La Redazione Consiglia

I migliori articoli su Arredamento.it

Re: MARCHI PERGOTENDE

#61
Grazie per la risposta. Diciamo che la Pergola bio climatica non mi piace moltissimo in quando la vedo molto imponente e non so se poi possa creare problemi in futuro con vicini.. Quella con le lamelle è molto sfruttabile, però non potendo liberare il tetto la vedo molto invasiva. Come idea mi piace più qualcosa di addossato con la possibilità di avere soffitto retrattile, ma non so se ho sufficiente spazio sul muro per metterla, e non vorrei che con la pendenza arrivi ad avere poco spazio per muovermi sotto (sono alto quasi 1.90). Tenete anche conto che i muri perimetrali, sia a nord dove ho un condominio, che a est dove ho il giardino della villetta del vicino, sono alti 1.85.. Quindi qualsiasi struttura con soffitto fisso sarebbe più alta dei muri perimetrali, e non so se posso farla arrivare fino ai muri perimetrali o cmq devo tenermi staccato per discorso di distanze minime.

Re: MARCHI PERGOTENDE

#62
fabiodl ha scritto:
07/07/20 12:17
Grazie per la risposta. Diciamo che la Pergola bio climatica non mi piace moltissimo in quando la vedo molto imponente e non so se poi possa creare problemi in futuro con vicini.. Quella con le lamelle è molto sfruttabile, però non potendo liberare il tetto la vedo molto invasiva. Come idea mi piace più qualcosa di addossato con la possibilità di avere soffitto retrattile, ma non so se ho sufficiente spazio sul muro per metterla, e non vorrei che con la pendenza arrivi ad avere poco spazio per muovermi sotto (sono alto quasi 1.90). Tenete anche conto che i muri perimetrali, sia a nord dove ho un condominio, che a est dove ho il giardino della villetta del vicino, sono alti 1.85.. Quindi qualsiasi struttura con soffitto fisso sarebbe più alta dei muri perimetrali, e non so se posso farla arrivare fino ai muri perimetrali o cmq devo tenermi staccato per discorso di distanze minime.
Valuta i modelli piatti con copertura retrattile centinaia, tipo Pratic Nomo, ke isola 3, o BT r203

In questo caso la pendenza della struttura è assente, perché i profili porta tessuto sono calandrati e scaricano l acqua lateralmente nelle gronde perimetrali

Re: MARCHI PERGOTENDE

#63
Ciao allora ho avuto in queste settimane possibilità di vedere qualche soluzione.. Diciamo che per rapporto qualità prezzo la mia scelta si sta orientando su pergotende addossate a parete, in alluminio, con sistema di gronde incorporate nella struttura, con sezioni portanti da 11 o 12 cm a seconda dei modelli e copertura retrattile meccanicamente con tessuto in PVC e barrette per favorire impacchettamento e inserimento luci led. È prevista poi possibilità di zanzariere perimetrali, con inserimento di un timpano triangolare in alto, per pareggiare il dislivello del tettuccio inclinato.
Ho visto due soluzioni molto simili... Il primo in negozio ed è della Ragucci Pergole (del gruppo Tend Italia) il secondo di Ama Protezioni Solari (con contatto online del negozio, che mi ha mandato video e scheda tecnica). Dovranno poi fare sopralluogo ma da disegno tecnico, si ancorerebbero a parete ad altezza 290, per arrivare con la pendenza a un'altezza finale utile di circa 200 cm.. Vedrò se è possibile alzarsi un po diminuendo la. Pendenza perché io sono alto quasi 1.90! :)
In prima battuta secondo voi può essere una soluzione valida, pensando di coprire uno spazio di 5x4 e attaccandomi a una gronda in cemento armato di 25 cm (quindi volevo qualcosa che non gravasse troppo su quell'ancoraggio... ma scaricasse appunto su le gambe frontali)? Esposizione è nord-ovest quindi il sole è pressoché quello di fine giornata.. Mi hanno detto entrambi che il costo sarebbe detraibile e rientra nell'edilizia libera, quindi nessun permesso sia a livello condominiale che comunale e data la copertura inclinata dovrebbe anche non dare particolari fastidi ai vicini o interferire con i muri perimetrali di 1.85. Anche se entrambi cmq mi rilasciano disegno tecnico dettagliato se voglio fare un passaggio in comune. Tra le due soluzioni ballano circa 3000 euro.. In più per Ragucci Pergole, che ad onore del vedere (magari anche perché ne ho parlato fisicamente in negozio) mi sembrano di migliore qualità!

