F24 Elide, come compilare il modello

Modello F24 Elide

Il modello F24 Elide (acronimo per “Elementi identificativi”) è uno degli ultimi rilasciati dall’Agenzia delle Entrate ed è stato pensato per tutti quei versamenti le cui informazioni non possono essere riportate nel modello F24 ordinario. Di conseguenza serve anche per pagare i contributi relativi alla registrazione di contratti di locazione e affitto di beni immobili: imposta di registro, tributi speciali e compensi, imposta di bollo, sanzioni e interessi relativi. E’ in vigore dal primo febbraio 2014, ha sostituito di fatto il Modello F23 e dal primo gennaio 2015 è diventato obbligatorio. Il pagamento può essere effettuato tramite servizi online, gli sportelli dell’Agenzia della riscossione, le banche convenzionate e le Poste italiane. Per quanto riguarda le modalità, si possono usare i contanti ma si può anche scegliere l’addebito sul conto corrente presso gli sportelli bancari e postali, il bancomat, la carta Postamat e Postepay con addebito su conto corrente postale presso qualsiasi ufficio postale. O, ancora, ricorrere ad assegni bancari o postali, assegni circolari e vaglia cambiari presso gli agenti della riscossione. L’Agenzia delle entrate ha anche istituito appositi codici tributo che sono i seguenti: 1500 - Imposta di registro per prima registrazione, 1501 - Imposta di registro per annualità successive, 1502 - Imposta di registro per cessioni del contratto, 1503 - Imposta di registro per risoluzioni del contratto, 1504 - Imposta di registro per proroghe del contratto, 1505 - Imposta di bollo, 1506 - Tributi speciali e compensi, 1507 - Sanzioni da ravvedimento per tardiva prima registrazione, 1508 - Interessi da ravvedimento per tardiva prima registrazione, 1509 - Sanzioni da ravvedimento per tardivo versamento di annualità e adempimenti successivi, 1510 - Interessi da ravvedimento per tardivo versamento di annualità e adempimenti successivi.
Modello F24 Elide


F24 Elide editabile

F24 Elide editabile Il modello F24 Elide editabile è la versione compilabile e salvabile della versione in pdf, grazie alla quale il contribuente può compilare tutte le sezioni direttamente online e tramite il proprio computer, modificare e salvare i dati e stampare il tutto. Per poter effettuare il pagamento online bisogna registrarsi ai servizi telematici messi a disposizione dalla stessa Agenzia delle Entrate, ovvero Fisconline ed Entratel, possedere dunque le credenziali di accesso ed essere titolari di un conto corrente presso le Banche convenzionare con l'Agenzia delle Entrate. L’operazione non è particolarmente complessa: basta armarsi di pazienza e procedere con calma, tenendo a portata di mano tutti i documenti necessari. Il consiglio, prima di procedere, è quello di leggere molto attentamente le istruzioni qua fornite. Per avere il modulo non è però necessario effettuare alcuna registrazione, sarà sufficiente accedere al sito dell'Agenzia e cercare il modello. Si potrà così avere il pdf e trovare anche il file relativo alle indicazioni sulla compilazione.

  • Locazione immobile e relativi oneri Il deposito cauzionale locazione è una garanzia richiesta dal proprietario di un immobile per i danni economici e materiali che potrebbero essere causati dal conduttore. L'importo versato a titolo di ...
  • Casa in affitto Nell'ottica di soddisfare qualsiasi esigenza, sia da parte del locatore sia da parte del conduttore, la normativa sulle locazioni abitative ha previsto una particolare forma di contratto a carattere t...
  • Appartamento in locazione transitoria Il contratto di locazione transitorio viene utilizzato per regolare gli affitti temporanei con finalità non turistiche. Come specificato nel fac simile presente sul sito del Ministero dei Trasporti e ...
  • Casa in affitto Introdotta con il D.Lgs 23/2011, e recentemente modificata con il D.L. 47/2013, la cedolare secca sugli affitti immobili rappresenta un metodo alternativo per la tassazione dei redditi derivanti dalle...


