Cronoprogramma nei lavori edili

Cronoprogramma: informazioni generali

Il cronoprogramma è un documento obbligatorio per legge e solitamente è impiegato in campo edilizio. L’obiettivo principale di questo documento, che si trasforma in una sorta di grafico, è quello di poter controllare in tempo reale il lavoro fatto e il capitale speso per la realizzazione edilizia. In linea generale, il cronoprogramma dipende da tantissimi fattori che vengono riportati nel grafico precedentemente citato. Sull’asse delle ascisse sono riportati i tempi ipotetici di realizzazione dell’infrastruttura, mentre su quella delle ordinate si trova la quantità di capitale che si utilizza partendo da zero e arrivando alla conclusione dei lavori. Logicamente questo grafico dovrà tener conto sia del numero dei lavoratori e sia di eventuali interferenze nella realizzazione dell’opera edile. Il cronoprogramma altro non è che la teorizzazione di quello che è l’iter di realizzazione dell’infrastruttura; si parte dalla fase di progettazione, quella di realizzazione dei componenti, fase di realizzazione. Ognuna di queste attività è riportata all’interno del grafico e si può seguire il suo andamento "in tempo reale".
Cronoprogramma

Klarstein Minibreak Mini Forno fornetto elettrico multifunzionale salvaspazio (36 x 20 x 32 cm, 11 litri, 800 Watt, 250°C, Timer fino a 60 min) Bianco

Prezzo: in offerta su Amazon a: 54,99€


Cronoprogramma: concetti base

Esempio di cronoprogramma I concetti base che si ritrovano all’interno del cronoprogramma sono calcolati in modo da poter vedere a che punto sono i lavori in relazione a tempo, numero di operai e costi. Si redige una tabella contenente quelli che sono i gruppi omogenei di lavorazione. Si riporta lo scavo, la struttura, l’impianto elettrico e tutto ciò che occorre per realizzare l’opera edile. Questa tabella contiene sia le aliquote percentuali e gli impianti di ogni gruppo di lavorazione, e sia le percentuali di ogni articolo che costituisce il gruppo omogeneo. Si elabora una stima della somma delle giornate di lavoro per concludere i lavori (uomini giorno). Per ogni gruppo si calcola il costo della manodopera e il numero degli uomini che occorrono. Poi si calcola per ogni gruppo il numero dei lavoratori che si occuperanno di quella parte della struttura; si segue con la determinazione dei giorni necessari per la terminazione del lavoro. Fatto questo, si prosegue con il calcolo dei giorni consecutivi. Da questi dati si redige il diagramma di Gantt, riportando in ordine di data e di messa in atto delle varie lavorazioni, dal quale si può calcolare, la durate del lavoro.

  • cucina Sidney Doimo Come trasformare un piccolo appartamento nel regno delle vacanze? Come arredare un monolocale valorizzando ogni metro quadro?Per scelta, per necessità, per esigenze di lavoro, vacanza, oppure per sc...
  • Interno casa colonica con sistemi Eclisse A Tarzo, piccolo borgo immerso nel verde delle colline trevigiane, con progetto dell'architetto Matteo Cocomazzi, è stato sottoposta ad un intervento di ristrutturazione una vecchia casa colonica.Il...
  • sistema domotico By me Vimar A due passi dall’imponente cinta muraria medioevale, conservata in modo pressoché intatto, che circonda il centro di una piccola ma incantevole cittadina della laboriosa provincia veneta, si trova una...
  • Hi MAcs house In Baviera, nelle vicinanze di Ammersee in un villaggio con le tipiche case dalle finestre di legno scuro, spiccano il minimalismo, la simmetria e le forme lineari e pulite di un'affascinante costruzi...

LA&NA Scaffali LOFT stile di arredamento Scaffali da bagno fai da te mensole di libro , board length 20cm

Prezzo: in offerta su Amazon a: 36€


Redazione cronoprogramma

Cronoprogramma La redazione del cronoprogramma avviene secondo la priorità delle lavorazioni da mettere in atto per la realizzazione e la conclusione dell’opera edilizia. Successivamente all’elaborazione dei dati delle voci precedentemente citati, si prosegue con la compilazione, mediante software, del cronoprogramma stesso. Prima s’individuano i gruppi omogenei di lavoro o gli importi per ognuno di essi; si assegnano le percentuali di manodopera e il numero di lavoratori che faranno parte di ogni gruppo. Si calcolano i giorni lavorativi e consecutivi per ogni gruppo di lavoro. S’inserisce la data d’inizio del lavoro di ogni gruppo e si procede nell’elaborazione del diagramma di Gantt. Fatto tutto questo, si prosegue con la realizzazione di un diagramma simbolico del cronoprogramma w e si termina con la stesura di una relazione tecnica da affiancare al cronoprogramma stesso. Come affermato in precedenza, la redazione e la stesura di tutti questi dati avviene mediante l’uso di un programma specifico, in modo tale da agevolare e rendere più celere l’aggiornamento dati e l’analisi in tempo reale di tutti i grafici.


Cronoprogramma nei lavori edili: Cronoprogramma: software

Cronoprogramma diagramma di Gantt Per la redazione del cronoprogramma e del diagramma di Gantt è stato realizzato un software in grado, in pochissimi minuti, di elaborare tutto ciò che occorre al coordinamento e all’analisi dei lavori da mettere in pratica nel campo edile. Mediante un programma preciso da scaricare dove si vuole, si può redigere il cronoprogramma e stampare tutti i diagrammi che si desiderano. In seguito all’inserimento dei dati del gruppo omogeneo di lavoro, impostando tutti gli importi, in automatico si redige il diagramma di Gantt. Quest’ultimo, grazie al tecnologico software, sarà possibile modificare tutti i dati e le voci man mano che ci sono degli aggiornamenti. A conclusione di queste azioni, si elaborerà e visualizzerà il grafico finale, e il cronoprogramma dei lavori terminati. È conveniente sapere che, oltre al programma si può scaricare un manuale d’uso, in modo tale da capire subito come esso funziona e iniziare con la messa in opera del proprio lavoro interattivo e pratico.