Re: MARCHI PERGOTENDE

#64
fabiodl ha scritto:
22/07/20 23:33
Ciao allora ho avuto in queste settimane possibilità di vedere qualche soluzione.. Diciamo che per rapporto qualità prezzo la mia scelta si sta orientando su pergotende addossate a parete, in alluminio, con sistema di gronde incorporate nella struttura, con sezioni portanti da 11 o 12 cm a seconda dei modelli e copertura retrattile meccanicamente con tessuto in PVC e barrette per favorire impacchettamento e inserimento luci led. È prevista poi possibilità di zanzariere perimetrali, con inserimento di un timpano triangolare in alto, per pareggiare il dislivello del tettuccio inclinato.
Ho visto due soluzioni molto simili... Il primo in negozio ed è della Ragucci Pergole (del gruppo Tend Italia) il secondo di Ama Protezioni Solari (con contatto online del negozio, che mi ha mandato video e scheda tecnica). Dovranno poi fare sopralluogo ma da disegno tecnico, si ancorerebbero a parete ad altezza 290, per arrivare con la pendenza a un'altezza finale utile di circa 200 cm.. Vedrò se è possibile alzarsi un po diminuendo la. Pendenza perché io sono alto quasi 1.90! :)
In prima battuta secondo voi può essere una soluzione valida, pensando di coprire uno spazio di 5x4 e attaccandomi a una gronda in cemento armato di 25 cm (quindi volevo qualcosa che non gravasse troppo su quell'ancoraggio... ma scaricasse appunto su le gambe frontali)? Esposizione è nord-ovest quindi il sole è pressoché quello di fine giornata.. Mi hanno detto entrambi che il costo sarebbe detraibile e rientra nell'edilizia libera, quindi nessun permesso sia a livello condominiale che comunale e data la copertura inclinata dovrebbe anche non dare particolari fastidi ai vicini o interferire con i muri perimetrali di 1.85. Anche se entrambi cmq mi rilasciano disegno tecnico dettagliato se voglio fare un passaggio in comune. Tra le due soluzioni ballano circa 3000 euro.. In più per Ragucci Pergole, che ad onore del vedere (magari anche perché ne ho parlato fisicamente in negozio) mi sembrano di migliore qualità!
Non conoscendo i due prodotti, da scheda tecnica, quella di ragucci sembra più raffinata e curata

L altezza di 200cm è un grande errore , viene un lavoro esteticamente pesante da vedere... minimo sindacabile 215..piuttosto alza il punto di attacco a parete, anche con delle staffe.

L edilizia libera è una cosa, il diritto tra privati un altra cosa, quindi che non serva il permesso del condominio è una fesseria... a meno che il regolamento Già non preveda le pergotende

Attenzione che poi se non hai l ok dei condomini, te la possono far smontare e non c'è niente che ti salva

Re: MARCHI PERGOTENDE

#65
Ciao Gabriele ti ringrazio molto per la risposta. Allora in merito al primo punto è la prima rimostranza che ho fatto al venditore, 200 cm mi sembra veramente troppo sacrificata come altezza. Il problema che attacco a muro non è molto modificabile, perché è una gronda di 25 cm (20 cemento armato+ 5 di rivestimento cappotto) con sopra un tettuccio.. Quindi secondo me oltre i 290-295 difficilmente si riesce ad andare.. Io speravo si potesse agire sulla pendenza.. Da disegno tecnico hanno messo inclinazione del 13.3% che su una Pergola di 5x4 va a bruciare 88 cm. Questo cmq vedremo meglio in fase di sopralluogo.
Per secondo punto mi hanno detto che essendo edilizia libera potevo installarla senza alcun permesso o preavviso.. Il regolarmento condominiale non lo abbiamo ancora perché è una nuova costruzione di 5 villette a schiera che stanno ultimando.. Io volevo però bloccare progetto così da chiedere già piu soldi per mutuo e essere certo di rientrare nella detrazione del 50%, visto che non so con certezza se verrà rinnovata, e senza quella è un lavoro che in tutta onestà non so se farei..

Re: MARCHI PERGOTENDE

#66
fabiodl ha scritto:
23/07/20 20:46
Ciao Gabriele ti ringrazio molto per la risposta. Allora in merito al primo punto è la prima rimostranza che ho fatto al venditore, 200 cm mi sembra veramente troppo sacrificata come altezza. Il problema che attacco a muro non è molto modificabile, perché è una gronda di 25 cm (20 cemento armato+ 5 di rivestimento cappotto) con sopra un tettuccio.. Quindi secondo me oltre i 290-295 difficilmente si riesce ad andare.. Io speravo si potesse agire sulla pendenza.. Da disegno tecnico hanno messo inclinazione del 13.3% che su una Pergola di 5x4 va a bruciare 88 cm. Questo cmq vedremo meglio in fase di sopralluogo.
Per secondo punto mi hanno detto che essendo edilizia libera potevo installarla senza alcun permesso o preavviso.. Il regolarmento condominiale non lo abbiamo ancora perché è una nuova costruzione di 5 villette a schiera che stanno ultimando.. Io volevo però bloccare progetto così da chiedere già piu soldi per mutuo e essere certo di rientrare nella detrazione del 50%, visto che non so con certezza se verrà rinnovata, e senza quella è un lavoro che in tutta onestà non so se farei..
Puoi chiedere al costruttore di inserirla nel progetto della tua abitazione, così eviti rogne... io di solito agisco così

