Arredamento.it

Arredamento.it

- 26 novembre 2013

L’importanza dello stile nella biancheria bagno

Non sottovalutiamo mai la biancheria bagno perché è quello che completa tutto l’aspetto del nostro spazio di lavaggio e cura della persona. La biancheria bagno è composta principalmente da: • Asciugamani; • Accappatoi; • Tappeti di tessuto in coordinato con gli asciugamani. Questi elementi sono fondamentali per il bagno poiché servono in maniera insostituibile. Ma come si scelgono e in base a che cosa? C’è chi senza troppi pensieri bada solo al materiale, chi invece oltre a questo pone un occhio di riguardo anche a forma e colore. Infatti, la scelta delle asciugamani ad esempio, richiede comunque un pochino di attenzione.

I colori e gli abbinamenti in bagno

Nello scegliere la biancheria bagno è preferibile che si accostino colori, tinte e decori, per non creare un simpatico mixage carnevalesco. Infatti, proprio per questo motivo in genere gli asciugamani sono venduti a coppie di viso e ospite, proprio per correlare tra loro, almeno la tonalità e il colore. Se poi proprio desideriamo avere il massimo possiamo abbinare a essi anche gli accappatoi. Il nostro bagno sarà un trionfo di eleganza.  Ma come scegliere i colori e in che modo? Partiamo dai rivestimenti, per arrivare agli arredi: in base al colore o decoro del rivestimento verticale, sempre in rapporto con le piastrelle del pavimento, andremo a scegliere una tinta che si addica. Richiamiamo un colore se i nostri rivestimenti sono variopinti: le piastrelle sono arancio e giallo? Possiamo scegliere asciugamani su questi toni, o magari richiamare solo i toni o colori degli arredi. Bianco l’arredo e tutto il resto un trionfo di colore? In questo caso l’asciugamano perfetto sarà bianco candido, se possibile con decori in tinta delle piastrelle.

Biancheria bagno in netto contrasto

Quando la biancheria bagno trova accostamento asciugamano viso, ospite e accappatoio, possiamo osare con un tocco di colore, nel caso il bagno sia piuttosto sobrio e con tinte di grigi e bianchi. Perfetto sarà un accostamento di colori complementari che daranno luce e si completeranno a vicenda, esaltandosi uno con l’altro. In questo modo nel bianco candido e sobrio dello spazio avremo un picco di colore che servirà a dare un effetto illuminante e di grande impatto su tutto l’ambiente, rendendolo davvero unico. Ma quali sono i colori complementari? Potremmo iniziare da quelli primari, con il loro secondario in opposizione: • Giallo e viola; • Rosso e verde; • Blu e arancio. Un tocco di colore e il gioco è fatto: tutta la pacatezza e sobrietà del nostro spazio bagno sarà inondata da un piacevole richiamo al colore, alla luce, all’allegria.

Sfoglia i cataloghi: