Arredamento.it

Arredamento.it

Home Office, l'ultima evoluzione di Fiam

La Redazione Consiglia

I migliori articoli su Arredamento.it

- 04 maggio 2010

Un nuovo concetto di "studio"

Nel vetro una passione, nell’innovazione una cultura, nell’eleganza una filosofia: Fiam aggiunge ancora un altro capitolo alla sua lunga storia e, tra le novità 2010, presenta il progetto Home Office. Straordinaria evoluzione della cultura del vetro made in Fiam, Home Office dà vita ad un nuovo concetto di “studio” ripensando i confini tra spazio domestico e spazio professionale, tra il tempo scandito del lavoro e il tempo fluido dell’intimità.

Il vetro come protagonista di tutta la casa

Il vetro, protagonista dell’arredo, attraversa ogni ambiente della casa con un’eleganza che non conosce soluzione di continuità, e dai consueti luoghi dell’abitare trasferisce nell’area ufficio gli stessi dettagli di stile, l’atmosfera accogliente, la personalità.   Home Office è sinonimo di un’innovazione che procede su entrambi i fronti, progettuale e tecnologico, grazie alla continua ricerca di Fiam in termini di design, funzionalità e flessibilità.  Ciascun componente del sistema vive al tempo stesso di una sua specifica identità offrendosi alla libera interpretazione ed alla personalizzazione: diventa così possibile combinare tra loro gli elementi, accostarli all’arredo esistente, ri-collocarli in diverse zone della casa.

Una finestra aperta sull'abitare di domani

Home Office si racconta come un’opera d’arte d’avanguardia che, aprendo una finestra sul futuro, svela l’ultima frontiera del vetro.   Un identico gioco di linee curve e spezzate ispira la collezione Luminare di Roberto Paoli, composta da scrivania, cassettiera e contenitore.  Declinando la funzionalità tipica del tavolo da ufficio con l’espressività del vetro curvato, la scrivania si trasforma in vero e proprio oggetto d’arredo che, grazie alla più totale trasparenza, è in grado di esaltare l’ambiente di lavoro.

Soluzioni compositive per la zona notte

Compatezza ed eleganza caratterizzano invece la cassettiera, dove le diverse finiture del vetro e l’accostamento a nuovi materiali, tra i quali la pelle, si prestano ad un’infinita varietà di soluzioni compositive. A completare la collezione, nasce infine la più raffinata esecuzione del mobile contenitore, realizzato in un sottile involucro di vetro laccato o fumé nelle due versioni, aperta e con ante.

Scrivania Eiffel e sistema modulare Setsu & Shinobu Ito

Elegante equilibrio di vetro e metallo, la scrivania Eiffel disegnata da Piero Lissoni interpreta lo stile contemporaneo nel minimalismo delle forme e nella versatilità del prodotto, che consente di essere personalizzato con vasta scelta di finiture e dimensioni. La versione Home Office di Rialto rappresenta una tappa importante per Fiam ed una vera e propria svolta nel settore del vetro curvato: grazie allo sviluppo di una nuova tecnologia, la scrivania diventa un prodotto “su misura” in altezza, larghezza e profondità, trattando il vetro come in una bottega sartoriale.   Nuova interpretazione per un’icona storica: dal disegno di Danny Lane nasce la nuova versione di Atlas, affascinante sintesi di arte e design in un tavolo dalla duplice destinazione, in grado di creare atmosfere suggestive sia nel living che nell’ufficio.    Setsu & Shinobu Ito si ispirano alla cultura giapponese per il sistema modulare Inori, che nel nome richiama il significato di ‘pregare’: ogni elemento verticale rappresenta infatti la forma delle mani quando si riceve, si dà e si ringrazia, come per racchiudere e proteggere gli oggetti e dare vita ad uno spazio intimamente sacro. La modularità consente infinite composizioni dalle diverse funzioni: libreria, espositore, contenitore e porta-TV, sviluppabili in versioni a parete o autoportanti.  

Sfoglia i cataloghi: