Dipingere il camino

Decorare il caminetto con i colori

Ora che si avvicina la primavera ed è forte la voglia di rinnovare la propria casa, dipingere il camino può essere una decisione vincente per regalare un look del tutto nuovo a quello che rappresenta il punto focale della zona living: il caminetto. Si tratta tra l’altro di una scelta non impegnativa e molto economica, perché, senza effettuare grossi lavori di muratura, ma semplicemente ridipingendo la parete retrostante, la mensola, la cornice oppure la cappa del caminetto, si possono ottenere risultati inaspettati e assolutamente d’effetto. Al posto della pittura, chi si intende di fai-da-te può optare per l’utilizzo di mattoni, mattonelle in ceramica o tasselli di mosaico, che regalano un tocco originale e fresco alla zona camino. Un’altra opzione è data dalle carte da parati, che sono tornate assolutamente di gran moda ed esistono in commercio in tantissime e originali varianti. Non vanno utilizzate nella parte “calda” del camino, cioè la cappa, ma piuttosto nella parete circostante.

In foto: il camino a gas Forma 55 di MCZ, inserito all’interno di una parete di laterizio sui toni del magenta.

dipingere il camino

Cornice in MDF Bianca da dipingere a piacere 844 stile moderno, dalle linee geometriche pulite Cornice per camini elettrici o biocamini della collezione Pure di Rubyfires Abbinabile con i caminetto a bioetanolo Riano o con i caminetti elettrici Flandria e Lucius

Prezzo: in offerta su Amazon a: 191,25€


Come tinteggiare un camino

Come tinteggiare un camino Se si dipinge la parete attorno al camino, non sono necessarie particolari precauzioni. Al contrario se si vuole tinteggiare la cappa o altre parti calde nelle immediate vicinanze del focolare, è necessario scegliere un tipo di pittura che non reagisce al calore e che non si alteri nel tempo. Per questo, sono sconsigliate tempere o pitture ad olio, mentre è meglio optare per pitture ad acqua, sintetiche o ecologiche. La scelta del tipo di pittura dipende anche dall’effetto finale che si vuole ottenere. Se si cerca un effetto coprente e brillante, sono più indicate le pitture sintetiche. Le pitture ecologiche/naturali, anche se costano di più, sono sempre consigliate, perché sono molto coprenti e possono essere applicate anche nella stagione invernale, senza bisogno di spalancare le finestre, perché non emettono sostanze tossiche.

In foto: Per questo camino bifacciale Forma B95 di MCZ è stata scelta una tinta nera, che ne enfatizza i volumi all’interno di un ambiente nei toni del bianco puro.

  • caminetto Don Bar Da unico sistema di riscaldamento a vero e proprio oggetto d’arredo che nasconde un cuore tecnologico. Di forme classiche per gli amanti della tradizione o dal design minimale e quasi scultoreo per ch...
  • stufe e caminetti Camini e stufe. Un modo naturale e sano di riscaldarsi, che rispetta l’ambiente e la salute. I modelli attuali sono in grado di trasformarsi in un vero impianto di riscaldamento per intere abita...
  • Camini Antonio Lupi Dalla collaborazione di Antonio Lupi con il designer Domenico de Palo ed il maestro fumista Massimo Pistolesi nasce Il canto del Fuoco, un progetto  di Camini Antonio Lupi dalle forme e...
  • zona living con divani in suede marrone e camino da parete con schermo lcd Presentato in anteprima assoluta MCZ Scenario, l’unico camino sul mercato che è anche TV. Grazie alla collaborazione con Loewe, marchio leader di fascia alta nel settore dei&nbs...

Caminetto elettrico completo kit composto da Bruciatore elettrico Luciu e da cordince in MDF bianca da dipingere a piacere Adra Rubyfires Adra Rubyfires Facile montaggio e posizionamento il Caminetto con Potenza 0-900-1800W con effetto fiamma e carboni accesi

Prezzo: in offerta su Amazon a: 473,35€


Dipingere il camino: i colori moda

dipingere camino La scelta del colore da dare al camino o alle pareti dipende moltissimo dalla sensibilità e dai gusti, ma anche dagli spazi che si devono dipingere, perché il colore influisce sulla nostra percezione dello spazio. I toni caldi, infatti, tendono a dilatare lo spazio, quelli freddi lo restringono. Le tinte neutre, il bianco in primis, sono perfette per le grandi superfici, mentre per piccole aree o i decori vanno benissimo anche colori molto vivaci e decisi. Se avete quindi un rivestimento camino imponente, con cappa a tutta altezza e un volume sporgente, può essere utile “smorzarlo” con tinte neutre, come ad esempio il grigio. Se invece il volume occupato dal camino è più circoscritto e quasi si perde all’interno dello spazio, può essere interessante valorizzarlo con una scelta cromatica assolutamente contrastante.

In Foto: il rivestimento camino Mondrian di MCZ, con la sua forma cubica, estremamente compatta, è valorizzato dalla parete retrostante color lavanda.