Impianto stereo casa Hi-Fi

Impianto stereo casa

Senza musica il mondo sarebbe davvero diverso. L'impianto stereo casa Hi-Fi è stato "inventato" da Bose intorno agli anni 60 che, insoddisfatto degli standard audio di quei tempi, si lanciò nel perfezionare e rivoluzionare il modo in cui tutti noi oggi ascoltiamo la musica. Hi-Fi significa "alta fedeltà" e indica una generazione di apparecchi audio nei quali gli appassionati riconoscono livelli minimi di rumore, distorsioni ecc.

Dalla loro prima apparizione, questi diffusori di musica ad alta definizione si sono evoluti e oggi offrono qualità ed accessori che soddisfano tutti. Infatti, da tempo ha rivoluzionato totalmente il modo di ascoltare la musica, di decidere autonomamente il volume desiderato, i bassi, gli alti e tutto ciò che serve per rendere la propria canzone preferita ancora più bella da ascoltare e magari anche da cantare anche con gli amici. Con un bel sistema Karaoke è possibile scegliere la base musicale preferita e cantarci sopra attraverso l'ausilio di un microfono. La musica è presente in tantissimi momenti della nostra giornata e della nostra vita: alle feste, ai compleanni, in discoteca, ai piano bar, ai matrimoni ecc. Ma cosa c'è di più bello che avere un ottimo diffusore musicale proprio in casa?

Impianto stereo casa

oneConcept V-15 Mini Impianto Stereo con lettore CD verticale (radio OUC, ingresso USB e MP3, funzione sveglia, ingresso Aux, telecomando) - bianco

Prezzo: in offerta su Amazon a: 89,99€
(Risparmi 10€)


I componenti fondamentali di un impianto Hi-Hi

I componenti fondamentali di un impianto Hi-Hi I componenti fondamentali di un impianto stereo casa Hi-Fi non sono molti, ma nei nuovi modelli moderni vi sono molte componenti aggiuntive che possiamo associare con prestazioni molto diverse tra loro. Ciò che è importante sapere è che ci sono degli elementi non strettamente necessari e quando si compra un diffusore di musica ad alta fedeltà bisogna sapere cosa comprare, la scelta sul mercato è molto ampia.

Le componenti di base sono: un amplificatore, una sorgente dalla quale prelevare l'audio e due casse. Si possono poi scegliere altre componenti come: radio, nastro magnetico, un altro cd ecc. Inoltre si possono scegliere impianti con porte usb (per collegare lettori Mp3 e pc per esempio). Luci e lucette sono belle da vedere, ma non indispensabili. Altra cosa importante da sapere sono le tipologie di cavi necessarie oltre a quello di alimentazione e ne esistono di tre tipi: cavo di segnale che collega la sorgente (cd, vinile ecc) all'amplificatore, il cavo di potenza che connette l'amplificatore alle casse e il cavo digitale che serve a trasportare il segnale digitale numerico (ottico o elettrico).

  • Un moderno impianto stereo Hi-Fi bose Senza musica sarebbe tutto un mondo diverso. L'impianto stereo casa è stato "inventato" da Bose intorno agli anni 60 che, insoddisfatto degli standard audio di quei tempi, si lanciò nel perfezionare...
  • is 22 pioneer Nella scelta di un sistema hi-fi è preferibile privilegiare gli aspetti tecnici o quelli musicali? La quantità di watt o la qualità del suono? Lo scopo di una riproduzione è essenzialmente quello di o...
  • Casse a colonna curvilinee con fori circolari bianche, pavimento rialzato giallo Argomenti inconciliabili a volte come efficacia e design, stanno sempre più trovando un punto di incontro, almeno quando si parla di impianti stereo o multicanale e in particolare di diffusori....

oneConcept V-12 Impianto Stereo HiFi mini (radio FM, lettore CD, lettore MP3, ingressi USB e SD, ingresso Aux, display LCD) - nero

Prezzo: in offerta su Amazon a: 79,99€
(Risparmi 10€)


Casse stereo

Casse stereo Le casse vengono anche chiamate sistemi di altoparlanti e molto spesso anche speakers. Bisogna dire che non esistono casse per il rock o per il blues, ma prodotti migliori di altri. Una cassa di qualità per un impianto stereo casa Hi-Fi, se si deve fare un primo acquisto, il prezzo si aggira intorno a 400-500 euro.

Esistono anche casse usate, ma bisogna stare davvero attenti prima di acquistare e chiedere consiglio ad un esperto. Casse più potenti non suoneranno più forte se non si ha un amplificatore adatto. Fortunatamente al giorno d'oggi la maggior parte degli amplificatori riesce a gestire bene gli altoparlanti in commercio. Quello che rende buona una cassa è la sua sensibilità. Un sistema da 90 dB è buono perché pressione sonora usa 1 watt di potenza a 1 metro di distanza. È importante anche ricordare che "più" non vuol dire "meglio" e infatti una cassa con due altoparlanti è meglio di una cassa con tre. Oltre agli speakers, si può anche aggiungere un subwoofer (o "sub") che riproduce meglio suoni a bassa frequenza (bassi) rendendo la riproduzione migliore e più piacevole.


Impianto stereo casa Hi-Fi: Scegliere un impianto stereo casa

Scegliere un impianto stereo casa Se si vuole ascoltare musica di buona qualità allora la scelta dell'impianto stereo casa Hi-Fi deve essere meticolosa. Fortunatamente c'è tantissima scelta e offerte sul mercato sia nuovo che usato. Anche su internet ci sono moltissime possibilità di scelta ed è possibile confrontare i prezzi in tempo reale e chiedere consiglio ad altri utenti che possiedono già un determinato modello.

Un buon sistema di diffusione musicale soddisferà le esigenze sia di coloro che vogliono fare un karaoke tra amici o feste di compleanno, sia di quelli che vogliono semplicemente ascoltare la propria musica in alta fedeltà.

La scelta del modello giusto non dipende solo dal prezzo, ma anche dallo spazio a disposizione, quale sarà la camera nella quale installarlo. Ovviamente se si ha un bel soggiorno grande e spazioso ci sono impianti molto grandi, ma anche di dimensioni inferiori da mettere per esempio in camera. L'arredo se costituito da da materiali fonoassorbenti è meglio (cuscini, libri, tappeti,tende ecc.). Una stanza vuota renderà inutile qualsiasi modello si acquisti. Fate, attenzione, quindi, che il vostro nuovo apparecchio sia correttamente inserito con l'arredamento giusto.