Pavimento in cotto

Pavimento cotto: caratteristiche e perchè sceglierlo per la vostra casa

Il pavimento in cotto, o cotto d'este, è un materiale da pavimentazione apprezzato per le sue peculiarità estetiche. Le piastrelle si presentano esteticamente molto eleganti, adatte sia ad un contesto rustico, sia ad una casa raffinata ed elegante. In commercio sono presenti diversi modelli, motivo per il quale non avrete difficoltà a trovare la tonalità o grado di lucentezza più appropriato ai vostri gusti e all'estetica della vostra casa. Inoltre, è perfetto anche come copertura da esterno in quanto, anche in presenza di acqua o umidità, la superficie non diventa scivolosa. Infine, è repellente allo sporco ed alle impurità.

Questo pavimento inoltre, è estremamente apprezzato anche per le sue ottime caratteristiche tecniche: innanzitutto mantiene la sua bellezza originaria a lungo nel tempo, ed è difficilmente scalfibile. Questo materiale è anche molto facile da pulire e non necessita di cure particolari o costose. Ovviamente, per mantenere innata la bellezza della pavimentazione è necessario seguire alcuni accorgimenti che potrete però, affrontare voi stessi nelle comuni pulizie domestiche, con pochi semplici strumenti.

Pavimentazione in cotto

Fila Deterdek 1 Lt.

Prezzo: in offerta su Amazon a: 12,01€


Posa della pavimentazione: prima pulizia pavimento cotto

Pulizia di una pavimentazione in cotto Al fine di mantenere per lungo tempo la naturale bellezza della piastrella in cotto, è necessario attuare alcuni accorgimenti soprattutto in fase di detersione. Sicuramente, il passaggio più importante è la prima pulizia dopo la posa delle piastrelle. La buona riuscita di questo passaggio vi consentirà di mantenere il pavimento non solo gradevole esteticamente, ma anche impermeabile allo sporco.

Dopo la messa in posa, è necessario attendere almeno novanta giorni prima di trattare con acqua e detergente. Questo perché il cotto è un materiale poroso, e necessita di diverse settimane per asciugare totalmente dopo la messa in posa. Trascorsi i novanta giorni, è possibile procedere alla prima pulitura del pavimento che dovrà essere fatta con acqua e acido tamponato o acido muriatico. Rimuovete così eventuali impurità passando più volte con moto rotatorio delle spazzole morbide. Infine, sciacquate abbondantemente con acqua pulite ed assorbite l'acqua in eccesso con un panno o con l'aspira liquidi.

Marbec - REFIX MATT 5LT | Cera di manutenzione e protezione per pavimenti in cotto, pietra e graniglia trattati

Prezzo: in offerta su Amazon a: 34,16€


Pulizia pavimento cotto e suggerimenti per la manutenzione

Pavimento trattato con cera e lucidatura La pulizia del pavimento in cotto è un passaggio estremamente semplice da affrontare, nonostante il materiale in questione sia così prezioso. Abbiamo già parlato dell'attenzione e della cura con la quale è necessario trattare dopo la prima posa, ma dopo tale passaggio, andremo a detergere semplicemente con acqua e sapone, oppure se preferite, con un prodotto specifico, acquistabile presso il vostro rivenditore di fiducia.

Prendete uno straccio morbido imbevuto del detergente scelto e passate con cura tutta la superficie del pavimento. A seconda del prodotto, potrebbe servire anche un rapido risciacquo. Qualora abbiate un cotto grezzo, la fase di pulizia potrebbe ritenersi conclusa qui. Qualora invece abbiate optato per un materiale lucido, si consiglia di passare la superficie con della cera liquida, estremamente più facile da distribuire rispetto ad una cera compatta. Versate quindi un po' di cera e poi stendetela con un panno in lana. Non servirà risciacquo, ma se volete un risultato eccellente, potrete dare una passata con la lucidatrice.


Pavimento in cotto: Pavimento cotto prezzi al metroquadro

Pulitura del cotto con attrezzatura ad hoc Se avete digitato "pavimento cotto prezzo" nel vostro motore di ricerca cercando di farvi un'idea precisa di quanto andreste a spendere per pavimentare la vostra abitazione con questo bellissimo materiale, vi sarete resi conto che è praticamente impossibile definire un prezzo forfettario. Troppi fattori vanno ad influenzare il preventivo: azienda produttrice delle piastrelle, tipologia di piastrelle scelte, azienda addetta all'installazione della pavimentazione, finiture scelte, eventuali trattamenti.

In via del tutto informale, possiamo ipotizzare che un cotto fiorentino o uno d'este di buona qualità potrebbe costare circa 22-25 euro al metro quadro. Questo solo per quanto riguarda la materia prima. Per quanto riguarda l'intervento di un team specializzato nella posa delle piastrelle, il preventivato dev'essere non inferiore ai 25 euro al metro quadro. Queste sono i costi minimi da affrontare qualora vogliate pavimentare la vostra abitazione. Eventuali trattamenti successivi alla posa sono a totale discrezione dello staff specializzato.