Arredamento.it

Arredamento.it

come rivestire un camino

come rivestire un camino

- 27 ottobre 2014

Rivestimenti camini moderni

Esistono rivestimenti per camini che sono decisamente all'avanguardia: realizzati con materiali giovani quali metallo, acciaio, ghisa, vetro temperato, pietre dall'aspetto moderno e forgiati in forme inattese, avveniristiche, sono vere e proprie opere di design e oggetti che giocano un ruolo importantissimo nell'arredamento della proria abitazione. Anche la collocazione all'interno della stanza può essere particolare e ricercata: esistono soluzioni che prevedono che il focolare sia sospeso al soffitto, oppure incassato in una parete, come se fosse una finestra o un televisore dalla schermo piatto, o ancora come appoggiato sopra il piano orizzontale di un grande mobile che può arrivare a occupare anche l'intero lato di una stanza. Non più, quindi solo oggetti utili per riscaldarsi, i caminetti moderni, ma vere opere d'arte e oggetti di design che arredano.

Rivestimenti camini in pietra

I rivestimenti per camini in pietra sono da sempre un classico, e un elemento caratteristico delle abitazioni più tradizionali e di lusso. Il rivestimento in questo caso può presentarsi essenziale, pulito, privo di lavorazioni, caratterizzato da linee perpendicolari e spessori minimali, senza aggetti o rientranze, o al contrario essere caratterizzato da lavorazioni che lo impreziosiscono e lo rendono più tradizionale e meno contemporaneo: in questo caso, la pietra o il marmo possono essere lavorati per ricavarne motivi floreali, classici, quali foglie, conchiglie, mezze colonne. Questo tipo di rivestimento per camini si adatta bene, proprio perché può presentarsi in modo diverso, sia ad ambienti più tradizionali o addirittura rustici sia ad ambienti più modernamente arredati.

Come rivestire un camino

Se in linea di massima rivestire un camino è un lavoro delicato, da esperti, che deve essere lasciato, quando possibile, nelle mani dei professionisti, è anche vero però che in alcune circostanze, e nel caso di precise scelte stilistiche e di materiali da impiegare nella lavorazione, è possibile anche svolgere il lavoro per conto proprio, se si possiedono un minimo di competenze in materia edilizia. E' ad esempio il caso in cui si voglia rivestire un camino con il cartongesso, che è un materiale adatto ai rivestimenti per camini perché mantiene la forma, non teme il calore, e si presta ad essere abbinato con diversi tipi di finiture, anche di lusso. I collanti da utilizzare devono essere, per ovvie ragioni di sicurezza, ignifughi. Il cartongesso andrà sagomato e ritagliato seguendo la forma della struttura in muratura da rivestire.

I costi dei rivestimenti

I costi dei rivestimenti per camini possono essere estremamente variabili: tutto dipende dai materiali prescelti per il rivestimento vero e proprio e per le finiture. Le soluzioni possono essere pressoché infinite, e pressoché infinita è anche la varietà dei costi che ci si può trovare a sostenere. Ci sono materiali lussuosi, estremamente costosi, quali certi tipi di marmo, il granito, il travertino, alcune tipologie di vetro, l'acciaio inox, mentre ce ne sono altri che hanno un prezzo medio, come alcuni tipi di pietra o i metalli colorati, e altri infine che si possono trovare davvero a un buon prezzo, quali il cartongesso e i mattoni. Va poi tenuto presente che, oltre ai materiali, anche la scelta stilistica può pesare molto sul prezzo finale dei rivestimenti per camini: è evidente che in molti casi un prodotto innovativo e di design - che prevede a monte un lavoro di ricerca e di sperimentazione - costerà in linea generale di più rispetto a soluzioni più tradizionali e, per così dire, sperimentate.

Sfoglia i cataloghi: