Rivestimento termocamino

Scegliere il rivestimento termocamino

I termocamini sono caminetti chiusi, a tenuta stagna, con un corpo in ghisa e una porta in vetroceramica; il risultato in genere è un focolare chiuso, che nella stanza mostra solo qualche fiamma; per rendere più bello e piacevole il l'ambiente è necessario scegliere un rivestimento termocamino, che viene posizionato sulle pareti attorno alla bocca del focolare. Tali coperture sono in materiale vario; i più tipici e classici sono il legno e i mattoni, ma ne trovate in pietra di vario genere, in acciaio, in ghisa e in maiolica; sul mercato sono disponibili anche materiali antichi, scolpiti, che possono essere semplicemente addossati alla parete e fissati con dello stucco.

La scelta dipende fortemente dallo stile in cui è posizionato il vostro fuoco: se la stanza è moderna, sarà perfetto un sottile bordo in metallo; se invece la stanza è rustica, allora il legno o la pietra contribuiranno a fargli assumere uno stile "casa di campagna".

Scegliere il rivestimento termocamino

Gel- e Etanolo Camino Roma - scegliere tra 5 colori (negro)

Prezzo: in offerta su Amazon a: 109€


Come rivestire un termocamino

Come rivestire un termocamino In sostanza il rivestimento termocamino va semplicemente fissato sui tre lati della parete a contatto con il focolare; può essere incollato sulla parete, lasciandola integra, ma in alcuni casi tale struttura viene leggermente incassata, in modo da proteggere il muro esterno dal calore emanato dal fuoco.

I materiali da incollare, con stucco o altro materiale, possono essere posati anche dopo aver installato il camino, mentre quelli incassati vengono posati in contemporanea con il focolare, in modo che le opere in muratura vengano effettuate nello stesso momento.

Esistono in commercio anche elementi modulari, in acciaio o altro metallo, che possono essere fissati al bordo esterno del camino, semplicemente con qualche opera di bricolage. Più spesso i rivestimenti necessitano dell'opera di un muratore, perché può essere necessario adattarli alle misure del foro. Si utilizzano in genere materiali molto resistenti al fuoco, in modo che possano durare per molti decenni.

  • rivestimento camino Una volta posizionato un caminetto in una stanza, ovvero dopo aver posto il focolare nel vano preposto, e posizionato la cappa e fissato materiale isolante ed eventuali mattoni refrattari attorno al f...
  • stufe e caminetti Camini e stufe. Un modo naturale e sano di riscaldarsi, che rispetta l’ambiente e la salute. I modelli attuali sono in grado di trasformarsi in un vero impianto di riscaldamento per intere abita...
  • Camini Antonio Lupi Dalla collaborazione di Antonio Lupi con il designer Domenico de Palo ed il maestro fumista Massimo Pistolesi nasce Il canto del Fuoco, un progetto  di Camini Antonio Lupi dalle forme e...
  • zona living con divani in suede marrone e camino da parete con schermo lcd Presentato in anteprima assoluta MCZ Scenario, l’unico camino sul mercato che è anche TV. Grazie alla collaborazione con Loewe, marchio leader di fascia alta nel settore dei&nbs...

Bio Etanolo Caminetto Modell Diana Deluxe (nero)

Prezzo: in offerta su Amazon a: 129€


Rivestimento termocamino ad angolo

Rivestimento termocamino ad angolo I camini ad angolo vengono utilizzati quando si desidera posizionare un focolare ampio, o quando è necessario far passare la canna fumaria fuori dal muro, attraversando eventuali appartamenti posti ai piani superiori. Questi camini tendono quindi ad essere più grandi rispetto a quelli a parete; e anche la copertura esterna risulta più impegnativa, sia che il focolare sia posto in diagonale, sia che venga posizionato parallelamente alla parete. Per questi motivi, generalmente il rivestimento termocamino ad angolo tende ad essere molto leggero, per evitare di rendere il focolare l'elemento di arredo preponderante nella stanza.

Per i caminetti in stile moderno si utilizza molto l'acciaio o la ghisa, che grazie alla loro duttilità possono essere utilizzati in sottili bande, da posizionare incassate attorno al focolare. Molto interessanti in questo caso anche la pietra, il granito o il marmo, che possono essere usati anche per creare una piccola panca davanti al caminetto angolare.


Costi rivestimenti termocamino

Rivestimento Costi rivestimenti termocaminocamino Il costo del rivestimento termocamino è commisurato alle dimensioni del focolare e alla tipologia del materiale utilizzato; in effetti in genere si sceglie un materiale pregiato per i camini più piccoli, e si prediligono materiali più rustici o economici per i caminetti molto grandi; ma chiaramente tutto dipende dalle vostre esigenze e dalle vostre tasche: infatti potrebbe costare quanto il caminetto, o anche molto di più. I più economici sono quelli in metallo, ghisa o acciaio, perché la materia prima è meno costosa in partenza, o anche modellati con il cartongesso; il legno è un altro materiale interessante, ma il prezzo dipende molto dall'essenza scelta, che va poi trattata e tagliata, per adattarsi al caminetto.

Le coperture decisamente più costose sono quelle in pietra, marmo, o granito, che possono arrivare anche ad alcune migliaia di euro per un camino di medie dimensioni; se conoscete un bravo marmista, potete pensare di contattarlo per farvi preparare la copertura, e farvela posare. I camini più costosi sono quelli d'epoca, in marmo o maiolica, e quelli di design.