Arredamento.it

Arredamento.it

Sistemi di riscaldamento, quale tecnologia scegliere

Sistemi di riscaldamento, quale tecnologia scegliere

- 21 novembre 2016

Sistemi di riscaldamento casa

Non è sempre facile scegliere quale tipo di impianto di riscaldamento sia più adatto alle proprie esigenze. La scelta è resa più difficile ovviamente dall’ampia scelta di sistemi di riscaldamento disponibili in commercio e che hanno pro e contro che devono essere valutati con attenzione. Sono diventati sempre più diffusi nelle case moderne soluzioni che fino a qualche anno fa erano poco utilizzate non perché poco sicure ma semplicemente perché poco conosciute ma anche maggiormente costose. Tra questi di sicuro i riscaldamenti di nuova generazione a pavimento che garantiscono un risparmio energetico che va dall’ 8 e al 30% della spesa attuale per il gas. Questa tipologia è ideale da installare nelle case in costruzione, perché farlo in fase di ristrutturazione costa molto di più. Basato su un sistema di tubazioni, questo tipo di impianto è collocato sotto il pavimento e appoggiato a pannelli isolanti, in cui circola l’acqua calda. Attraverso la tecnica dell’irraggiamento il calore si propaga in modo omogeneo da terra fino al soffitto. Proprio coma fa il sistema di riscaldamento elettrico a pavimento per interni progettato da Lor Mat System che può essere installato sotto qualsiasi tipo di pavimentazione perché viene dimensionato in base alla superficie che va a coprire. Il cavo è applicato a una rete adesiva che si srotola come un tappeto rendendo la posa pratica e veloce.

Sistemi di riscaldamento più economici

Per capire quali sono i sistemi di riscaldamento per la casa più vantaggiosi è necessario considerare diversi fattori tra cui, solo per citarne alcuni, la grandezza dei locali, l’età dell’immobile o eventuali ristrutturazioni, l’esposizione solare della casa ed eventuali dispersioni di calore. Affinché un sistema di riscaldamento sia efficiente deve anche garantire un buon rapporto qualità-prezzo. Tra le soluzioni più economiche ci sono i classici termosifoni che prevedono l’acquisto di una caldaia la cui potenza deve essere direttamente proporzionale alla metratura della casa. Inoltre vanno acquistati anche i radiatori, disponibili sia in acciaio che in ghisa (l’acciaio si riscalda e si raffredda velocemente mentre la ghisa rimane calda più a lungo ed è particolarmente adatta agli spazi ampi). Un’altra soluzione economica sono le pompe di calore ovvero dei condizionatori che producono sia aria calda che aria fredda. Bisogna ammettere che la spesa inziale è medio-alta ma è anche vero che l’efficienza di questo tipo di impianto è superiore a tutte sia ai termosifoni che ai camini. Inoltre questa tipologia di interventi rientra nelle detrazioni del 65% che è possibile richiedere fino al 31 dicembre 2016. Come il modello BDS N Top che fa parte dei bollitori a stratificazione Lamborghini Calor, ideali per l’abbinamento con impianti solari e caldaie per la produzione di acqua calda sanitaria.

Sistemi di riscaldamento alternativi

Riscaldare la casa oggi è anche pensare all’ambiente e per questo le aziende sono sempre più attente a proporre sistemi di riscaldamento che siano green. Tra questi una valida alternativa è appresentata dai sistemi a biomassa utili a riscaldare sia abitazioni civili che spazi aziendali e industriali. L’utilizzo di fonti rinnovabili è dunque molto diffuso e la scelta, di conseguenza, è ampia e variegata. Cos s’intende però per biomassa? In genere si tratta di soluzioni che utilizzano pellet, cippato o legna in pezzi o triti che vengono utilizzati come combustibile per stufe e caldaie. La tecnologia all’avanguardia che caratterizza queste stufe e caldaie a biomassa permette di dotarle di sistemi di controllo elettronici per gestire sia la combustione che la durata della carica del combustibile stesso. Il cosiddetto termo camino, a differenza del caminetto classico, sfrutta l'energia termica di recupero per riscaldare l'acqua di alimentazione dell'impianto di riscaldamento per tutta l'abitazione. Inoltre se si desidera una soluzione più integrabile con il proprio arredo rispetto ad una stufa, i camini idro sono perfetti ed esistono sia in versione pellet che legna. Tra le aziende specializzate in questi sistemi di riscaldamento c’è MCZ che fornisce una valida alternativa alle ormai costose caldaie a gas tradizionali. Le stufe idro di MCZ si collegano all’impianto idraulico e in soli dieci minuti sono in grado di portare l’acqua a 40°C. Musa, per esempio, è uno degli utlimi modelli di stufa a pellet realizzata con struttura in acciaio, top in ghisa e fianchi in acciaio. Dotata di un braciere in ghisa consente una gestione intelligente della combustione tramite Active+.

Miglior sistema di riscaldamento

Come abbiamo visto sono molte le tipologie di sistemi di riscaldamento tra cui scegliere ma la cosa più importante è scegliere la migliore combinazione qualità-prezzo. Tra le variabili da prendere in considerazione, oltre ovviamente ai costi di installazione e di funzionamento, c’è per esempio, la praticità di utilizzo e l'ingombro dell'impianto. A questo si aggiunge anche il tipo di combustibile impiegato, che può essere più o meno ecologico. Non è possibile quindi in assoluto stabilire quale sia il migliore sistema di riscaldamento perché, come per quasi tutte le scelte da fare per la casa, dipende da tutta quanta una serie di fattori che andranno a influenzare l’acquisto.

Sfoglia i cataloghi: