La Redazione Consiglia

I migliori articoli su Arredamento.it

- 03 giugno 2015

Cos'è l'Home Theater wireless

L'home theatre è l'ideale per tutte quelle persone che, da sempre, sognano di poter gustare a casa un film visto al cinema, senza perdere in qualità visiva e sonora. Per far ciò, l'home theatre sfrutta sofisticate apparecchiature audio e video, in modo che la visione si avvicini il più possibile all'esperienza cinematografica. L'offerta per creare il proprio "cinema in casa" è parecchio vasta; nonostante ciò, è bene esser certi di avere un budget abbastanza alto, in modo da poter acquistare il meglio. In particolare, gran parte dei costi dipende dall'impianto audio: in genere, i prezzi partono dai mille/millecinquecento euro, per poi salire fino ai centocinquantamila e oltre, in caso di apparecchiature molto avanzate. Questo però non significa che gli impianti meno cari presentino anche una qualità del suono inferiore, anzi. L'home theatre wireless, o senza fili, è una buona alternativa per tutte quelle persone che, sacrificando un poco la qualità del suono, preferiscono evitare di riempire la propria casa di cavi e fili.

Come scegliere ed acquistare un impianto Home Theater

Per scegliere il nostro impianto home theatre wireless, è necessario per prima cosa avere già in mente il tetto massimo della spesa, in modo da saperlo distruibire tra i vari apparecchi audio e video, stando bene attenti al rapporto qualità prezzo. In secondo luogo, è bene fare un piccolo sopralluogo nella stanza in cui s'intende installare l'impianto, in modo da decidere dove posizionarlo, quanto spazio occuperà, se è necessario apportare qualche piccolo cambiamento all'ambiente, in modo da non farsi trovare impreparati e non avere brutte sorprese. In genere, son da preferire i luoghi abbastanza ampi, anche se non sono sconsigliati quelli più ridotti. In seguito, è necessario avere bene in mente quali prodotti dovremo acquistare: un televisore, abbastanza grande, possibilmente LED e con una buona se non ottima risoluzione, in modo da garantire una buona esperienza visiva. Un lettore dvd o blu-ray, il più versatile possibile, in modo da fruire al meglio dei film. E, ultime ma non meno importanti, delle casse, che andranno posizionare in modo da diffondere nella stanza un suono surround e di un amplificatore.

Vantaggi di un impianto Home Theatre wireless

Come detto in precedenza, il grande vantaggio di un impianto Home Theatre, wireless o meno, è quello di poter catapultare, grazie alla qualità dell'audio e del video, lo spettatore nelle immagine che, una dopo l'altra, si susseguono sullo schermo. Sarebbe bellissimo, se solo non si avesse il timore di riempire la propria casa di cavi, fili e altro materiale ingombrante. A venire in nostro aiuto, in questo caso, sono i sistemi senza fili. Infatti, acquistando delle casse wireless è possibile collocare i diffusori audio dove meglio crediamo, senza preoccuparci dell'ingombro di eventuali cavi. Queste casse possono essere di due tipi: ad onde radio o ad infrarossi. II primi non temono nessun ostacolo materiale per la ricezione e la trasmissione del segnale, i secondi, invece, sì: di conseguenza, sarà bene posizionare i trasmettitori vicino agli altoparlanti, se possibile.

Alcuni consigli per un'esperienza audiovisiva indimenticabile

Come già detto, è bene avere ben chiaro quanto si intende spendere, perché i sistemi Home Theatre sono costosi ed è necessario saper dare il giusto costo ed importanza ad ogni singolo componente. In generale, i sistemi senza fili sono più costosi rispetto ai compagni non wireless e i primi, pur essendo più comodi da posizionare, presentano l'inconvenevole di una minore qualità del suono. Scegliete con attenzione la stanza in cui intendete installare l'impianto, ancor prima delle casse o del televisore e, in particolare, valutate con attenzione dove posizionare gli altoparlanti, sia in base al tipo di impianto wireless scelto (onde radio o infrarossi) e sia in base all'effetto sonoro che volete produrre. In generale, è bene che i tre altoparlanti frontali siano posti all'altezza delle orecchie dello spettatore e che gli altri due, posti a destra e a sinistra, si trovino ad almeno un metro di altezza rispetto ai primi tre.

Sfoglia i cataloghi: