Come scegliere un tagliaerba

Trattorini tagliaerba

Per avere un giardino in perfetta forma, il tagliaerba è di rigore. In genere, più sono estese e aperte le zone d'erba, più è importante che il tagliaerba abbia una capiente larghezza di taglio. Se l’area presenta molte ostruzioni quali alberi e cespugli, è invece essenziale che la larghezza di taglio sia contenuta quanto basta per far passare il trattorino attraverso i passaggi più angusti.

Non bisogna comunque dimenticare che: il trattore tagliaerba con cesto integrato ha il sistema per la raccolta dell’erba più efficace; durante la rasatura di erba alta e folta, il più efficiente piatto di taglio è quello con scarico laterale; facendo uso di differenti tipi di accessori, i trattori tosaerba di svariati brand possono essere adattati alla raccolta, al bioclip e allo scarico laterale, adeguandosi a un determinato tipo di prato e alle abitudini degli utenti.

In foto, PowerMax 42 E tagliaerba elettrico di Gardena, con larghezza di taglio di 42 cm

PowerMax 42 Gardena

Esschert progettare impianti scale, mensola del fiore in Botanicae Design, Set di 3, 21 cm x 21 cm x 55 cm, 25 cm x 25 cm x 65 cm e 29 cm x 29 cm x 75 cm

Prezzo: in offerta su Amazon a: 72,1€


Robot tagliaerba

R40Li Gardena La soluzione più comoda per la manutenzione del giardino è indubbiamente il robot rasaerba. I robot tagliaerba programmabili si occupano della cura del prato come comandati da mani fantasma. A orari configurati abbandonano la loro stazione di ricarica per tagliare l'erba e tornano da soli quando devono ricaricare la batteria. Tuttavia non sono proprio così indipendenti come potrebbe apparire. Prima del loro utilizzo occorre in primis posare un lungo e sottile cavo elettrico – sulla superficie del prato, o da 2 a 3 cm sotto la superficie.

Si tratta di un circuito a induzione il quale va allacciato a un trasformatore e alimentato con corrente a bassa tensione: robot tagliaerba si orientano su tale circuito. Questi robot sono in realtà dei tosaerba che non raccolgono l'erba tagliata ma la lasciano sul campo. Qualora l'erba tagliata fosse di pochi millimetri nessun problema: il pacciame si deteriora e decompone in fretta. Altrimenti, bisogna raccoglierlo. La comodità ha comunque un prezzo: i robot tagliaerba hanno un costo superiore rispetto ai tagliaerba elettrici convenzionali.

In foto: il robot tagliaerba R40Li (4071) di Gardena


  • Husqvarna tagliaerba Automower Estate e giardino: questo binomio spesso e volentieri terrorizza molte persone, le quali farebbero di tutto pur di non tosare l'erba che, col passare del tempo cresce sempre di più, formando quasi una...
  • tagliaerba robot Tutti coloro che hanno la fortuna di avere un giardino, sia esso di piccole o di grandi dimensioni, sanno benissimo quanto tempo ci si impiega per mantenerlo sempre perfettamente pulito, ordinato e in...

Decorazioni natalizie - Kit 44 pezzi per decorare l'abete : ghirlande , palle e puntale - Tema colorato : ROSA , LILLA e BIANCO PERLATO .

Prezzo: in offerta su Amazon a: 19,9€


Tagliaerba elettrico

Bosch ROTAK 32 Generalmente il tagliaerba elettrico è indicato per chi dispone di prati piccoli e non è poi così esperto. Sul mercato ultimamente sono disponibili i tagliaerba elettrici con cosiddetto motore a magnete permanente. Questi motori consumano molto meno dei motori elettrici convenzionali, perché il grado di efficienza del motore è più alto grazie ai magneti permanenti e alla regolazione elettronica.

Rispetto ai tagliaerba elettrici convenzionali, la nuova generazione di tagliaerba necessita di una potenza elettrica di circa la metà. Di conseguenza, il consumo elettrico per tagliare la stessa superficie di prato si riduce fino al 50%. In generale comunque con un tagliaerba elettrico non ci si dovrà più preoccupare dei problemi di accensione. Non vi è carburante da inserire, né batteria da ricaricare: è sufficiente collegarlo alla presa e iniziare a rasare l’erba.

In foto: Bosch Rotak 32, tagliaerba elettrico


Come scegliere un tagliaerba: Tagliaerba a scoppio

McCulloch Gruppo Husqvarna I tagliaerba a scoppio sono più complessi in termini di manutenzione, poiché richiedono cambio olio, candela e filtri. Sono tuttavia consigliati in prati di grandi dimensioni. magari con presenza di alberi e piante all’interno: in tal caso si rivelano più rapidi e affidabili. Sia nei modelli a benzina che quelli con cavo elettrico però, si consiglia l’affilatura della lama, che innalza le prestazioni. L’operazione è da effettuarsi con cadenza regolare, una volta all’anno, soprattutto all’inizio della stagione.

In foto, tagliaerba con motore a scoppio McCulloch, Gruppo Husqvarna, modello M51-650CMDW-R motorizzato B&S con motore ada 190cc con taglio Mulching