelli con cavo elettrico però, si consiglia l’affilatura della lama, che innalza le prestazioni. L’operazione è da effettuarsi con cadenza regolare, una volta all’anno, soprattutto all’inizio della stagione.

In foto, tagliaerba con motore a scoppio McCulloch, Gruppo Husqvarna, modello M51-650CMDW-R motorizzato B&S con motore ada 190cc con taglio Mulching


Tagliaerba Honda

Tagliaerba Honda I tagliaerba Honda sono molto apprezzati da chi necessita di apparecchi professionali, sicuri ed efficienti. Consentono di mantenere ordinate e pulite ampie zone di verde (parchi compresi) senza fare troppa fatica, tagliano le erbacce rapidamente e fino all’altezza desiderata. I piatti di taglio di grandi dimensioni vengono fabbricati in acciaio stampato; forti ma al contempo leggeri, resistenti agli urti, sono stati trattati per prevenire la ruggine, l'abrasione causata da UV e la corrosione. Una caratteristica specifica di Honda è il cosiddetto “piatto di taglio flottante”: quando si taglia l'erba alta, la sezione anteriore del piatto di taglio si solleva e riduce gli sforzi del rasaerba. L’erba viene poi piegata di un angolo che ottimizza il taglio rispetto ai macchinari standard, che invece la schiacciano verso il suolo. L’utilizzo di questi apparecchi è semplice quanto intuitivo, un controllo a pedale permette di scegliere tra quattro impostazioni dell'altezza di taglio. Si utilizza il piede per regolare l'altezza di taglio in funzione della lunghezza dell'erba e della finitura desiderata. Non occorre essere esperti o particolarmente agili. Ancora, alcuni dei tagliaerba Honda sono dotati di comando idrostatico, il quale assicura che le lame ruotino a velocità costante. Il comando idrostatico permette così di ottenere tagli perfetti indipendentemente da quanto velocemente si sposti il tagliaerba. I freni a tamburo di entrambe le ruote posteriori sono azionati dal manubrio, che migliora il controllo e la sicurezza nelle pendenze. Il motore da 163 cc presenta caratteristiche di alto livello, tra cui canne del cilindro in ghisa e filtri dell'aria ad alta capacità.


Trattorino tagliaerba

Trattorino tagliaerba Preferite tagliare l’erba divertendovi, vi piace il go-kart? Allora non potete fare a meno del trattorino tagliaerba. Per sceglierlo nel modo giusto è necessario innanzi tutto conoscere la superficie del prato su cui si dovrà operare, al fine di comprendere quale sia il taglio ideale. Ne esistono di due tipi: con lama oppure elicoidale. Il taglio con lama, a sua volta, può essere classico oppure con getto d’aria. Nel primo caso si devono mettere in conto piccole sbavature che causano il cosiddetto effetto rifling: alcune lamine fogliari, cioè, non vengono catturate a causa dell’alta velocità con cui ruotano le lame. Nel secondo caso si ha la garanzia di un taglio netto e di conseguenza di un risultato superiore, poiché l’erba viene sollevata tramite un potete flusso di aria. Ci sono poi i trattorini con taglio elicoidale, nei quali il movimento cilindrico della prima lama solleva l’erba portandola contro una seconda lama che funge da contro lama ottenendo così un taglio netto. Il taglio elicoidale è particolarmente consigliato per superfici che necessitano praticamente la perfezione, ad esempio i campi da golf. Un’altra caratteristica relativa al taglio è la sua stessa ampiezza, che varia a seconda dell’apparecchio. Un’ampiezza di taglio maggiore permette una diminuzione del tempo di lavoro. I trattorini rasaerba con taglio a lama possono montare più piatti per il taglio dell’erba contemporaneamente, garantendo così una maggiore ampiezza di taglio. Se il prato da rasare è di dimensioni contenute potete optare per un trattorino rider, piccolo e caratterizzato da ottima manovrabilità. I rider sono spesso scelti in alternativa ai classici rasaerba a spinta. Hanno anche una seduta comoda ed è possibile utilizzarli su superfici fino a 1500-2000 mq. In foto uno dei trattorini Stiga, che garantiscono un’ottima prestazione di taglio grazie al piatto di taglio rinforzato e alle lame resistenti.


Come scegliere un tagliaerba: Tagliaerba elettrico

Tagliaerba elettrico Come scegliere il tagliaerba giusto? Tenendo presente una serie di requisiti a cominciare dalla semplicità d’uso: è preferibile che abbia pochi comandi e chiaramente indicati. E’ anche meglio che la manutenzione risulti facile, veloce e che ci siano appositi indicatori che facciano capire quando arriva il momento di intervenire. Ricordate inoltre che una macchina leggera comporta meno fatica e anche un minor pericolo; acquistate un tagliaerba elettrico che abbia un ingombro ridotto, un manico pieghevole, che si avvii subito e consenta di modulare la velocità adattandosi alle diverse caratteristiche di un cotico non uniforme. Ancora, lo scarico posteriore o laterale è un’opzione che permette di di tagliare anche senza cesto decidendo di lasciare il materiale sul campo o raccoglierlo successivamente. Risulta particolarmente indicato per le zone di prato periferiche, poco frequentate. In foto EM37 di Grin, tagliaerba con motore elettrico a cavo da 1.600 Watt. Caratterizzato da una struttura in acciaio, è molto maneggevole grazie alle dimensioni ridotte e alle ruote in acciaio su doppio cuscinetto a sfera e dà il meglio di sé nei giardini fino ai 400 mq. I suoi maggiori pregi sono la silenziosità, la praticità nell'accensione, l'assenza di emissioni inquinanti; inoltre non necessita di benzina e olio.