Canone rai disdetta

Il canone Tv: informazioni utili.

Il canone Tv, è una tassa che va necessariamente pagata da chiunque detenga un apparecchio che consenta di guardare i programmi televisivi. E' regolamentata dalla legge R.D.L.21/02/1938 n. 246, secondo cui si tratta di una tassa che si basa sul possesso dell'apparecchio, sia esso televisore o altro, quindi è dovuto anche se i programmi trasmessi non vengono guardati o se il televisore non viene utilizzato. E' importante ricordare che nella normativa non è compreso semplicemente il televisore che si ha in casa propria, ma anche tutti quegli apparecchi che abbiano la capacità di ricevere il segnale delle stazioni televisive, anche in movimento, nel caso di apparecchi portatili. Sono compresi nella normativa, inoltre, anche quegli apparecchi che consentano soltanto di ascoltare, come il caso delle radio e di tutti gli altri apparecchi predisposti alla ricezione delle stazioni radiofoniche. www.abbonamenti.rai.it/immagini/Tabella_AO.jpg
canone rai disdetta

Materasso in Memory 7 cm a 11 Zone Differenziate mod. Polifoam 7 cm di memory foam Certificato Presidio Medico Classe I CON DETRAZIONE FISCALE (160x190cm)

Prezzo: in offerta su Amazon a: 289€
(Risparmi 1571€)


Canone Tv: ve ne sono due tipi.

Canone rai La normativa relativa al canone tv, ne prevede due tipologie ben distinte. Vi è il canone tv per uso ordinario, che è la tipologia prevista nel caso in cui la ricezione dei programmi radiotelevisivi sia ristretta all'ambito familiare; e la tipologia speciale, nel caso il cui la ricezione dei programmi radiotelevisivi sia prevista in luoghi a contatto con il pubblico e non all'interno dell'ambito familiare. Nel caso del canone tv per uso privato, la normativa prevede un pagamento unico che copre tutti gli apparecchi in possesso di una singola persona, anche se questi si trovano in una seconda abitazione. Sono stati invece aboliti, nel corso degli anni, i canoni per i possessori di seconde case, di autoradio ed imbarcazioni. E' possibile scegliere quando e come pagare, e cioè se pagare in unica soluzione, semestrale oppure anche a rate. www.cosedicasa.com/wp-content/uploads/2013/12/EVI-canone-rai-scadenza.jpg

  • Libretto di abbonamento alla rai L'abbonamento rai è una tassa di possesso, al pari dell'odiosa imu, attalmente ed apparentemente imposta solo alle seconde case. Il canone è sancito da un decreto legge, più esattamente il Regio Decre...
  • casa Si è chiusa la partita dell’Imu indirizzata a chi dovrà pagare il tributo sugli immobili non considerati abitazioni principali.Chi invece possiede la casa che rispecchia caratt...
  • Sede uffici RAI L’abbonamento tv è una tassa che viene pagata per il fatto di possedere un apparecchio televisivo, indipendentemente dal suo utilizzo e dalle emittenti televisive che si scelgono di vedere. Come stabi...

PARETE VASCA SOPRA VASCA GIREVOLE 2 ANTE VETRO 5 MM PROFILI CROMO

Prezzo: in offerta su Amazon a: 290,4€


Come rinnovare il canone tv

Bollettino per il rinnovo del canone Tv. Il rinnovo del canone tv, va fatto attraverso un pagamento tramite bollettino. Solitamente questo viene inviato già precompilato direttamente a casa. Il bollettino deve comunque avere l'indicazione c/c 3103 e deve essere intestato a: AG. ENTRATE DP.I UFF. TERR. TO 1 SAT RINNOVO ABBONAMENTO TV. E' possibile comunque richiedere il pagamento attraverso altre modalità. Nel caso in cui il pagamento del canone tv non sia stato effettuato entro la scadenza, bisognerà compilare il bollettino con c/c 1103 ed intestarlo a: AG. ENTRATE DP.I UFF.TERR.TO 1 SAT RECUPERO ABBONAMENTO TV. In base al grado di ritardo maturato, vi saranno delle tariffe di mora differenti. Se il periodo in cui il pagamento non viene effettuato diventa troppo lungo, la SAT provvederà attraverso altri metodi per riscuotere il debito, effettuando prima un recupero bonario e in caso di esito negativo inviando una cartella esattoriale. elparlavadeperlu.myblog.it/media/02/02/668747106.jpg


Canone rai disdetta: Come disdire il canone tv

canone tv La disdetta del canone tv, può avvenire soltanto in alcuni casi ben precisi: può accadere nel caso in cui il contribuente consegni tutti gli apparecchi ad un nuovo detentore. In questo caso, il contribuente dovrà inviare la disdetta a mezzo raccomandata all'Agenzia delle Entrate, indicando le generalità e l'indirizzo del nuovo detentore. Successivamente la SAT recapiterà un modulo al contribuente, che egli dovrà compilare indicando anche di che tipo di apparecchi si trattava e che dovrà essere firmato da entrambe le parti. Un'altra ipotesi è quella in cui il contribuente invia una raccomandata all'Agenzia delle Entrate dichiarando di non possedere più nessun tipo di apparecchio. Anche in questo caso la SAT invierà un modulo di dichiarazione, che il contribuente dovrà compilare e restituire. Solitamente a seguito di questa dichiarazione, gli apparecchi vengono sottoposti a un procedimento che li rende inutilizzabili, solitamente essi vengono chiusi in involucri. La disdetta avrà effetto dal pagamento della rata successiva.