Cappe cucina design

La Redazione Consiglia

I migliori articoli su Arredamento.it

- 12 ottobre 2015

Cappe design

Le cappe cucina design sono quelle installate nelle cucine dallo stile più moderno, in quanto presentano delle forme particolari e diventano anch'esse elemento d'arredo e di caratterizzazione dell'ambiente. Oltre ad essere degli oggetti di tendenza, che arredano gli spazi in cui vengono collocati, sono degli elettrodomestici che servono per aspirare gli odori prodotti durante le operazioni di preparazione del cibo. I fumi e gli odori della cucina, aspirati dal motore, vengono condotti all'esterno, mediante il condotto di aspirazione, che può essere esposto, visibile nella stanza, oppure nascosto da elementi in muratura. Nella scelta della cappa più adatta alla propria cucina, bisogna seguire diversi fattori, innanzitutto occorre prestare attenzione agli elementi tecnici, quali ad esempio la potenza di aspirazione, e gli elementi estetici. Tali elettrodomestici si presentano ad incasso, ossia inseriti nella struttura della cucina, in mezzo ai vari pensili, oppure esterni, installati in maniera indipendente. Al pari degli altri complementi d'arredo, anche le cappe si presentano con design moderno e più ricercato, oppure nella classica forma a camino, tipica della tradizione delle cucine. In foto: modello Linea di Valcucine.

Cappa design

Le cappe cucina design danno un aspetto unico allo spazio in cui vengono collocate. L'innovazione, rispetto al passato, non deriva solamente dall'aspetto differente ma anche dai materiali impiegati in quanto non si utilizza più solamente l'acciaio inossidabile, immancabile quando si parla di cucine, ma si sfruttano anche altri materiali, quali ad esempio rame o vetro. Alcuni modelli vengono scelti ed installati singolarmente in quanto non vendute in associazione con la composizione della cucina. Altre invece fanno parte di un tutt'uno realizzato in abbinamento. Su consiglio di architetti od arredatori di interni, per rinnovare un arredo domestico un po' vecchio, che necessita di essere rinfrescato, installare una cappa di design rappresenta un'idea efficace per ottenere un ottimo risultato senza un grosso dispendio di denaro. Spesso infatti una casa di pregio non è quella che viene arredata con mobili di tendenza ma, al contrario, quella che presenta negli angoli giusti, collocati ad arte, elementi interessanti. Utilizzare la fantasia per rendere gli ambienti più accoglienti è la strategia suggerita dai designer di fama, che vedono nella combinazione degli stili il nuovo arredamento. In foto: modello Ola Elica.

Cappe incasso per cucina

Le cappe cucina design ad incasso vengono inserite nella struttura, tra i vari pensili, per risultare quasi invisibili, da azionare con piccoli movimenti meccanici o con interruttore elettrico. Rispetto agli altri modelli presenti sul mercato, le cappe ad incasso risultano più ridotte e compatte, per questo motivo sono consigliate per le cucine più piccole, che presentano delle misure limitate. Le cucine lineari, quelle che occupano una sola parete vengono installate, generalmente, negli appartamenti piccoli, oppure nei monolocali con angolo cottura. Poichè cucinando si producono dei naturali effluvi, che risultano fastidiosi all'olfatto, è importante disporre di un sistema di aerazione efficiente, che in pochi istanti possa aspirare gli odori. Le cappe da incasso, seppur più piccole delle altre, riescono a svolgere la funzione per la quale vengono progettate in maniera egregia. Molte vengono dotate anche di luci a led che illuminano il piano di lavoro e i fuochi, funzione utilissima quando si cucina. In commercio esistono numerosi modelli, realizzati con diversi materiali, adattabili ad ogni tipologia di cucina, tradizionale o moderna che sia. In foto: una cappa Electrolux.

Cappe aspiranti

Le cappe cucina design aspiranti vengono collocate nelle cucine in modo da asportare gli odori provocati dalle operazioni di preparazione del cibo e al tempo stesso dare una connotazione particolare all'ambiente. Il sistema di cui sono dotate è composto da una ventola, attivata da un motore interno, azionato da un interruttore elettrico, che effettua uno spostamento verso l'alto dei fumi di cucina, conducendoli verso l'esterno. Gli odori vengono trasportati fuori attraverso dei tubi installati lungo il muro. Le cappe vengono collocate alla parete quando i fuochi della cucina si trovano, in maniera compatta con gli altri mobili, disposti in linea sulla parete. Per le cucine con isola invece, ossia con postazione di cottura presente al centro della stanza, la cappa viene fissata al soffitto, in posizione sovrastante ai fuochi. Oltre ad una funzione indispensabile di aspirazione degli odori, la cappa installata in cucina, soprattutto negli ultimi tempi, viene interpretata non solamente come un accessorio ma come un vero e proprio complemento d'arredo, soggetto alle tendenze e alle mode del momento. Le cappe di design si distinguono inoltre per le forme innovative e la realizzazione con materiali che si discostano dalla tradizione. In foto: cappa Libera Valcucine.

Cappe per cucine componibili

Le cappe cucina design componibili trovano una collocazione indipendente, determinata dal gusto del cliente, che decide di organizzare una cucina personalizzata, scegliendo i vari pezzi appartenenti anche a diverse collezioni. La libertà di selezionare gli elementi idonei a costituire la cucina dei propri sogni, pur se più dispendioso rispetto ai modelli predefiniti dalle aziende produttrici è preferibile, soprattutto se si beneficia di molto spazio a disposizione, da riempire a piacimento. La cucina rappresenta un luogo molto importante dell'abitazione, dove si trascorrono molte ore e spesso si ricevono anche gli ospiti, condividendo degli allegri momenti a tavola, per questo motivo deve rispecchiate l'indole del padrone di casa, che attraverso i mobili scelti parla un po' di sè. Oltre a svolgere una funzione primaria, ossia di aspirazione degli odori dalla cucina, mediante un sistema attivato con un motore interno, la cappa svolge anche una funzione arredativa. I designer e progettisti realizzano delle cappe di grande impatto visivo, quasi delle opere d'arte, collocate in maniera strategica all'interno della cucina per incrementarne la bellezza e il pregio. In foto: modello Kono di Elmar.

Altezza cappa da piano cottura

L'altezza delle cappe cucina design dal piano cottura dipende da diversi fattori, innanzitutto dalle misure dei fuochi, stabilite dalle case produttrici secondo gli standard previsti in materia, e dalla collocazione rispetto al resto dei mobili. La normativa in materia stabilisce delle misure standard fissate in 65 cm di altezza che, per motivi di sicurezza, non devono essere modificati. Alcune aziende produttrici di cucine, quale ad esempio Scavolini, hanno introdotto delle misure particolari, tra i 41 e i 50 cm. L'altezza della cappa dal piano cottura viene determinata, ed influenzata, anche dal metodo di riscaldamento dei fuochi, a gas oppure elettrico. Con un'alimentazione a gas viene richiesta maggiore distanza. Per le cappe di design, con forme particolari, viene consigliata una collocazione sovrastante che consente di conferire un tocco di eleganza straordinaria all'ambiente. Tali accessori infatti, poichè realizzati dai designer con un intento arredativo, di arricchimento e decorazione, meritano di ricevere una collocazione di rilievo, su un piano preminente rispetto al resto dei complementi d'arredo presenti nella camera, che possa esaltarne la bellezza. In foto: Cappa Shell Elica.

Sfoglia i cataloghi: