Back to school: come arredare lo spazio dedicato allo studio

Una cameretta, tante funzioni

L’estate si è conclusa e i nostri figli hanno ormai tutti iniziato un nuovo anno scolastico, carico di promesse e buoni propositi. Perché lo affrontino al meglio occorre che a casa, nella loro cameretta, dispongano di uno spazio in cui svolgere i compiti concentrati e sereni.

Il momento del back to school porta alla nostra attenzione di genitori una delle principali esigenze dei nostri figli. Quella di disporre di un luogo, entro le mura domestiche, che li accompagni nel loro percorso di crescita, facilitandoli nello svolgimento delle loro attività.

In cameretta, infatti, i più giovani trascorrono parecchio tempo, che dividono fra gioco, riposo, studio. Gli arredi che vi collocheremo, dunque, devono dare forma a un ambiente funzionale, dotato di comfort, ergonomia e sicurezza.

In foto: una proposta firmata Doimo Cityline che integra nella cameretta tutti gli elementi necessari ai giovani nei vari momenti della giornata: uno spazio armonico e ben organizzato, in cui svolgere le proprie attività serenamente, dal gioco, allo studio, al riposo, insieme a un fratello oppure con la possibilità di ospitare un amichetto. La composizione include infatti due letti singoli, una pratica zona studio con scrivania e un capiente armadio, il cui sistema di apertura è studiato per consentire di sfruttare appieno il volume interno disponibile. Il terminale con scrivania offre la possibilità di creare un angolo dedicato studio, eliminando l’ingombro di oggetti fuori posto e garantendo l’ordine necessario allo svolgimento del lavoro scolastico. Una composizione pratica e funzionale, ottima anche quando la cameretta è condivisa con un fratello.

scrivania doimo cityline


Zona studio: da predisporre al momento della progettazione

cameretta doimo cityline Al momento di progettare la cameretta, è bene predisporre gli spazi in modo che i nostri figli abbiano a disposizione tutto ciò che garantisca loro una crescita serena. Spesso l’acquisto della cameretta viene affrontato quando ancora il bambino non è nato o è piccolo e non ha dunque l’esigenza di uno spazio in cui dedicarsi alle attività scolastiche. Prevedere per tempo tale necessità è un aspetto fondamentale, però, per assicurare ai nostri figli tutto ciò di cui avranno bisogno, ma anche per intervenire magari in un secondo momento, ampliando i programmi di arredo con nuovi elementi. Le aziende produttrici, infatti, propongono oggi soluzioni componibili di grande flessibilità, pensate per modificarsi ed arricchirsi nel tempo, per seguire l’evolversi delle esigenze nel cammino di crescita.

Anche la scelta dei colori più adatti in cameretta è importante: in foto vi proponiamo una soluzione Doimo Cityline che abbina ad un’originale carta da parati con alberi, tonalità delicate che creano un’atmosfera naturale e serena come la natura incontaminata. La zona studio, pratica e ariosa, è attrezzata con la scrivania Karin e la sedia Dafne, mentre a parete i pannelli Amami imbottiti e rivestiti in ecopelle, sono dotati di comode fasce elastiche portatutto.



    Back to school: come arredare lo spazio dedicato allo studio: Scrivanie per camerette

    • Doimo Cityline, composizione Citynew 143
    • Doimo Cityline, composizione Citynew 142
    • Doimo Cityline, composizione Citynew 144
    Perché i ragazzi abbiano a disposizione un luogo in cui dedicarsi allo studio senza distrazioni e disordine attorno, non è necessario disporre di camerette di ampie metrature. Anche quando lo spazio non è generoso, è possibile, con pochi elementi caratterizzanti, attrezzate una zona studio con tutto l’indispensabile.

    Tre i pezzi che non possono mancare: scrivania, sedia e libreria. Sarebbe opportuno acquistare insieme seduta e piano di appoggio, perché l’unione dei due garantisca l’ergonomia e il comfort necessari alla postura assunta quando si è seduti. In particolare, il piano della scrivania deve avere un’altezza di 30 cm superiore a quella della seduta. Le sedie per scrivania sono realizzate con forme e materiali che le rendono maneggevoli, comode ed ergonomiche. Se dotate di ruote, consentono di assumere la posizione più corretta e confortevole davanti alla scrivania e allo schermo del computer e possono essere spostate senza fare rumore. Una libreria, da scegliere di forma, colore e dimensioni facilmente adattabili all’ambiente e al resto dell’arredo, sarà utilissima per riporre i libri, ma anche oggetti personali che i ragazzi desiderano mostrare o avere a portata di mano.

    In foto tre differenti proposte firmate Doimo Cityline, per attrezzare al meglio la zona studio e organizzare spazi e funzioni in cameretta.