La Redazione Consiglia

I migliori articoli su Arredamento.it

- 10 febbraio 2014

Lo stile di un tempo con i mobili vintage

Per arredare uno spazio di casa con stile di tempo passato, rievocando piacevoli ricordi e atmosfere: ecco i mobili vintage. L’arredo vintage si completa di differenti tipologie di arredo che in comune hanno il senso di retrò e di stile passato che ritorna. Panche, sedute, tavoli, valigie, poltrone, quadri e molto altro completano lo spazio che si desidera riportare indietro, rendendolo accogliente e particolare. Non si può definire un vero e proprio periodo cui fare risalire gli arredi vintage: approssimativamente tra gli anni cinquanta e ottanta del 900, ma è il mobile vintage stesso a scrivere la sua storia. Il mostrare il logorio del tempo che passa diviene elemento prezioso per mobili e arredi controcorrente. 

Le caratteristiche dei mobili vintage

Quando si parla di mobili vintage un elemento ricorrente è quello relativo all’effetto “carta”: poiché negli anni 50 la plastica ancora non esisteva, per le faccende quotidiane si utilizzavano cotone e cartone. La carta, rivestiva posizione di prestigio in quel periodo, quindi oggi, dettagli cartacei dell’epoca sui mobili riportano al tempo che fu, e ai mobili vintage. Quindi, dettagli cartacei ingialliti, logorati, rovinati dal tempo rivestono gli arredi e i mobili, anche nuovi cui si desidera dare nuovo aspetto vintage. Radio, vecchie tv, cassepanche e valigie di quei periodi possono oggi cambiare destinazione d’uso e divenire complementi molto utili per una casa in stile vintage. Possono inoltre completare con un tocco particolare un ambiente in stile moderno e minimale.  

Sfoglia i cataloghi: