Lo scaldabagno

Un ritorno in grande stile

Soluzione apprezzata negli anni passati e scelta dalla quasi totalità dei consumatori finali, lo scaldabagno ha conosciuto all'inizio degli anni 2000 un periodo di oblio, in quanto considerato troppo ingombrante e costoso. In tempi presenti esso è stato ampiamente rivalutato, per vivere ai giorni nostri una nuovo periodo di rinascita. Certamente i modelli e le tecnologie di funzionamento moderne si sono adeguati alle esigenze e alle nuove scoperte nel settore, sfruttando una componentistica più raffinata e votandosi ad una funzione di risparmio energetico, nonché ad un'attenzione più importante verso le problematiche dell'inquinamento atmosferico. Esso è un apparecchio atto a riscaldare l'acqua sanitaria in abitazioni private e negli ambienti pubblici. E' possibile dividere i modelli in due categorie: quelli a funzionamento elettrico e quelli a funzionamento a gas.
scaldabagno

SCALDABAGNO ELETTRICO VERTICALE 50 LT - FERROLI CALYPSO

Prezzo: in offerta su Amazon a: 84€


Le nuove tecnologie applicate a questo campo

scaldabagno Gli scaldabagno di vecchia concezione possedevano delle buone caratteristiche, ma l'impiego di carburante era proporzionato ad un consumo in termini energetici piuttosto elevato. Le soluzioni più moderne ed ecocompatibili si associano all'impiego di pannelli solari e fotovoltaici, dando vita ad un'auto-produzione di acqua calda sfruttando le risorse naturali. La caratteristica principale di questi dispositivi si basa sull'accumulo di acqua calda durante le ore giornaliere, quando il sole riscalda i pannelli e da vita al processo. Le ultime tecnologie permettono all'acqua, di rimanere calda, evitando così di attingere a ulteriore carburante. Questa rivoluzione può essere intesa come un passo in avanti verso l'evoluzione del riscaldamento domestico e chiede di essere considerata sia in fase di costruzione che di ristrutturazione, in quanto i costi dei pannelli e degli scaldabagno integrabili possono essere ammortizzati facilmente nel tempo, con una bolletta significativamente più leggera e la possibilità di disporre di acqua calda in ogni momento della giornata.

  • Installazione scaldabagno fai da te: le operazioni preventive Se si desidera installare in autonomia lo scaldabagno, bisogna preparare l'ambiente e dotarsi degli attrezzi necessari per compiere l'opera con tranquillità. L'installazione scaldabagno fai da te non ...
  • Scaldabagno istantaneo elettrico Quali sono le principali caratteristiche e come funziona lo scaldabagno elettrico istantaneo? Innanzitutto a differenza del classico scaldabagno, il suo funzionamento non prevede l'accumulo di acqua ...
  • scaldacqua a pompa di calore Ormai piuttosto diffuso, lo scaldacqua a pompa di calore produce acqua calda sanitaria sfruttando il calore naturalmente presente nell’aria tramite la pompa di calore integrata, consentendo un notevol...
  • Scaldino a gas Lo scaldino a gas è un dispositivo che consente di scaldare l’acqua per uso domestico. E’ più economico rispetto agli scaldabagni elettrici, i quali, seppur molto diffusi, sono più dispendiosi per via...

ARISTON 3100314 Scaldabagno Elettrico Blu EVO R Sotto Lavabo a Norme EU, 10 litri

Prezzo: in offerta su Amazon a: 82€


Il modello elettrico istantaneo: una soluzione alternativa

scaldabagno elettrico istantaneo Nel panorama dei sistemi di nuova generazione, si annoverano i modelli elettrici istantanei, perfetti per chi desidera disporre di acqua molto calda in tempi brevissimi. Queste soluzioni vengono accese con metodologia elettrica e proseguono il loro corso con l'impiego di combustibili quali il GPL e il metano. La tecnologia di ultima generazione porta questi elementi a ridurre al minimo gli sprechi, salvaguardando le emissioni e proponendosi come la soluzione ideale nei condomini. Spesso essi assicurano una portata molto ampia e, grazie alle robuste strutture di contenimento possono essere allocati anche in posizione esterna all'abitazione, resistendo in modo pratico alle fredde temperature invernali. Una soluzione innovativa è rappresentata dagli scaldabagno realizzati in fibra di carbonio, i quali assicurano una produzione continua di acqua calda e una resa stimabile al doppio dei normali modelli presenti in commercio. In questi casi, infatti, la fibra di carbonio crea una guaina protettiva sopra al serbatoio, il quale rende in modo più efficace durante lo scambio termico tra acqua e pareti fredde, dando vita ad un sistema molto più raffinato delle comuni resistenze.


Lo scaldabagno: Installazione e costi

scaldabagno a gas L'installazione di questo impianto avviene a parete e deve seguire delle operazioni ben precise, compiute da professionisti del settore, i quali devono seguire la normativa vigente e procurare tutta la documentazione relativa alla conformità dell'apparecchio. Lo scaldabagno deve appoggiarsi ad una parete lisca, priva di imperfezioni e senza sporgenze, per consentire che esso sia raggiungibile anche dalla parte posteriore. Nel caso di pareti antiche o create in particolari materiali, sarà utile un'analisi preventiva della stessa.Ilmodelloscelto deve essere posizionato attraverso degli appositi tasselli, forniti dalla casa produttrice, oppure fissato con particolare accuratezza alla parete. Nel caso di un posizionamento esterno, i modelli di nuova generazione assicurano un tenuta a temperature fino ai -14° ma, per ottenere migliori garanzie, si può procedere ad installare il particolare kit antigelo fornito con lo stesso. I costi dipendono ovviamente dalla portata, dalla casa produttrice e dalla tipologia. Tante sono le variabili, le quali sono accomunate dalla doverosa scelta di affidarsi a professionisti del settore, sia in fase di installazione che durante la manutenzione. Il prezzo di un modello a gas a scopo privato può partire da un minimo di 300 euro, esclusa la manutenzione, ma va considerato che il costo in bolletta può variare a seconda dell'uso e del fornitore. Il modello elettrico presenta un costo più elevato, sempre in conformità ai modelli, ma si deve tenere conto che il costo aumenta nel tempo perché l'energia elettrica è meno economica e il suo funzionamento prevede un impiego della stessa continuo, ogni volta che si desidera disporre di acqua calda sanitaria. Un buon sistema per risparmiare si basa quindi con l'integrazione a fonti alternative, scegliendo al contempo case produttrici affidabili e una componentistica di ultima generazione.