La luce in casa

Come illuminare la casa

Progettare la luce in casa è fondamentale: gli apparecchi di illuminazione, infatti, valorizzano l'arredamento e la decorazione e, cosa ancor più importante, supportano le attività che quotidianamente svolgiamo tra le mura domestiche la sera e nelle giornate invernali. Le fonti luminose, in casa, dovrebbero essere specializzate e differenti, quindi, in base all'uso che se ne farà, in ciascuna stanza.

 

Tre sono i tipi di luce con cui possiamo illuminare i nostri ambienti domestici: quella diretta, che servirà per illuminare zone operative come le scrivanie, i piani di lavoro in cucina, i tavoli in soggiorno attorno ai quali si consumano i pasti.

 

Per gli ambienti della casa solitamente alla luce diretta su alcune zone particolari si abbina poi la luce indiretta per l'illuminazione generale del locale. La luce diffusa, infine, ottenuta con apparecchi a soffitto, a parete o da terra, serve per illuminare in modo uniforme, senza accentuare o minimizzare oggetti o zone precise, senza creare ombre o contrasti particolari.


La cameretta

Uno dei locali in cui la luce in casa riveste un ruolo molto importante è la cameretta dei più piccoli, luogo in cui si avvicendano molteplici attività: dallo studio, al gioco, alla lettura, al riposo. L'illuminazione accompagna i momenti che scandiscono la crescita dei nostri figli e deve farlo in tutta sicurezza e con grande efficacia.

 

A tale proposito è bene scartare lampade con una luce troppo forte, a cui andranno preferite invece fonti luminose a tonalità calda. Sul comodino o applicata alla parete accanto al letto andrà benissimo una luce direzionale da lettura, con lampadina a discreta potenza. Sulla scrivania, invece, andrà benissimo una lampada orientabile a luce schedata con sorgente led.

 

Per la luce d'ambiente i modelli da terra posso risultare pericolosi, soprattutto quando i bambini sono ancora piccoli, perché potrebbero urtarla  mentre giocano sul pavimento. Da preferire fra le luci in casa per la cameretta un modello a parete o soffitto, con lampade schermate e a luce indiretta. 


  • bagno design moderno con doccia Con l’inverno l’accensione del riscaldamento, un più frequente utilizzo dell’acqua calda e la diminuzione delle ore di luce naturale comporteranno un incremento inevitabile su...
  • illuminazione catellani Le lampade moderne come elementi d’arredo: mai come quest’anno l’estro progettuale dei designers ha decretato tale funzione per gli apparecchi illuminanti. Al bando il minimal e, tra...
  • sottotetto con soffitto a travi e tre lampade a sfera bianche pendenti da soffitto con cavo "La bellezza è una necessità della mente, la funzione è il principio dell’armonia e il design è una conseguenza di scelte tecnicamente consapevoli” diceva Walte...
  • illuminazione onda luxit Nata nel 2002 per riunire in un unico grande gruppo diversi firme di vetro che commercializzano apparecchi di illuminazione, FDV Group S.p.A. iaggrega ad oggi I Tre, Murano Due, Aureliano Toso Illumin...


La luce in casa: Qualche consiglio

Attenzione anche ai materiali di cui sono fatti gli apparecchi di illuminazione che collocherete nella cameretta. Non devono essere pericolosi: bene quindi avvitare il vetro e orientarsi verso materiali resistenti ad urti accidentali o a sollecitazioni, soprattutto se vi è la possibilità che il bambino entri in contatto con la lampada.

 

Un ultimo consiglio è quello poi di favorire l'accesso nell'ambiente della luce naturale, magari scegliendo per le tende materiali e colori che lo facilitino. Faciliterà l'ingresso della luce naturale anche la scelta di pavimenti chiari e di tonalità tenui per le pareti, oppure l'uso di uno specchio come elemento decorativo. 

 

Sopra il titolo: lampada DenQ di OLuce