Per l altezza, un professionista serio, trova le soluzioni per alzare la pergola dietro, o ti trova un modello che necessita di meno pendenza... a occhio ti basta ridurre un po le dimensioni, anche un 450x350 ti cambia di molto la pendenza

Re: MARCHI PERGOTENDE

#67
Ma guarda su costruttore non ripongo tante speranze.. Avevo provato a sondare terreno se con progetto tecnico poteva fare lui un passaggio in comune sulla conferna della fattibilità ma se ne è lavato abbastanza le mani. Mi ha detto che solitamente in contesti come il mio i proprietari installano arredi esterni, e nel regolarmente condominiale che loro predispongono solitamente non mettono vincoli per arredi esterni, ma danno indicazioni solo per colori e strutture facciate, in modo da tenere il decoro della costruzione anche negli anni a venire, quando sarà chiesta della manutenzione. Per la pergotenda, anche volendo penso che non sia disponibile a fare una variante di progetto per inserirla, anche perché al momento ha venduto 3 su 5villette (le due dopo la mia che è di testa). Problema è che dietro c'è anche un condominio finito proprio in questi giorni dallo stesso costruttore.. Quindi le distanze che devo capire quali sono i vincoli (ho letto di 3 o 5 mt dal confine, in alcuni casi 1,5 mt dal muro. Perimetrale..) ovviamente fa parecchia differenza e vorrei acquistarla solo. Dopo aver la certezza che nessuno possa farmela togliere.. e cmq voglio rispettare i diritti dei vicini, visto che iniziare la convivenza già con un litigio non mi sembra massimo! :)

Re: MARCHI PERGOTENDE

#68
Gabriele19 hai ragione, abbiamo idee confuse...è che il budget massimo è di 10K

io penso a 10K con il bonus 50% che vuol dire spenderne ora 20K e la bioclimatica ci sta
mio marito pensa a 10K di spesa a prescindere dal bonus 50%

ad ogni modo stiamo valutando pergola apribile dimensioni 4,10 x 4,50
-struttura in piano e tenda calandrata, spesa 10-14k dipende da marca e optional (luci, sensori, tettuccio protezione tenda chiusa)
oppure
-bioclimatica apribile, che vuol dire per forza Pratic che è l'unica ditta che la fa, spesa 18-20K (anche qui dipende se luci, sensori, predisposizione per future tende laterali)

in settimana andiamo a vedere di persona sia la Brera e che una pergola con il telo calandrato, e cercheremo di decidere
poi bisognerà farsi approvare il tutto dal condominio e verificare se il nostro comune vuole qualche pratica edilizia
vi aggiorno e ringrazio
Barbara

Re: MARCHI PERGOTENDE

#69
Ciao torno in merito alla discussione di una tenda retrattile, con sezioni in alluminio anodizzato ancorate a pavimento. Il mio complesso è composto da 6 villette a schiera una vicina all'altra, in aderenza tra loro. La mia è di testa, quindi l'unica al mio fianco nella parte del piano terra ha un corridoio esterno di collegamento tra giardino antistante e retrostante, di larghezza 1.75 mt poi inizia la costruzione con il. locale Cucina (quindi la loro portafinestra sarà a circa 3.5-4 mt dal muro perimetrale) mentre al piano primo è perfettamente in aderenza avendo sfruttato tutta la larghezza e un balcone a servizio delle camere praticamente sopra il corridoio posto a piano terra.
Secondo voi prima di confermare la Pergotenda che autorizzazioni devo avere? In comune mi ha detto fornitore che è in edilizia libera e quindi non serve autorizzazione.. Ma in merito al vicino, che distanze minime devo rispettare? La parte di muro su cui ancorerei la pergola è larga quasi 7 metri, stavo pensando a una larghezza sui 5 metri, centrando sulla gronda è lasciando 1 metro per lato. Quindi diciamo che dal muro di confine laterale mi scosterei di circa 1 metro. Il muro perimetrale è in mattoni pieni di altezza 1.85 circa.. La pergola partirebbe a 2.90 sul muro verticale per arrivare sui 2.20 a fine pendenza. Che dite, devo fare passaggio con vicino? Mi deve approvare per iscritto il disegno tecnico che mi ha lasciato venditore? Li però ci sono solo le misure della pergola, e non anche di dove esattamente verrebbe installata.. Ossia le misure del mio giardino e le distanze dai muri di confine. Mi piace il. Progetto, ma vorrei essere sicuro sia della detraibilita (e mi ha detto che fino a fine hanno è confermata) sia che poi in futuro qualcuno non obiettivi qualcosa e me la faccia togliere... Non costa come una bioclimatica ma sono cmq soldi.

