La bellezza dei giardini rocciosi

Giardino roccioso

Il nome stesso fa intuire che in questo giardino non c'è bisogno di molta acqua, o di molte piante, perchè si basa soprattutto su un adeguato e armonico connubio tra sassi, rocce e piantine che proliferano in questo ambiente, e di conseguenza non necessitano nè di troppa acqua, nè di troppe cure.

Inoltre, si tratta di una soluzione ideale per quei tratti di terreno irregolari, che soprattutto si trovino in pendenza, in modo tale che si riesca a sfruttare al massimo lo spazio, riempiendo tratti aridi e brulli con nuvole colorate di piccoli fiori di roccia.

L'aspetto meno intuitivo dei giardini rocciosi è che essi richiedono una progettazione accurata e attenta, in cui i vari elementi paesaggistici si bilancino adeguatamente a creare un insieme armonioso.

Ovvero, le rocce e le pietre non possono essere semplicemente buttate qua e là, ma devono essere disposte in modo preordinato e studiato, in modo tale che appaiano all'occhio dell'osservatore come un conglomerato all'apparenza naturale e spontaneo.

Molti, infatti, ricorrono a progettisti professionisti, che sono specializzati nella realizzazione di giardini di questo genere, ma anche il fai da te può essere molto efficace, tenendo presenti alcuni principi base, e usando i materiali e le piante più adeguate.

esempio di piccolo giardino roccioso

Generic tessuto artificiale Rose Garland Fiore Vine Rattan Vines Fiore per casa giardino decorazioni per matrimoni, confezione da 5, colore: verde

Prezzo: in offerta su Amazon a: 8,35€


Progettare giardino roccioso

giardino roccioso con differenti specie Come si diceva, la prima cosa da valutare per i giardini rocciosi, è lo spazio che si ha a disposizione: un giardino roccioso non ha bisogno di spazi molto ampi, anzi, il suo aspetto principale è che può essere ricavato anche in angoli, o in porzioni di terreno non particolarmente favorevoli ad altre piantagioni, magari perchè poco illuminati, molto ombrosi e umidi, o perchè semplicemente costretti tra pendenze e curve.

Proprio per questo, però, lo spazio deve essere studiato e misurato attentamente, per essere sfruttato al meglio. Il vantaggio di questo tipo di giardino è proprio quello di valorizzare dei posti che altrimenti resterebbero abbandonati, facendoli sembrare più grandi, più bell, e rendendoli accoglienti.

Una volta studiato lo spazio, è bene fare un piccolo disegno, o progetto, del modo in cui si ha intenzione di posizionare le rocce, perchè queste saranno la base per collocare poi anche le piante, che vanno scelte tra specie per lo più fluviali.

  • piccoli giardini Spesso si sottovalutano gli spazi di dimensioni ridotte, ma si deve sapere che anche un piccolo spazio ha le sue potenzialità: il segreto sta nel saperlo fare apparire più grande di quanto non sia e s...
  • armand palazzetti Oggi è possibile dare al proprio giardino, terrazzo o portico una personalità unica e particolare grazie ad Armand, Philippe e Andrée, i nuovi forni multicottura da esterno by Palazzetti, pensati per ...
  • Lampada vintage Charme senza tempo e delicatezza dei decori per le collezioni de Lampade Il Fanale, azienda trevigiana che reinterpreta lampade che riprendono disegni d’epoca dal forte potenziale evoc...
  • Serralunga 1825 Nelle serate estive in cui è piacevole passare tempo all’esterno, spesso ci troviamo seduti in giardino immersi nel buio. La possibilità d’installazione di piccole e puntuali luci che irradino tutto i...

CACTUS Artificiale MEXICO Special Finish H.228 cm

Prezzo: in offerta su Amazon a: 173,99€


Realizzare un giardino roccioso

giardino roccioso colorato Le rocce da scegliere per i giardini rocciosi devono essere molto resistenti, di materiale non troppo poroso, perchè altrimenti nel tempo assorbirebbero gli agenti atmosferici e si sciuperebbero. Viceversa, un giardino roccioso può potenzialmente durare per sempre.

Le rocce vanno scelte anche di dimensioni diverse, dalle più grandi alle più piccole, perchè devono essere disposte in modo piramidale. Ovvero, si deve creare una base solida e ampia che funga da sostegno a tutto il resto, dando vita a delle piccole "montagne". Fondamentale è che non vi siano mai tra le rocce e i sassi dei ristagni di acqua, che finirebbero per far marcire le piante.

Infine, vanno scelte anche le piante: esistono molte specie che sono particolarmente adatte per un giardino di questo tipo, consideriamone qualcuna.


La bellezza dei giardini rocciosi: Piante per giardini rocciosi

erica su roccia La scelta delle piante per un giardino roccioso è molto ampia e variegata e dipende anche dallo stile che si intende seguire. Tra le più comuni e le più adatte troviamo sicuramente l'erica.

L'erica, che è una pianta perenne, ha foglie piccole e fiori bianchi o rosa molto ornamentali, che in genere sono usati per creare dei ciuffi tra le rocce stesse, estremamente decorativi specie nel periodo della fioritura. Anche le felci si prestano a questo tipo di allestimento, perchè coprono, con le loro ampie foglie, e riempiono gli spazi vuoti.

Se poi, oltre ai colori, si amano i profumi, impossibile rinunciare a qualche spiga di lavanda. Questa pianta si caratterizza per le sue corolle di un bel viola profondo, non ha bisogno di terra ma prolifera in un suolo calcareo, e può anche essere usata, una volta essiccata, per riempire dei sacchetti per la biancheria.

Molto adatte anche tutte le varietà di conifere nane, come ad esempio il ginepro, che ben si adegua ad ambienti rocciosi ed umidi.

A completare l'allestimento, si possono aggiungere anche dei piccoli specchi di acqua, o cascatelle, o tutto quello che suggerisce la fantasia e la creatività. Anche rami secchi, o altri oggetti naturali ornamentali, possono contribuire all'atmosfera complessiva del vostro giardino roccioso.