Pavimentazioni per esterno

Pavimentazioni per esterno

Le pavimentazioni per esterno vengono scelte seguendo due criteri principali: lo stile, che soddisfa la scelta estetica, e la resistenza, che soddisfa l'alta fruibilità della pavimentazione stessa.

Le pavimentazioni di questo tipo, infatti, sono la prima cosa che vediamo quando ci accingiamo ad entrare nel vialetto di una casa, perciò la scelta di decori, colorazioni o di materiali costruttivi va fatta rispettando l'identità stilistica del fabbricato.

I diversi materiali in commercio, permettono di adattarsi ad ambienti rustici, moderni, ma anche ai più classici ed eleganti.

Ovviamente anche il bordo di piscine, giardini o terrazzi fanno parte degli ambienti esterni di una casa quindi per scegliere il materiale costruttivo va preso in considerazione l'utilizzo che si fa dell'ambiente stesso.

In un vialetto ad esempio, si avrà bisogno di un materiale che resista bene agli agenti atmosferici, quindi antigelo o antipioggia, ma che possa sostenere le sollecitazioni di automezzi oltre che del frequente passaggio.

Sul bordo di una piscina invece il materiale da privilegiare sarà antiscivolo e idrorepellente ma anche esteticamente bello.

Pavimentazione per piscina


Pavimentazioni per esterni prezzi

Pavimentazione per esterni in legno l prezzi delle pavimentazioni per esterno variano a seconda del materiale costruttivo che si sceglie e della metratura dell'area da ricoprire.

Ogni materiale ha una diversa qualità in termini di resistenza e fattore estetico per cui il prezzo può variare da poche decine di euro fino a centinaia.

Supponiamo si voglia usare il legno per ricoprire l'esterno di un giardino. Ovviamente il laminato costa molto meno del tek perchè la qualità e l'estetica del legno sintetico è decisamente inferiore rispetto al legno naturale.

Di conseguenza 50 metri quadri di laminato non hanno lo stesso prezzo di 50 metri quadri di tek. Se si scelgono maioliche pregiate e finemente decorate per pavimentare l'ingresso di una casa in stile classico, si spenderà molto di più che utilizzando il semplice cotto.

Anche il tempo e la fatica necessari alla messa in opera della pavimentazione ne fa lievitare il costo.

Il cemento è subito pronto all'uso e basta una semplice gettata per posarlo tanto che spesso viene fatto anche senza l'utilizzo di operai specializzati. La posa di mattonelle invece richiede più tempo e competenza per cui il lavoro è economicamente più impegnativo.

  • Multiquartz 20 Marazzi Per scegliere le pavimentazioni per esterni, occorre partire dalla destinazione d’uso. Le tipologie di pavimentazioni pensate per le aree esterne sono sempre più numerose sia in termini di materiali, ...
  • piastrelle per esterno Per gli spazi esterni le possibilità di realizzazione variano secondo la necessità di creazione di un determinato luogo: se non abbiamo particolari richieste lo spazio pu&ograv...
  • resina per spazi outdoor  Estetica e alte prestazioni al contempo, è ciò che garantisce un pavimento in resina.Praticità, non in secondo luogo però, è la terza caratteristica che rende la r...
  • pavimento in legno con sdraio Il legno, materiale vivo e molto pregiato, viene spesso associato alla definizione degli spazi interni della casa. Il suo utilizzo nei pavimenti per esterni, si pone invece come una soluzione molto di...


Pavimentazioni per esterno in cemento

Pavimentazione in cemento stampato Le pavimentazioni per esterni in cemento vengono spesso apprezzate per i tanti vantaggi che comporta la loro scelta rispetto ai lati negativi.

La loro facile posa, la resistenza, l'economicità, la durata nel tempo sono solo alcune delle caratteristiche che hanno fatto uscire il cemento dal solito impiego nelle fabbriche per introdurlo nell'utilizzo abitativo.

Anche la possibilità di adattarsi a gusti e scelte personali e la facile manutenzione hanno contribuito allo sviluppo delle pavimentazioni per esterni in cemento come uso privilegiato per edifici pubblici e abitazioni. La caratteristica resistenza ad urti e sollecitazioni le rendono adatte ad ambienti quali vialetti o passi carrabili, dove l'uscita di autoveicoli è più frequente. Ovviamente una scorretta posa o un dosaggio sbagliato del cemento rendono nulle tutte queste caratteristiche quindi è molto importante sincerarsi della qualità dei componenti prima della realizzazione.

Inoltre questo tipo di pavimentazioni possono essere levigate, lucidate o addirittura colorate e questo permette una più ampia scelta stilistica.


Pavimentazioni per esterno carrabili

Pavimentazione esterna carrabile Quando si scelgono le pavimentazioni per esterno carrabili bisogna tenere in considerazione il tipo di utilizzo che ne viene fatto, e quindi il frequente passaggio pedonale e di automezzi. Il materiale costruttivo dunque dovrà possedere proprietà meccaniche di resistenza alle sollecitazioni e di durevolezza nell'arco temporale di utilizzo.

Naturalmente anche il fattore ambientale è molto importante. In zona montane o comunque con frequenti possibilità di gelate si preferiranno piastrelle capaci di resistere alle basse temperature mentre nelle zone piovose si sceglierà una pavimentazione che assorba poca acqua o che sia comunque antiscivolo.

Il fattore estetico in questo caso influisce solo se si parla di un'unità abitativa e non di un edificio pubblico. Infatti negli uffici o nei garage a pagamento, dove la funzione pratica è più importante dell'estetica, il classico cemento è più che sufficiente. Nelle abitazioni invece, dove spesso la pavimentazione del passo carrabile deve adattarsi allo stile di casa e vialetto, la scelta del materiale costruttivo giusto diventa fondamentale per mantenere l'armonia della struttura stessa.