Re: MARCHI PERGOTENDE

#70
BarbaraJ ha scritto:
09/08/20 10:14
Gabriele19 hai ragione, abbiamo idee confuse...è che il budget massimo è di 10K

io penso a 10K con il bonus 50% che vuol dire spenderne ora 20K e la bioclimatica ci sta
mio marito pensa a 10K di spesa a prescindere dal bonus 50%

ad ogni modo stiamo valutando pergola apribile dimensioni 4,10 x 4,50
-struttura in piano e tenda calandrata, spesa 10-14k dipende da marca e optional (luci, sensori, tettuccio protezione tenda chiusa)
oppure
-bioclimatica apribile, che vuol dire per forza Pratic che è l'unica ditta che la fa, spesa 18-20K (anche qui dipende se luci, sensori, predisposizione per future tende laterali)

in settimana andiamo a vedere di persona sia la Brera e che una pergola con il telo calandrato, e cercheremo di decidere
poi bisognerà farsi approvare il tutto dal condominio e verificare se il nostro comune vuole qualche pratica edilizia
vi aggiorno e ringrazio
Barbara
Ciao,
Brera come concetto è simile a una pergola a telo calandrato, infatti entrambe sono o tutto aperto o tutto chiuso.
Certo Brera ti offre una resistenza della copertura sul lungo periodo che nessun telo può darti.

Mi raccomando scegliete un installatore referenziato, perché sono prodotti che necessitano di esperienza nel montaggio e assistenza post-vendita

Re: MARCHI PERGOTENDE

#71
fabiodl ha scritto:
13/08/20 21:26
Ciao torno in merito alla discussione di una tenda retrattile, con sezioni in alluminio anodizzato ancorate a pavimento. Il mio complesso è composto da 6 villette a schiera una vicina all'altra, in aderenza tra loro. La mia è di testa, quindi l'unica al mio fianco nella parte del piano terra ha un corridoio esterno di collegamento tra giardino antistante e retrostante, di larghezza 1.75 mt poi inizia la costruzione con il. locale Cucina (quindi la loro portafinestra sarà a circa 3.5-4 mt dal muro perimetrale) mentre al piano primo è perfettamente in aderenza avendo sfruttato tutta la larghezza e un balcone a servizio delle camere praticamente sopra il corridoio posto a piano terra.
Secondo voi prima di confermare la Pergotenda che autorizzazioni devo avere? In comune mi ha detto fornitore che è in edilizia libera e quindi non serve autorizzazione.. Ma in merito al vicino, che distanze minime devo rispettare? La parte di muro su cui ancorerei la pergola è larga quasi 7 metri, stavo pensando a una larghezza sui 5 metri, centrando sulla gronda è lasciando 1 metro per lato. Quindi diciamo che dal muro di confine laterale mi scosterei di circa 1 metro. Il muro perimetrale è in mattoni pieni di altezza 1.85 circa.. La pergola partirebbe a 2.90 sul muro verticale per arrivare sui 2.20 a fine pendenza. Che dite, devo fare passaggio con vicino? Mi deve approvare per iscritto il disegno tecnico che mi ha lasciato venditore? Li però ci sono solo le misure della pergola, e non anche di dove esattamente verrebbe installata.. Ossia le misure del mio giardino e le distanze dai muri di confine. Mi piace il. Progetto, ma vorrei essere sicuro sia della detraibilita (e mi ha detto che fino a fine hanno è confermata) sia che poi in futuro qualcuno non obiettivi qualcosa e me la faccia togliere... Non costa come una bioclimatica ma sono cmq soldi.
Le distanza dai confini dipendono anche dai singoli comuni, ma in linea generale la pergotenda è esentata dalle distanze minime se non viene adibita a veranda

È buona norma però, cercare di non invadere gli spazi privati altrui con l ombra della propria pergola, andando ad oscurare finestre o porte... ma da come lo descrivi te, il problema non c'è.
Sicuramente lasciare 1mt dal muro come hai pensato di fare mi sembra un ottima cosa .