Bagni piccoli moderni: ottimizzare lo spazio

Bagni piccoli moderni

Un concentrato di funzionalità, design e innovazione: sono i bagni piccoli moderni. Ormai parecchio diffusi, considerate le dimensioni e i costi degli appartamenti di oggi. Forse all’inizio il mercato stesso, gli stessi produttori si sono interrogati circa le soluzioni da proporre agli utenti per arredare al meglio questi spazi così ridotti, che a volte non raggiungono neanche i 3 mq. Ma ora la proposta è assai variegata e risponde sia ad ogni esigenza che ad ogni variabile. Molto utile è schematizzare, facendo una divisione mentale dei vari elementi. Dunque: i bagni si definiscono tali innanzi tutto per la presenza dei sanitari. E se il bagno è piccolo, la risposta perfetta arriva dai sanitari sospesi, compatti, che fanno risparmiare diversi centimetri (anche 6) nel senso della profondità e danno anche un’idea di maggiore ampiezza. Nella foto vi mostriamo i pezzi della collezione Nile realizzata da Patrick Norguet per Flaminia e composta da lavabi d’appoggio e semincasso, vasi e bidet sospesi caratterizzati da volumi geometrici ma ammorbiditi da angoli smussati e bordi arrotondati che donano armonia al corpo ceramico. Sono oggetti semplici, essenziali e funzionali in grado di integrarsi con gli stili più diversi e negli ambienti anche parecchio ridotti.
Bagni piccoli moderni

MOBILE BAGNO SALVASPAZIO ECONOMICO SMART IN ROVERE BIANCO

Prezzo: in offerta su Amazon a: 119€


Idee per l'arredamento di un bagno piccolo

Idee per l'arredamento di un bagno piccolo Nei bagni piccoli moderni si collocano bene, dunque, i sanitari sospesi e meno profondi rispetto a quelli tradizionali. Ma la “sospensione” è un concetto che si rivela parecchio utile anche per quanto gli altri elementi della stanza. Esempi validi arrivano dalla collezione Lapis di Birex, un programma arredi bagno pratico e basilare, con presa a 45 gradi sull’anta e sulla gola. Si possono creare ambienti coordinati grazie all’accostamento con gli altri programmi Minima, Idrobox, Acqua e Sapone. Quello mostrato nella foto è il mobile lavabo angolare laccato sospeso. Chi ha dunque la possibilità di collocare nel bagno un mobile lavabo, abbia anche l’accortezza di scegliere un modello che consenta di sfruttare al massimo la sua capacità contenitiva e dunque di avere a portata di mano asciugamani, prodotti per l’igiene personale, cosmetici, spazzole, rasoi, phon e via dicendo. Se c’è spazio soltanto per il lavabo, allora non resta che valutare le seguenti opzioni: lavabo sospeso (con o senza semicolonna, magari accompagnato da una mensola), un più tradizionale lavabo a colonna, un lavabo da appoggio oppure uno incassato. Se si sceglie la qualità, sono tutte scelte valide. Da qualche tempo stanno conquistando crescenti consensi anche i cosiddetti “lavamani”, ovvero mini-lavabi che hanno ridotto persino il bordo ma riescono ugualmente a essere molto pratici: bisogna fare di necessità virtù, del resto. I lavamani nella maggior parte dei casi sono monoforo, cioè con un unico foro per la rubinetteria.

  • mobili lavanderia I mobili lavanderia devono caratterizzare lo spazio rendendolo accogliente, unico, speciale e soprattutto funzionale e pratico, così che ogni cosa trovi il suo spazio.Tante e differenti le proposte ...
  • Bagni moderni Arredare bagni moderni oggi significa caricare di classe e design lo spazio adibito a sala da bagno, rendendolo stiloso e caratteristico.Sono le linee e la funzionalità che fa tutto.Infatti, a...
  • Arredare bagno piccolo Sempre più attuale oggi il problema dello spazio interno delle case: le ridotte dimensioni portano necessariamente a dovere scegliere quale sia la soluzione migliore per arredare lo spazio, come spess...
  • Compact Hafro Geromin Quando il bagno è moderno e dalle linee originali, è sempre molto gradevole accostare arredi e complementi che lo completino rendendolo unico e particolare.Come arredare un bagno moderno con lo st...

Mobile basso a colonna da bagno - Stile elegante .

Prezzo: in offerta su Amazon a: 52,9€


Arredamento bagno moderno piccolo

Arredamento bagno moderno piccolo Abbiamo mostrato prima il mobile lavabo angolare di Birex. Ebbene, proprio lo sfruttamento degli angoli è una questione che diventa di primaria importanza quando si parla di bagni piccoli moderni. Angolari possono essere i lavabi ma anche i vasi e il bidet: in questi ultimi due casi si risparmia parecchio spazio, certo, tuttavia bisogna mettere in conto anche un ridotto livello di comodità. Almeno fino a quando non si fa l’abitudine, mettiamola così. Completamente diverso il discorso per quanto riguarda le cabine docce angolari, che invece garantiscono tutto il comfort desiderato e hanno un ingombro a dir poco contenuto. Nella foto ecco un modello della serie Vis di Samo: porta a un'anta battente con apertura verso l'esterno, profili in acciaio inox. Tutta la collezione si caratterizza anche per le linee essenziali e per i pannelli in vetro da 6 e 8 mm. Una valida alternativa al box doccia angolare è la doccia a filo pavimento: non c’è piatto, il passaggio dal pavimento all’area umida avviene senza interruzioni e anche in caso di scarsa metratura di riesce ad avere una buona libertà di movimento.


Bagni piccoli moderni: ottimizzare lo spazio: Rivestimenti bagni moderni

Rivestimenti bagni moderni Bagni piccoli moderni: quale il rivestimento più adatto? In linea di massima si consiglia di prediligere, innanzi tutto, i colori chiari che danno un senso di maggiore spazialità e luminosità. Ci possono essere però delle eccezioni molto interessanti. Basate, per esempio, sui contrasti. Contrasti che donano eleganza all’ambiente e riescono ugualmente a dilatare i volumi, esaltando le singole aree dell’ambiente bagno. In foto vi mostriamo una bella composizione ottenuta con la collezione Aura di Iris Ceramica, che valorizza l’architettura del mattone faccia a vista e la attualizza restituendo un prodotto ceramico altamente tecnologico che coniuga design, resistenza e praticità. Aura è prodotta in un solo formato 10x30, realizzato in 7 colori, e proposto sia con finitura satinata che lucida; il mix tra le due superfici dà vita a un affascinante contrasto di materie. Le imperfezioni presenti su ogni singolo pezzo rendono il prodotto letteralmente unico, al di là delle frasi fatte. Sempre per quanto riguarda i rivestimenti del bagno, il gres porcellanato conferma il suo carisma e non solo: il nuovo trend racconta di piastrelle maxi formato, di un solo colore, senza listelli. Sono chiamate “lastre” perché, nonostante uno spessore esiguo (6 mm circa), hanno dimensioni finora inedite: il lato lungo può anche arrivare a 2,5 metri e oltre. In un bagno piccolo potrebbero… funzionare.