Scrittoio: ieri, oggi e domani

Scrittoio moderno

Scrittoio, un nome antico che ci rimanda all’atto della scrittura, sempre meno praticata, ma per fortuna, insegnata con cura ai bambini nelle scuole primarie perché è indispensabile e perfettamente integrabile con la video-scrittura, il navigare in rete, lavorare online, postare e così via. Per fare tutto ciò è essenziale un buon piano di lavoro e lo scrittoio moderno assolve egregiamente a questa funzione. Ma la scrivania deve offrire spazio a una lampada, al computer e a un numero sufficiente di prese per la corrente per alimentare tutti gli apparecchi elettronici contemporaneamente. Considerando gli spazi sempre più ridotti delle nostre case, si devono contemplare anche elementi a doppio uso ad esempio una consolle-scrivania oppure trasformabili o a scomparsa.

In foto, lo scrittoio Scriba di Molteni&C, design Patricia Urquiola, è caratterizzato dalla pulizia delle linee, con piano in noce canaletto e cassetto laterale. Lo scrittoio Scriba è stato pensato per essere abbinato a una serie di accessori: supporto libri in lamiera laccata, bisaccia in cuoio e lampada da tavolo contenuta nella bisaccia. Previsto anche nelle finiture olmo chiaro o olmo scuro.

Scriba Molteni&C

Links - Simply d20 tv stand. Dim. 101,2x29,4x43,5h cm. Mdf. Bianco e nero.

Prezzo: in offerta su Amazon a: 54,21€
(Risparmi 98,79€)


Scrittoio antico

Marie Claire Stilema Lo scrittoio in stile classico o antico è ancora molto gradito dagli utenti, che ne apprezzano le forme spesso sinuose e solo apparentemente severe. Quasi sempre in legno, rende l’ambiente accogliente e caloroso.

Ad esempio le collezioni proposte da Stilema impiegano solo legni pregiati uniti ad una lavorazione artigianale che rispetta le antiche tradizioni dei maestri ebanisti delle terre del Montefeltro. I fondi dei cassetti e le schiene dei mobili sono realizzati in legno massello con lavorazione a diamante. I cassetti hanno gli incastri a coda di rondine. Le superfici sono impreziosite dalla lucidatura a gommalacca. La collezione Marie Claire si presenta quale rivisitazione dello stile Settecento.

Nell`immagine è presentato il bureau tre cassettini, piccolo allungo in pelle e alzatina della collezione Marie Claire by Stilema.


  • tavolo casa molteni Tecnologia, cultura del progetto e materia viva, il legno. Un sogno, le qualità nascoste. Una realtà industriale che promuove e dà valore all'anima artigianale. Casa Molteni ...
  • Scrittoio antico “Scrittoio” è un termine remoto. Deriva dal latino scriptorium e nell’Alto Medioevo era utilizzato per indicare il locale, annesso a una chiesa, in cui gli amanuensi si riunivano per trascrivere i man...
  • scrivania thonet La scrivania Thonet  con struttura in tubo d’acciaio S 285, disegnata da Marcel Breuer per Thonet nel 1935, festeggia il suo 75° compleanno e lo celebra con una Ladies’ Edition e una Men’s Edition. ...
  • Tavolo di vetro fiam Dalla sua nascita, in un sapiente connubio di tradizione e ricerca, Fiam con i suoi tavoli propone vere e proprie icone di eleganza e flessibilità progettuale. L'azienda ha saputo trasformare una filo...

Base tre ante e due cassetti colore laccato bianco

Prezzo: in offerta su Amazon a: 159€


Scrittoio arte povera

Sidus Maxalto Chi ama la tradizione e le tendenze di un tempo non può non amare lo scrittoio in stile arte povera, nella maggioranza dei casi caratterizzato dalla presenza del legno, proposto in tutte le finiture tipiche. Si tratta di una soluzione in grado di conferire a un ambiente un’atmosfera elegante, ma all’insegna della massima semplicità. E’ tipico dell’arte povera, infatti, veicolare un senso di sobria sofisticatezza.

In foto, lo scrittoio Sidus di Maxalto, design Antonio Citterio con piano rettangolare impiallacciato rivestito in cuoio nero (previsto anche in altre tonalità oppure in rovere) e struttura in massello impiallacciato rovere nero spazzolato, dotato di contenitore sottopiano con due cassetti e di coperchio passacavi. Disponibile in due misure, nelle finiture rovere grigio o rovere chiaro spazzolato e nella versione con piano sagomato.


Scrittoio: ieri, oggi e domani: Scrittoio bianco

Growing Clever Essenziale, soprattutto per chi sta seduto molte ore al giorno e può assumere posture errate, la scelta di uno scrittoio ergonomico, le cui misure sono fondamentali: l’altezza deve consentire di far stare la persona seduta con la schiena diritta e le gambe piegate in modo appropriato. Le dimensioni del piano devono permettere di posizionare il computer fisso o portatile e una lampada, lasciando anche aree libere per fogli e post-it vari. Ultimamente sono molto apprezzati gli scrittoi bianchi, perché rendono più luminoso l’ambiente, perché è sempre più gradevole scrivere e lavorare su una superficie chiara, perché sono molto “young”.


Nella foto, lo scrittoio Growing di Clever bianco, regolabile su tre diverse altezze in melaminico o laccato nei vari colori a campionario. Tutti i piani scrittoio laccati possono essere trattati con vernice "no-scratch" che conferisce una elevata protezione e resistenza al graffio (doppia rispetto alla laccatura tradizionale).

di Elena Marzorati