Azalea, esplosione di colore

Azalee

Azalea: una meravigliosa pianta che, com’è ormai consolidata tradizione, viene donata in occasione della festa della mamma. E che da tempo rappresenta anche il simbolo della lotta contro il cancro e della ricerca in generale. Le azalee hanno il loro habitat nelle zone boscose e umide di alta montagna, dove vegetano spontaneamente accanto a corsi d'acqua e in posizioni ombreggiate, ad altitudini anche superiori ai 4000 m; arrivano dall'Asia (Nepal, Cina, Giappone, Corea del Nord, Vietnam) dal Nord America (Florida) e dal Nord Europa. In Italia sono state portate nell’Ottocento dai lanieri inglesi nel Biellese e lì hanno trovato condizioni climatiche a esse molto favorevoli. Le principali aziende produttrici oggi sorgono lungo il Lago Maggiore e a Pontremoli (provincia Massa Carrara - Toscana). Di taglia media, hanno un’altezza compresa fra i 40 e i 90 cm. I fusti sono sottili, semilegnosi, densamente ramificati, e danno origine ad arbusti tondeggianti o allungati. Le foglie sono ovali, verde scuro, ovali, un po’ ruvide e coriacee; i fiori sono invece a trombetta, crescono in mazzetti all’apice dei rami, e hanno colori splendidi: rosa, rosso, bianco. Presentano un calice formato da 5 sepali e una corolla con 5 petali, che nelle forme doppie possono essere numerosi. Il frutto è una capsula marrone che contiene molti semi piccolissimi. Il mercato oggi propone anche diversi ibridi, di conseguenze si hanno azalee azzurre e lilla. Le varietà sempreverdi non tollerano bene il freddo, dunque si coltivano come piante di appartamento. Le varietà a foglia caduca o semisempreverdi, invece, risultano perfette per i giardini.
Azalee

Solar Fairy Lights, Mpow 200LED impermeabile ad energia solare LED luci, esterno 21,9 m 22 m 8 modalità luci solari per giardino, casa, patio, cortile, alberi, feste, matrimoni bianco caldo

Prezzo: in offerta su Amazon a: 31,82€


Azalea cura

Azalea cura Considerate le loro dimensioni, le azalee crescono molto bene anche in vaso: non è assolutamente necessario il trapianto in terra piena. Godono dunque di ottima salute anche sul balcone e sul terrazzo ma bisogna tenere presente, come dicevamo, che hanno bisogno di ombra; meglio evitare, perciò, i raggi diretti del sole. E si ricordi anche che la fioritura raggiunge il massimo splendore con temperature media ovvero comprese fra gli 8 e i 16 gradi. Ci sono però anche varietà più resistenti, frutto delle numerose ibridazioni. In ogni caso, se le azalee si trovano in giardino e le temperature si fanno particolarmente basse, può essere utile coprire la parte area con un telo. Se sono nel vaso, invece, ben venga intorno ad esso del materiale isolante. L’azalea deve essere annaffiata piuttosto di frequente, badando che il terreno rimanga umido e non bagnato. Si evitino quindi i ristagni d’acqua, meglio ancora nebulizzare con lo spruzzino le foglie e i fiori. E si consiglia inoltre di aggiungere concimi liquidi che arricchiscano il terreno consentendogli così di dare alla pianta tutti gli elementi nutritivi di cui necessita. Quando i fiori appassiscono bisogna potare appena sotto l’attaccatura del fiore praticando un taglio obliquo.

  • armand palazzetti Oggi è possibile dare al proprio giardino, terrazzo o portico una personalità unica e particolare grazie ad Armand, Philippe e Andrée, i nuovi forni multicottura da esterno by Palazzetti, pensati per ...
  • Il Fanale lampade da interni La storia de Il Fanale Group comincia nel 1979, quando Fausto Dalla Torre e sua moglie Luisa Martin, partendo dalla loro decennale esperienza nella lavorazione dei metalli tradizionali, fondarono l’az...
  • Serralunga 1825 Nelle serate estive in cui è piacevole passare tempo all’esterno, spesso ci troviamo seduti in giardino immersi nel buio. La possibilità d’installazione di piccole e puntuali luci che irradino tutto i...
  • illuminazione da giardino Creare affascinanti giochi visivi con l’illuminazione da giardino è possibile ma devono essere scelti gli apparecchi adeguati a questo.La possibilità di scelta varia tra lampade ...

MIHOUNION 4 Bundle plastica artificiale Piante Aglaia odorata Lour arbusti sempreverdi esterna stabile ai raggi UV Subtropicale cespugli verdi giardino della casa da tavolo floreale Disposizione Decor

Prezzo: in offerta su Amazon a: 12,59€
(Risparmi 10,8€)


Azalea pianta

Azalea pianta L’azalea è molto amata in Italia, sia per la sua fioritura rigogliosa, sia per i colori, sia perché ha una buona resistenza. Queste piante appartengono alla stessa famiglia del rododendro, l’aspetto e simile e anche la modalità di coltivazione, tuttavia è bene non confondere i due esemplari. E, al di là di questo, esistono ormai talmente tante varietà di azalee, differenziate soprattutto per tinte ed estensione dei fiori, che si consiglia di chiedere consiglio a un esperto vivaio nel momento della scelta. Per quanto riguarda la predisposizione del vaso, è sempre meglio preparare sul fondo un letto di ghiaia e cocci per favore il deflusso dell’acqua, quindi riempirlo con terriccio morbido ma di medio impasto, arricchito con humus e fertilizzanti organici affinché sia sufficientemente acido. Per la messa a dimora in giardino è invece necessaria una zappatura non troppo energica. Si consiglia inoltre una fertilizzazione ciclica e l’aggiunta di sabbia per favorire le qualità drenanti del terreno.


Azalea, esplosione di colore: Azalee da esterno

Azalee da esterno Le azalee da esterno diventano protagoniste assolute di tutto l’ambiente. E davvero cambiano il volto del giardino, o comunque dello spazio aperto in cui vengono collocate. Molti le scelgono per disegnare e creare raffinate aiuole, macchie di colore sparse lungo il prato, ed è a dir poco un bel vedere. In alternativa possono anche definire e valorizzare il perimetro dell’abitazione. Del resto, come abbiamo visto, la cura dell’azalea non è particolarmente impegnativa. Tra le pratiche necessarie, però, ricordiamo la potatura in caso di cespugli troppo disordinati, la concimazione ciclica del terreno e la pacciamatura in prossimità dei periodi più freddi dell’anno. E’ necessario estirpare le eventuali erbe infestanti e verificare se ci siano eventuali parassiti come il ragnetto rosso, che è molto pericoloso e ha un elevato potenziale di infestazione poiché riesca a riprodursi molto velocemente e in tempi assai ristretti.