Mod F24 Elide

Mod F24 Elide Il Mod F24 Elide si può scaricare dal sito dell’Agenzia delle Entrate (www.agenziaentrate.gov.it). Per quanto riguarda la compilazione, il contribuente è tenuto a riportare il codice fiscale, i dati anagrafici e il domicilio fiscale. Il Codice fiscale del coobbligato, erede, genitore, tutore o curatore fallimentare deve essere compilato insieme al codice identificativo desumibile dalla tabella “Codici identificativi” sempre reperibile tramite il sito dell’Agenzia delle Entrate. Gli importi devono sempre essere indicati con le prime due cifre decimali anche nel caso in cui tali cifre siano pari a zero. In presenza di più cifre decimali bisogna procedere all’arrotondamento della seconda cifra decimale con il seguente criterio: se la terza cifra è uguale o superiore a 5, l’arrotondamento al centesimo va effettuato per eccesso; se la terza cifra è inferiore a 5, l’arrotondamento va effettuato per difetto (es.: euro 52,752 arrotondato diventa euro 52,75; euro 52,755 arrotondato diventa euro 52,76; euro 52,758 arrotondato diventa euro 52,76).


F24 Elide locazioni

F24 Elide locazioni Ma vediamo cos’altro occorre fare per compilare in modo corretto l’F24 Elide per le locazioni. Nella sezione “Erario ed altro” troviamo i campi “Codice ufficio” e “Codice atto”, per i quali non occorre indicare alcun valore. Nel campo “Tipo”, invece, bisogna mettere la lettera F (identificativo registro). Anche il campo “Elementi identificativi”, nel caso di pagamenti per la prima registrazione, va lasciato vuoto. Per i pagamenti relativi all’annualità successiva, alla cessione, alla risoluzione e alla proroga del contratto occorre invece indicare il codice identificativo del contratto che è composto da 17 caratteri e reperibile nella copia del modello di richiesta di registrazione del contratto restituito dall’ufficio o, per i contratti registrati per via telematica, nella ricevuta di registrazione. Nel campo “Codice” va messo il codice tributo di riferimento. Nel campo “Anno di riferimento”, in caso di prima registrazione, deve essere indicato l’anno di stipula del contratto o di decorrenza, se anteriore, nel formato “AAAA”. In caso di annualità successiva, proroga, cessione o risoluzione è indicato l’anno di scadenza dell’adempimento (sempre nel formato “AAAA”). Per concludere, nel campo “Importi a debito versati” bisogna indicare le cifre da versare.


F24 Elide, come compilare il modello: Modello F24 Elide compilabile

Modello F24 Elide compilabile L'Agenzia delle Entrate, al fine di agevolare la compilazione di questo particolare modello F24 per il pagamento dei contributi necessari a formalizzare e regolarizzare un contratto d'affitto, mette a disposizione sul proprio sito un file pdf che può essere comodamente salvato sul proprio computer. Questo file, per poter essere compilato, necessita di un apposito programma che consenta la compilazione a computer dei flie pdf; un'alternativa molto semplice e valida è quella di accedere a uno dei numerosi moduli F24 online che possono essere compilati senza bisogno di ulteriori programmi. E' bene ricordare che questo modello è valevole sia per le persone fisiche che per i titolari di partita iva; la differenza è che questi ultimi potranno pagare esclusivamente in via telematica, mentre i soggetti privi di partita iva avranno la possibilità di scegliere differenti tipologie di versamento, optando se utilizzare il modello per il pagamento telematico o stampandolo e presentandolo presso gli sportelli postali o gli istituti bancari. Per evitare possibili errori, è bene leggere con attenzione le avvertenze per la compilazione che sono presenti sul sito dell'Agenzia delle Entrate dove vengono spiegate le finalità di questo mod F24, quali sono gli impieghi per i quali occorre utilizzarlo e come fare per compilarlo nel modo corretto. Un altro aspetto importante è quello che riguarda i codici tributo, che sono racchiusi all'interno di uno specifico pdf disponibile sullo stesso sito e che identificano le differenti causali. A dire il vero la tabella consta di ben 35 pagine e la sua consultazione può non essere delle più facili, quindi, attenzione e calma sono fondamentali per evitare errori che potrebbero portare a dover corrispondere una sanzione pari o superiore alla cifra già versata.