Case prefabbricate bioedilizia

vedi anche: Bioedilizia

Case bioedilizia prefabbricate

Stanno riscuotendo un crescente successo le case prefabbricate bioedilizia, ma di cosa si tratta esattamente? Partiamo dalla bioedilizia, che è la scienza che si occupa del rapporto uomo-edificio-ambiente. In effetti, costruire mediante l’edilizia bioecologica vuol dire ridurre l’impatto delle costruzioni sia sulla salute umana, sia sull’ecosistema, poiché si predilige l’impiego delle risorse rinnovabili a quelle non rinnovabili e di materiali non dannosi. La bioedilizia, seppur abbia radici molto antiche, è stata modernizzata tramite l’impiego di tecnologie e materiali contemporanei.

Per questo oggi è particolarmente apprezzata: i materiali naturali utilizzati risultano oltretutto efficacemente coibenti, traspiranti e, soprattutto nel caso del connubio sughero/legno, regolatori di umidità. Come accadde nel diciottesimo secolo in America, quando i cittadini iniziarono ad approntare delle parti prefabbricate per la costruzione più rapida delle abitazioni, anche oggi questo modo di costruire, fa sperare in una ripartenza mondiale dell'economia.

In foto, casa in bioedilizia di Mia Case Mobili
Case prefabbricate bioedilizia

AVANTI TRENDSTORE - Casa Casetta in legno 152x275x181cm per giardino

Prezzo: in offerta su Amazon a: 499€
(Risparmi 200,99€)


Case prefabbricate in bioedilizia

Case prefabbricate in bioedilizia Le previsioni danno le case prefabbricate bioedilizia, soprattutto quelle in legno, in crescita del 50% nel prossimo triennio. Sono svariate le componenti che stanno contribuendo a tale rivoluzione, una tra tutte sono i tempi di realizzazione: in cinque/sei mesi è possibile ottenere una casa chiavi in mano. Quali sono i principali materiali impiegati per questa abitazione? Innanzitutto il legno, che è rinnovabile, ecologico, salutare e sostenibile. Quindi la lana di roccia, un prodotto del tutto naturale che unisce la forza della roccia con l'elevata capacità di isolamento termico e acustico tipiche della lana, grazie alla caratteristica struttura a celle aperte.

E’ inoltre resistente al fuoco, stabilizzatore di umidità e fonoisolante. Importanti sono anche i pannelli in fibra di legno, permeabili al vapore acqueo i quali permettono un tipo di costruzione a diffusione aperta. L'effetto termoisolante è buono e oltretutto rispetto ad altri materiali isolanti risulta una maggiore capacità di accumulo del calore e apprezzabili proprietà fonoisolanti. La capacità di accumulo del calore di questi pannelli è importante soprattutto a livello di sottotetto dato che consente di ottenere un buon sfasamento e smorzamento dei picchi termici.

In foto, abitazione in bioedilizia Barra & Barra

  • casa Ille Case bioedilizia perché sceglierle? Il 40% dell’inquinamento atmosferico deriva dal residenziale e l’edilizia è l’attività a più alto consumo del territorio. Si pensi che il 50 % dei rifiuti attualmen...
  • Eco Casa Futura Attualmente l’edilizia è una delle maggiori cause d’inquinamento atmosferico ed è l’attività a più alto deterioramento del territorio, responsabile altresì di disagi e malessere fisici (Sindrome da ed...
  • casa prefabbricata legno Le case prefabbricate in legno si possono considerare costruzioni in bioedilizia a tutti gli effetti poiché rispondono perfettamente ai criteri che devono possedere gli edifici al fine di interagire i...
  • Case in pietra e legno Molti reputano che l’avvenire delle costruzioni si chiami bioedilizia: si tratta di una branca dell’edilizia che valuta i materiali da costruzione a seconda della loro compatibilità ambientale, consid...

Purovi® Garden – Kit di fissaggio per vela parasole

Prezzo: in offerta su Amazon a: 19,9€


Case prefabbricate bioedilizia: Case prefabbricate in bioedilizia prezzi

Case prefabbricate in bioedilizia prezzi Case prefabbricate in bioedilizia: prezzi certi! Infatti in un’abitazione di questo tipo non vi sono mai variazioni di costo, che invece si manifestano utilizzando altri sistemi costruttivi. Inoltre questi edifici sono case ad alto risparmio energetico, principalmente in classe A. Questa tipologia di case realmente innovative e orientate al futuro consente di ottenere nel giro di dieci anni una rivalutazione certa di almeno il 30%, dato che entro il 2020 tutte le costruzione dovranno essere costruite in classe energetica A+, ovvero case passive.

Questo implicherà nei prossimi anni un inevitabile aumento del costo di costruzione di questi edifici, che se costruiti ora, oltre al risparmio economico immediato, inizieranno da subito a rivalutarsi. In altre parole le case prefabbricate rappresentano l’ultima frontiera per l’edilizia e il mercato immobiliare. Esse non sono più sinonimo d’instabilità e poca sicurezza, anzi: quelle di nuova generazione assicurano elevate prestazioni, certezza di buoni materiali, qualità antisismiche, stabilità, durata nel tempo (circa 80 anni) risparmio e ottimo design.

In foto, modello di casa bioedilizia Penelope di LevillHouse

A cura di Elena Marzorati