Progetto camera da letto

Progettare camera da letto

Sintesi potrebbe essere la parola d'ordine per riferirsi alla camera da letto contemporanea: sintesi intesa come fusione di più tendenze, ma anche come semplificazione di forme e messa a fuoco di dettagli fuori scala – la parte per il tutto. Il progetto di arredamento punta allora su mobili che riescano a interfacciarsi con diversi linguaggi espressivi, affermando il proprio contributo al disegno degli spazi senza alterare l'equilibrio della composizione.

La linea di contenitori Pull di Mercantini possiede le caratteristiche per integrarsi in qualsiasi insieme di arredo della zona notte. I formati previsti sono tre: comodino (larghezza 59,7 x altezza 42,5 x profondità 45 cm), settimanale (59,7 x 119 x 52 cm) e comò (128,5 x 81 x 52 cm). La silhouette rigorosa non ammette deroghe alla geometria essenziale dei contorni, al punto che il meccanismo di apertura e chiusura dei cassetti si aziona tramite una gola laterale - due, nel caso del comò: in assenza di maniglie, la scanalatura della gola diventa l'unica traccia "grafica" sulla superficie frontale dei mobili. La versatilità degli arredi Pull deriva anche dall'ampio repertorio di finiture disponibili, in cui il colore svolge una funzione determinante per creare accordi tra sfumature o accenti di tono. Resta solo da scegliere la variante preferita nell'ambito delle singole palette: nobilitati (pino, rovere barrique, grigio finitura perla. materico bianco, materico laccato opaco in otto colori diversi, materico laccato opaco nei colori RAL), laccati lucidi/opachi (bianco, bianco panna, beige, bianco grigiastro, beige sabbia, verde acido, arancio, rosso, viola rossastro, lilla, blu genziana, marrone pallido, visone, grigio pietra, grigio seta, grigio tele 4, grigio grafite, grigio, nero), laccati RAL lucidi / opachi, laccati goffrati (bianco panna, beige, beige grigiastro, marrone, grigio chiaro, grigio antracite). Il modello Bench, uno dei prodotti della linea letti legno di Mercantini, riflette la medesima idea di estetica minimale ma allo stesso tempo "materica". Nelle due versioni della rifinitura in nobilitato (pino e rovere barrique), la struttura si compone di una sequenza di pannelli raccolti tra due fasce laterali, culminanti delle estremità rastremate della testiera. Dimensioni compatte: 172 x 86 x 212 / 222 cm.

In foto: composizione letto Bench / contenitori Pull © Mercantini

Letto Bench / contenitori Pull © Mercantini


Progettare camera da letto idee

Camera da letto Vega © Febal Casa L'idea di partenza per l'arredamento della camera da letto può consistere in un concept molto semplice: trasferire la consistenza delle tessiture dai mobili alle rifiniture della stanza e ai complementi di arredo. Il touch-and-feel delle superfici di comò e comodini passa alle pareti, grazie all'impiego di un rivestimento in gres porcellanato effetto legno - realizzato, per esempio, con i listelli della linea Etic Pro di Atlas Concorde. La ricerca dell'insieme letto/contenitori con cassetti si indirizza quindi verso prodotti contraddistinti da un'impronta decisamente minimalista: linee nette, dettagli funzionali e assenza di aggiunte decorative. Nella camera da letto Vega di Febal Casa, i piani che definiscono il comò e i due comodini sono caratterizzati dalla lavorazione a diamante e dalla ricca gamma di finiture laccate, opache o lucide, applicabili (Frassino Bianco Puro, Frassino Canapa, Olmo storm, Olmo dark, Bianco neve, Avorio lux, Grigio città, Grigio seta, Grigio platino, Rosa cipria, Giallo miele, Arancione, Rosso vino, Azzurro nettuno, Azzurro cielo, Blu petrolio, Verde muschio, Visone lux, Cappuccino, Grigio Londra, Caffè lux, Fango, Nero intenso).

L'inserimento di specchiere e quadri, sottolineati da cornici sagomate spesse, evidenzia per contrasto gli elementi che popolano la camera, esaltandone il tratto essenziale.

In foto: camera da letto Vega © Febal Casa


Progettare camera da letto con cabina armadio

Ta-Tac con divisorio © Doimo Cityline Se si ha la fortuna di – nell'ordine – avere spazio a sufficienza e gestire da zero la sistemazione della camera da letto, uno degli elementi a cui non si può davvero rinunciare è una cabina armadio: pratica e capiente, rientra fra le soluzioni che conciliano estetica e comodità. Essenzialmente, equivale ad avere una stanza nella stanza, dedicata al guardaroba, con ripiani, sostegni e cassetti che consentono di organizzare e tenere a portata di mano abiti, scarpe e accessori. In una camera con pianta rettangolare allungata, si può montare la cabina lungo uno dei due lati corti e isolarla con un divisorio scorrevole, con ante di legno o semitrasparenti vetrate. Considerando quanto incidono le esigenze personali, il gusto e il budget nella definizione degli alloggiamenti per giacche, maglioni, cappelli, borse, cinture, pantaloni e altro ancora, conviene installare un sistema basato su moduli componibili, come Ta-Tac di Doimo Cityline. Disponibile con finitura in laccato o nobilitato, il sistema Ta-Tac si basa su pannelli che rivestono le pareti della cabina armadio, dal pavimento al soffitto, con dimensioni personalizzabili: ogni pannello incorpora i sostegni a cui agganciare i cassetti e le mensole, che, a loro volta, possono montare un'asta appendiabiti.

In foto: cabina armadio Ta-Tac con divisorio © Doimo Cityline


Progetto camera da letto: Progettare camera da letto online

Ta-Tac aperta © Doimo Cityline Prima di procedere con la composizione della camera da letto, o nel momento in cui ci si appresta a rivolgersi a un interior designer, conviene fissare una bozza del progetto che si ha in mente, completa dell'elenco di finiture, mobili e complementi da inserire. La tentazione è scarabocchiare uno schema al volo su carta o, per i più tecnologici, sottoporre l'idea ai propri contatti sui social network. L'applicazione gratuita Domus Planner (http://www.domusplanner.com) offre un'alternativa che mette d'accordo un po' tutti: tracciando con il mouse il disegno delle pareti o ricalcando un'immagine della pianta caricata dal proprio computer, l'utente è in grado di impostare l'ambiente di partenza, a cui aggiungere rivestimenti e arredi, semplicemente trascinando delle icone da un apposito menu. Il mini-progetto, con porte, finestre, pavimenti e mobili, verrà salvato e potrà essere spedito via email agli amici per un primo parere. Doimus Planner crea anche la lista dei materiali e degli elementi scelti.

In foto: cabina armadio Ta-Tac aperta © Doimo Cityline