Camerette per bambine

Come si è evoluto il gusto delle bambine

Sino a non molto tempo fa, le camerette per bambine nell’immaginario collettivo erano in prevalenza rosa. Anche ora il rosa fa spesso capolino, ma si mischia volentieri con toni prugna, rosso, fucsia, e ovviamente si alterna a toni neutri poiché i genitori più lungimiranti già pensano a quando la bimba sarà una ragazza e potrebbe non gradire il total look super colorato.

Oggi inoltre le bimbe adorano personaggi da cartoon diversi rispetto al passato, come Peppa Pig, My little Pony o Hello Kitty, che compaiono spesso anche nei pensieri dei designer che creano camerette ad hoc per i maggiori brand del settore personalizzandoli con queste icone.

Cameretta Cia International


Un ambiente salvaspazio

Cameretta Giessegi Le camerette per bambine, come del resto quelle per i maschietti, devono essere concepite con modalità “salva spazio”.

Le camerette a ponte in cui il letto è sovrastato da un armadio sono caldamente raccomandate per venire incontro a questa esigenza, come pure i soppalchi i quali assicurano ampi spazi per giocare e ottime funzionalità di utilizzo, specialmente quando sono disponibili soluzioni con doppio letto.



I mobili delle camerette ultimamente sono tondeggianti e smussati per prevenire urti contro gli spigoli, molto comuni tra i bambini: è bene dunque scegliere camerette con quel tipo di arredamento.

  • Letti per bambine I letti per bambine si differenziano rispetto a quelli pensati per i maschietti per merito di alcuni dettagli: un personaggio come Hello Kitty, Violetta per le più grandicelle o Peppa Pig fa capolino ...


Camerette per bambine: Come ravvivare la cameretta

Cameretta Doimo Cityline Nel caso la base delle camerette per bambine fosse chiara, si può far volare la fantasia con le varie tonalità di accessori, tessuti, sticker e complementi i quali, come dicevamo all’inizio, non debbono essere necessariamente rosa.

Per mantenere l’ordine anche se si ha fretta, nulla di meglio dei bidoncini in tessuti colorati o delle variopinte scatole di plastica, mentre il classico “sacco” anni Settanta è tuttora adorato da bimbe e bimbi per tuffarvici sopra.

Molto di moda gli sticker adesivi per le pareti, ma anche per mobili e porte: le bambine opteranno per i loro personaggi preferiti. Infine selezionare una carta da parati semplice e poco appariscente significa essere lungimiranti: quando le bimbe saranno grandi e avranno i loro gusto ben definiti, ringrazieranno! Mentre da piccole potranno sempre ravvivarla con i già citati sticker (ma asportabili!).