Veranda, abitabilità tra indoor e outdoor

Verande abitabili

La veranda si pone a metà tra il vivere gli interni e gli esterni, con la sua struttura solida e trasparente, in grado di far sentire protetti, pur stando all’aperto. La casa, grazie alla veranda, si amplia verso il verde, come una stanza in più da vivere in relax durante tutto l’arco dell’anno e non solo quando le stagioni sono più calde. Poiché aumenta la volumetria dell’edificio su cui viene installata, la veranda è sempre soggetta al rilascio del permesso a costruire, dopo le dovute verifiche, in modo che l’aspetto della facciata dell’abitazione non venga eccessivamente modificato. In foto: pergolato R128 Pergotesa di Bt Group, che presenta una gronda incorporata per lo scarico delle acque piovane. La struttura è stata progettata per essere una naturale estensione dell’edificio verso l’aperto, creando zone coperte dove trascorrere momenti piacevoli di relax durante tutte le stagioni, sia in giardino sia sul terrazzo. R128 Pergotesa rappresenta in maniera efficace una barriera contro il caldo estivo nonché il freddo invernale, oltre a garantire un maggiore isolamento termico dell’edificio, con conseguente risparmio energetico. Inoltre, la presenza della finestratura verticale in PVC Cristal trasparente consente una piena chiusura dell’ambiente esterno e, allo stesso tempo, una nitida veduta degli spazi adiacenti.

Verande R128 Pergotesa di Bt Group


Verande in alluminio

veranda Schüco CMC 50 La veranda è uno spazio vetrato che si addossa a un’abitazione, progettata insieme all’edificio oppure inserita in un secondo momento. La sua struttura portante può essere in alluminio, in metallo o legno oppure pvc. Oltre alla presenza di pannelli fissi, vi sono solitamente ante scorrevoli in vetrocamera che hanno un alto potere di isolamento termoacustico, per maggiore comfort durante i mesi più freddi nonché durante l’estate, se si provvede a creare un corretto sistema di ventilazione per impedire al caldo di penetrare nella veranda. La manutenzione della veranda in alluminio è molto semplice: è sufficiente un po’ di acqua e uno sgrassatore non aggressivo, senza il bisogno di utilizzare pagliette, che graffiano troppo le superfici, rischiando di danneggiarle. In foto: veranda Schüco CMC 50, in alluminio, personalizzabile nelle forme, da spiovente a poligonale a padiglione, oltre a prestarsi a diverse opzioni architettoniche. Inoltre, vi sono vari accessori per renderla al meglio, come protezione solare, areazione, sistemi di ombreggiatura, moduli di comando, ecc.



Verande per esterni

pergola in alluminio Gennius A3 di Ke Una veranda può arricchire l’abitazione anche in senso estetico, grazie al suo stile. Infatti, vi sono diverse tipologie di verande, da quelle a tutto vetro e con il tetto piano, indicate per ambienti moderni, a quelle con copertura a spiovente, per chi preferisce atmosfere più classiche. C’è chi, invece, ama le essenze retrò e sceglie orangerie in stile parigino oppure vittoriano inglese con colonne in ferro. Per le case contemporanee le ultime tendenze vertono maggiormente sulle pergole multi-tech, dotate di elementi all’avanguardia, come l’illuminazione a LED e persino la diffusione della musica, anche tramite bluetooth. In foto: pergola in alluminio Gennius A3 di Ke, con copertura scorrevole e tetto leggermente arcuato, fissato a un sistema di traversi, guide e carrelli, che ne permettono lo scorrimento in orizzontale. La tenda a pacchetto richiudibile rende la struttura ombreggiante e fresca durante le giornate assolate e isolata termicamente in quelle più fredde. Inoltre, protegge dalle piogge, grazie alla presenza di un sistema di raccolta dell’acqua piovana e di scolo. Nel perimetro della struttura sono integrate delle luci a LED.


Veranda, abitabilità tra indoor e outdoor: Verande in pvc

veranda in pvc Classic di Finstral La veranda è una struttura fissa, realizzata per durare nel tempo, anche quando vi sono superfici vetrate apribili, comode per chi vuole accedere al giardino. Quando si installa una veranda occorre progettare un corretto sistema di ventilazione ed è di fondamentale importanza dotarla di dispositivi oscuranti efficienti nonché aperture collocate in alto e in basso della struttura, per creare un clima accogliente in ogni stagione. Importante è anche l’orientamento delle vetrate: il migliore va da Sud-Est a Sud-Ovest, poiché, in questo modo, si beneficia della luce durante tutto l’arco della giornata, in inverno e in estate. Uno dei materiali più scelti per la veranda è il pvc, in grado di garantire un alto isolamento termoacustico, consentendo un notevole risparmio energetico. Inoltre, la sua manutenzione è molto semplice, basta un po’ di acqua e sapone. In foto: veranda in pvc Classic di Finstral, personalizzabile con diverse tipologie di apertura e con un sistema di ventilazione efficiente, oltre che a favorire un alto isolamento termico e acustico.