Okite: tecnologia innovativa in cucina

Che cos’è l’Okite

L’OKITE® è un prodotto unico nel suo genere, nato dalla combinazione di quarzo, resina poliestere e pigmenti naturali, creato da SEIEFFE® Industrie, azienda italiana leader mondiale nella produzione di lastre di conglomerato in quarzo. Questo materiale ècomposto fino al 93% di quarzo, minerale tra i più resistenti ed esteticamente appetibili:.

 

Caratteristiche? Eccone un lungo elenco. 

 

Resistente alle macchie, al calore e ai graffi;

Cinque volte più forte del granito;

Non poroso; 

Facile da pulire;

Non richiede particolare manutenzione;

Di grande valore estetico;

Non assorbe liquidi;

Ottimo livello di protezione da olio, caffè, vino, bevande gassose e molto altro;

Sicuro ed igienico, idoneo per le zone di preparazione degli alimenti.

 

Praticità ed estetica si fondono in un materiale di nuova generazione, con materie prime provenienti da fonti green, processi eco sostenibili con una ricerca orientata verso l’utilizzo efficiente delle risorse naturali.

Nato come piano per cucina il materiale OKITE® si è trasferito poi in maniera versatile a tutti gli spazi della casa, come ai rivestimenti, con una garanzia materica di 10 anni.

 

okite

Armadietto Cucina Lucido Bianco 5 pz 200 cm

Prezzo: in offerta su Amazon a: 363,99€


Impieghi e utilizzi dell’Okite

materiale okite

Tanti e svariate le possibilità d’impiego dell’Okite, in diversi ambiti, come ad esempio interno casa, nel pubblico, o per istallazioni artistiche:

Cucina: piani di lavoro, top, chiusure ante di basi e pensili, lavabi incassati nel piano dello stesso materiale;

Bagno: lavelli e lavabi di particolare forma e linea, rivestimenti per docce e superfici verticali;

Progetti: superfici e rivestimenti piani e scale, tavoli e banconi in hall alberghi e uffici, pavimentazioni;

Arte: sculture come il busto della Venere di Bonea, la chaise longue, il Coffe Table, Il mobile credenza Sistema, o il rivestimento murario della Pietre preziose Gallery sono alcune delle creazioni possibili con Okite.

 

  • Okite Resiste alle macchie, alle fonti di calore, ai graffi: l'Okite è un materiale pensato per adattarsi alle attività che si svolgono in un ambiente in cui le superfici sono sottoposte quotidianamente a s...
  • piani cucina in okite Al momento della progettazione e dell'acquisto della vostra cucina, una scelta da ponderare con attenzione è quella del materiale che destinerete al top, o piano, dei vostri mobili. Sui top cucina, in...
  • piano di lavoro in quarzo Quando scegliamo una cucina dobbiamo tenere conto di molti aspetti importanti e soprattutto dobbiamo ricordare che quello è il luogo dove passiamo la maggior parte del nostro tempo e che quindi subirà...
  • OKITE® nel cuore del design Una magia che mescola elementi naturali e artificiali, trasformandoli con un tocco di colore nelle superfici su cui si svolgono i nostri rituali quotidiani: OKITE® nasce dalla combinazione tra quarzo...

OKT 10581876000 posate scolaposate cremefarbend

Prezzo: in offerta su Amazon a: 8,36€
(Risparmi 0,02€)


Okite: tecnologia innovativa in cucina: Manutenzione del piano in Okite

La cura e la manutenzione di un piano in Okite non sono complicate poiché il materiale non richiede cure particolari: infatti, non richiede trattamenti particolari, poiché non assorbe come le pietre naturali. È sufficiente assorbire i fluidi versati e pulire con un panno morbido, acqua calda e detergente liquido. 

Per le macchie incrostate è necessario grattare delicatamente con una spatola non affilata e poi come sopra, ripetere il lavaggio. Sciacquare poi bene con acqua calda e asciugare con panno morbido pulito.

 

Alcuni colori delle collezioni più particolari, nello specifico Aida e Leonardo, sono più delicati e necessitano di maggiori cure nella pulizia quotidiana: acqua calda e panno morbido, per lo sporco tenace, come macchie di olio e grasso, utilizzare un detergente per cucina, come Cif o Sgrassatore e lasciare agire 30 secondi, poi sciacquare con acqua abbondante e asciugare con panno morbido. 

Macchie ostinate che non si riescono a rimuovere richiedono una spugnetta simile a Scotch-Brite, parte gialla, con un po’ di detergente: attenzione però, utilizzate questo metodo solo in caso di necessità.