Case bioedilizia

vedi anche: Bioedilizia

Una scelta consapevole

Case bioedilizia perché sceglierle? Il 40% dell’inquinamento atmosferico deriva dal residenziale e l’edilizia è l’attività a più alto consumo del territorio. Si pensi che il 50 % dei rifiuti attualmente prodotti in Europa proviene dal settore edile. Ecco che allora optare per una casa in bioedilizia diviene una scelta, oltre che consapevole, sostenibile e necessaria per identificare nella pratica tutte quelle azioni volte a rimuovere i pericoli connessi con l’introduzione nel settore edile di tecnologie e di sostanze altamente inquinanti.

Scegliere questo tipo di abitazione significa altresì restituire alla casa quei materiali come la terra, il legno, la pietra, l’acqua che riportano l’uomo ad essere in armonia con la natura e ottimizzare le relazioni con l’ambiente naturale sfruttando l’energia solare, attiva e passiva, come pure la ventilazione naturale e la temperatura costante del nostro sottosuolo.

Nella foto una delle case prefabbricate in bioedilizia di Ille Case in legno

casa Ille

Cancellazione B2005 sotto più foto 7 foto in bioedilizia

Prezzo: in offerta su Amazon a: 38,09€


Materiali e progetti

casa Zenker Per restituire alla casa quelle sensazioni di benessere che si ripercuotono sulla salute fisica e nelle relazioni umane, la progettazione è la parte più importante nell’ambito delle case bioedilizia. E’ essenziale che i tecnici coinvolti nella costruzione di una casa di questo tipo lavorino in team al fine di suggerire quelle che saranno le scelte migliori per la stesura di un progetto unico. Innanzitutto no a materiali come cemento e ferro. La preferenza nella scelta del materiale per la realizzazione delle murature spetta all’argilla la quale è presente in quantità consistente negli strati più superficiali di terreno e in assai diffuso. Grazie alle sue proprietà fisiche, è in grado di creare un ambiente ottimale dal punto di vista di umidità e temperatura.

Anche la pietra è un materiale storicamente utilizzato in modo diffuso ma, per motivi legati al notevole impatto ambientale delle cave, il suo uso è considerato sostenibile solo per limitati interventi di tipo decorativo. Assieme all’argilla, è il legno il materiale principe per la costruzione bioecologica, il più rinnovabile tra quelli presenti sul mercato, soprattutto se proveniente da foreste certificate, in cui il ciclo di taglio e piantumazione è pianificato nell’ottica della salute delle foreste stesse e non del disboscamento. Il taglio, il trasporto e la lavorazione avvengono esclusivamente con mezzi meccanici, a limitato consumo di energia, senzabisogno di dispersione di calore.

Nell'immagine, casa prefabbricata di Zenker Italia


  • certificazione icea Nasce la prima certificazione interamente italiana nel campo dell’edilizia bio-ecologica: 10 aziende edili e 26 classi di prodotti già certificati: dagli intonaci con calce naturale agli isolanti in s...
  • Casa di legno pagano con piscina La riscoperta di ciò che è naturale sta invadendo giorno dopo giorno tutti i campi dell’agire umano: medicina omeopatica, cibo biologico, auto ecologiche, abiti in fibre naturali sino ad approdare neg...
  • Casa moderna in legno Con l’obiettivo di far conoscere in Italia il valore e i grandi vantaggi offerti dalle case in legno (benessere, eco-sostenibilità, risparmio energetico, qualità tedesca, affidabilità, durata e veloci...
  • condominio sostenibile Una soluzione progettuale all’avanguardia: i vantaggi dell’integrazione tra condensazione e solare. Un “lieto evento” a Rezzato (Brescia): «È pronta la nu...

OFLADYH ® pronto ad appendere allungata pittura a olio dipinta a mano 36 "x24" muro arte astratta contemporaneo bioedilizia blu

Prezzo: in offerta su Amazon a: 102€


Case bioedilizia prezzi

casa Baldini Legno Per case che vengono fornite complete di tutto nella parte esterna i prezzi partono da circa 1000 euro al mq. Nella parte interna vengono escluse opere di finitura in cui sono fondamentali le esigenze e lo stile del singolo cliente. Le aree interne saranno comunque pronte per essere stuccate, tinteggiate e per ricevere il completamento dell'impiantistica, la posa di pavimenti e di rivestimenti, l'installazione di tutti gli altri complementi di arredo quali porte interne, caloriferi, sanitari, zoccolini e così via. Equipaggiare una casa in bioedilizia di veranda o tettoia in legno realizzata con struttura autoportante dona prestigio al prefabbricato proponendo uno spazio riparato da sole, acqua e agenti atmosferici. In base alla dimensione delle travi portanti, dei legnami utilizzati i prezzi la metro quadro per questi interventi aggiuntivi spaziano da 120,00 euro/mq a 140,00 euro/mq.

Nella foto, una delle case bioedilizia di Baldini Legno


Case bioedilizia prefabbricate

Prereal Numerose sono le società specializzate in costruzioni prefabbricate in legno naturale a basso consumo energetico, le quali, sotto l'occhio attento di carpentieri e falegnami qualificati offrono case uniche, fabbricate su misura. Il termine “prefabbricato” spesso concepito negativamente, non deve trarre in inganno: sovente si tratta di spazi accoglienti e prestigiosi creati appositamente per il benessere ed il comfort degli abitanti con un carattere di esclusività che valorizza e sottolinea la personalità di chi ci abita.

Le case prefabbricate in bioedilizia sono fatte in genere in legno, materiale che possiede proprietà fisico-tecniche che lo rendono idoneo a creare abitazione vitali e ben bilanciate. Il legno da utilizzare in un’ottica di sostenibilità ambientale deve essere preferibilmente di produzione locale e proveniente da specie a rapido accrescimento come il pioppo, la robinia, il pino, l’abete.

In foto, costruzione in bioedilizia realizzata da Proreal

A cura di Elena Marzorati