Lampade a parete, atmosfere quotidiane

Lampada a parete

Le lampade a parete sono sempre più diffuse nelle abitazioni private: merito della loro immagine moderna ed essenziale, ma anche per la grande versatilità che si traduce in mille forme diverse e nella capacità di adattarsi ai più svariati stili di arredamento. Si tenga presente inoltre che i soffitti delle case di oggi spesso non superano i 270 cm, il che pregiudica l’installazione dei classici lampadari a sospensione: in questi casi le lampade a parete rappresentano la soluzione ideale e offrono il giusto grado di armonia e continuità. Molte lampade a parete hanno una misura di sporgenza irrisoria e anche per questo possono essere applicate in successione lineare o sfalsata, creando anche bellissimi effetti dal punto di vista estetico. Se possibile, si consiglia di prevedere la posizione dei punti luce in fase di costruzione/ristrutturazione, in modo da predisporre in modo ottimale il passaggio dei cavi elettrici in base all'altezza a cui si intende collocare la lampada. In foto, Io di FontanaArte: il nome è lo stesso del satellite di Giove scoperto da Galileo Galilei nel 1610. E la forma è ispirata proprio a quel satellite. Io ha la forma di un piccolo disco lunare curvato ed è progettata per sorgenti luminose a led. La peculiarità sta nel fatto che, grazie ad una montatura dal doppio asse di rotazione, la lampada ruota sia sull’asse longitudinale sia lungo quello trasversale e consente perciò una gestione totale della luce. Io è facilmente impugnabile e maneggiabile grazie alle sue dimensioni, con un movimento Up/Down sul diffusore esterno è possibile inoltre aprire e chiudere il fascio luminoso. Il diffusore è verniciato con finitura opaca 4 colori: grigio grafite, rosso, bianco e blu mentre internamente è bianco.
Lampada a parete


Lampade da parete

Lampade da parete Esistono diversi tipi di lampade a parete. Le applique sono generalmente composte da un supporto metallico che viene fissato al muro e da un paralume o un diffusore; le lampade da parete a luce radente sono l’ideale come illuminazione ausiliaria, dunque in camera da letto o in determinate zone del living dedicate al massimo relax. La loro luce delicata e indiretta crea atmosfere suggestive. Le lampade da parete con braccio flessibile permettono invece di orientare la luce e sono perfette per la scrivania o per illuminare il comodino la sera, quando si legge nel letto. Ancora, alle lampade a parete può essere affidato il compito di illuminare quadri o altri tipi di immagini appese sui muri oppure lo specchio del bagno: in questi casi vengono utilizzati i faretti. In foto la lampada Belvedere WO di Rotaliana, design Dante Donegani e Giovanni Lauda. Ha una potenza led di ben 29 watt, con un flusso luminoso verso l’alto e verso il basso pari a 2800 lumen. E' realizzata in alluminio pressofuso, lucidato e verniciato. Grazie alla sua forma ispirata a un anello leggero e compatto, fissato alla parete, Belvedere si ambienta perfettamente in qualsiasi spazio, domestico o professionale.

  • Riga Fontana Arte Nell'illuminazione domestica le applique da parete sono molto utilizzate: in un ingresso, per esempio, sostituiscono egregiamente il classico lampadario con plafoniera; in un salotto magari la integra...
  • Lampade a parete L’illuminazione della propria abitazione non serve certamente solo a creare l’atmosfera: se ben modulata e progettata, essa ci consente di ottenere costantemente una buona luce anche quando quella nat...
  • abat-jour avorio con paralume a ricami e cristalli pendenti, poltrona bianca e caminetto La nuova collezione di Gallery Vetri d’Arte propone una nuova interpretazione del gusto classico, capace di dialogare con lo stile contemporaneo più sapiente. Una pioggia di cris...
  • illuminazione onda luxit Nata nel 2002 per riunire in un unico grande gruppo diversi firme di vetro che commercializzano apparecchi di illuminazione, FDV Group S.p.A. iaggrega ad oggi I Tre, Murano Due, Aureliano Toso Illumin...


Lampade parete moderne

Lampade parete moderne Le lampade a parete moderne sono spesso realizzate in metallo, vetro o materiali sintetici come il policarbonato e hanno forme essenziali, slanciate, leggere. Sono perfette in ogni contesto; nei locali arredati con gusto moderno trovano il loro habitat naturali, in quelli connotati da un’impronta più classica creano interessanti contrasti (soprattutto se, per esempio, ci sono le travi a vista o c’è il parquet). Le lampade design spesso prescindono da quella che dovrebbe essere la funzione principale: prevale il lato estetico. Un lato estetico che tende a tradursi in forme molto originali e in contaminazioni materiche che mirano a catalizzare l’attenzione. Nel progettare l’illuminazione di una stanza è importante scegliere i giusti punti luce e creare equilibri di luce diretta e indiretta. Questo significa che le lampade a parete possono anche essere affiancate da lampade da terra, da tavolo e a sospensione. In foto Silver Ring di Panzeri: un anello con diametri da 80, 120 o 180 cm e un’altezza di soli 8 cm, che conferisce alla struttura un aspetto slanciato e snello. Silver Ring è disponibile nella versione a sospensione o in un’inedita versione da parete/soffitto, frutto di un attento studio dei pesi e fornita di un accessorio che ne semplifica l’installazione. Tutte le versioni sono equipaggiate con tecnologia Led Dali/Push Dimmering ed emettono una luce diretta che disegna perfette forme di luce nella stanza.


Lampade a parete, atmosfere quotidiane: Lampade a parete colorate

Lampade a parete colorate Le lampade a parete bianche o comunque chiare sono parecchie diffuse, tuttavia è ampia anche la proposta di modelli colorati: ideali per la cameretta dei bambini e dei ragazzi e per dare un tocco di vivacità pure ad altri ambienti come la zona living e la cucina. Senza esagerare, si possono ottenere risultati di grande effetto. All’insegna dell’eleganza e della modernità. Un esempio valido è mostrato in foto: Crocco di Slamp, design Nigel Coates. Una lampada che gioca con la luce in modo quasi visionario grazie al diffusore in Lentiflex stampato con una sfumatura colorata, che dona ulteriore morbidezza a un design già sinuoso. Perfetta anche in una composizione multipla. Per le lampade a parete si consiglia di scegliere sempre le lampadine led: ormai è superato il limite legato all’emanazione di luce fredda, ce ne sono molte in commercio che diffondono anche quella calda.