Scale esterne in pietra

Scale in pietra per esterni

In genere, la scala esterna va messa a punto tenendo conto di una serie di fattori, che spaziano dal tipo di rivestimento, al supporto utilizzato, sino alle sagomature che compongono gradini e decori. Tra i rivestimenti più apprezzati figura quello in pietra naturale, esteticamente gradevole e suggestivo, che tuttavia deve essere accompagnato da un massetto di supporto idoneo, come pure da un sistema di isolamento, onde evitare infiltrazioni d'acqua sulle rampe sottostanti e il deterioramento della struttura portante.

Inoltre, per prevenire scivolamenti dei fruitori delle scale esterne in pietra, i gradini devono essere sagomati opportunamente, magari anche a toro, smussando e arrotondandone gli angoli. Infine la protezione di una scala esterna in pietra, ma anche in altri materiali è importante non solo per evitare un possibile deterioramento nel tempo, ma anche per prevenire alterazioni dello strato superficiale con antiestetiche macchie, spesso difficili da rimuovere senza un intervento corposo.
Scale esterne in pietra

Gosear Ciottoli in Pietra Stile Antiscivolo in PVC Soggiorno Tappeto Pad Camera da Letto Piano Tappetino Zerbino Marrone

Prezzo: in offerta su Amazon a: 9,5€


Scale esterne pietra

Scale esterne pietra Quando si scelgono le scale esterne in pietra, le caratteristiche di cui tenere conto per il materiale petrografico sono rimarchevoli ed esiste persino una serie di norme UNI destinate al settore lapideo (EN 12440, denominazione). Per il rivestimento si possono usare ad esempio la pietra serena, il travertino o marmo o il marmo Trani. Per un lavoro duraturo nel tempo, la pietra naturale deve essere sistemata su un supporto cementizio armato e una base di cemento e sabbia, quest'ultimo di spessore anche variabile, in grado così di raggiungere l'altezza effettiva fissata per il gradino.

La scala esterna e il suo rivestimento tuttavia devono assolutamente offrire alcune prestazioni significative. Innanzitutto i gradini devono possedere una buona resistenza meccanica, per esempio agli urti o ai pesi eccessivi. Inoltre, essenziale è una buona tenuta all'acqua, che può essere ottenuta utilizzando una guaina apposita, di origine bituminosa, che può fungere se posata direttamente in opera, anche da collegamento tra il supporto e il rivestimento stesso e da supporto galleggiante, nel caso di gelate.

  • scale a chiocciola Rintal Trio, nata dalla filosofia progettuale di scale a chiocciola Rintal Stair System™, l’innovativo “Sistema Scale” firmato da Rintal e Giugiaro Architettura, rivoluziona i canoni estetici delle scale a c...
  • scala a chiocciola fontanot Fontanot è un marchio consolidato tra le aziende che producono scale ed è riconosciuto grazie ai prodotti innovativi e funzionali, frutto di una costante ricerca per elementi che consentano al miglior...
  • Scale interne in muratura Dopo aver acquistato casa, una giovane coppia si trova a dover affrontare i primi lavori di ristrutturazione: la scala interna è da rivedere.La casa, stabile su due piani con sottotetto non...
  • scala a giorno elicoidale Quando si entra in una struttura che sarà a breve la nostra casa è fondamentale scegliere la modalità di scala che meglio sia datti e che meglio “funzioni” in relazione allo spazio interno.Partiam...

PANNELLO RECINZIONE CANCELLATA RINGHIERA PARAPETTO GRIGLIATO IN FERRO ZINCATO-MAGLIA:mm69X132 - MISURA:mm1992x 1985 h

Prezzo: in offerta su Amazon a: 83,85€


Scale esterne in pietra: Scale in pietra

Scale in pietra Non dimentichiamo infine che pavimentazione in pietra naturale di una scala esterna deve avere specifiche caratteristiche, definite anche da alcune norme UNI, che interessano dimensioni funzionali, requisiti, marcatura e istruzioni per l'utilizzatore. La pietra utilizzata per le scale in pietra deve rispettare valori minimi di resistenza all'impatto, alla flessione, alle macchie e al gelo. Esistono inoltre prescrizioni riguardanti la fessurazione, all'assorbimento d'acqua per capillarità: minore è lo specifico valore corrispondente, migliore è la durata nel tempo.

Essenziale è altresì la resistenza allo scivolamento. Qualora i risultati delle prove evidenzino per un tipo di pietra una resistenza insufficiente, per le lastre della scala, devono essere adottate una serie di provvedimenti, per migliorare i valori di tale parametro, come il ricorso a inserti antiscivolamento, come barre metalliche, profili e strisce di gomma o listelli di carborundum. Per quanto concerne lo spessore, il minimo è 12 mm, per materiali lapidei naturali, in rapporto anche alle caratteristiche di resistenza meccanica sopracitate, mentre i valori di planarità, devono rientrare in un massimo di 0,2% rispetto alla lunghezza prescelta delle lastre e comunque sempre senza superare i 3 mm.