Arredamento.it

Arredamento.it

La Redazione Consiglia

I migliori articoli su Arredamento.it

- 30 giugno 2015

Cos'è la certificazione energetica di un edificio?

La certificazione energetica edifici è un documento che espone la classe energetica di un edificio, di un appartamento o di una villa. Inizialmente veniva chiamato ACE, ma dopo le modifiche effettuate nel decreto 63/2013, viene rilasciato sotto l'acronimo di APE, attestato di prestazione energetica. L'APE è uno strumento che permette il controllo sull'effettivo fabbisogno di energia di un edificio, grazie alla valutazione che si basa su una scala che va da A a G, dove A indica un'elevata efficienza energetica e G indica un edificio con elevati consumi energetici. Dal 01 gennaio 2012, l'APE è diventato obbligatorio in caso di vendita o di locazione dell'immobile. L'APE viene rilasciato da un certificatore energetico, che solitamente è un geometra, un architetto o un ingegnere, in seguito ad un sopralluogo nel quale viene effettuata una diagnosi energetica dell'immobile.

Come viene redatta la certificazione energetica di un edificio?

L'APE viene rilasciato in seguito ad un sopralluogo da parte di un certificatore energetico che valuta le caratteristiche energetiche dell'edificio. Il documento che viene redatto è composto da due pagine. Nella prima pagina, il documento contiene le generalità del titolare dell'immobile, i dati dell'edificio, tre grafici che rappresentano le prestazioni energetiche dell'edificio, la classe energetica da A a G, ed il consumo di CO2 dell'edificio per il riscaldamento dello stesso. Nella seconda pagina del documento vengono indicate le caratteristiche dell'edificio in termini energetici e gli interventi effettuati per ottenere l'attestato di certificazione energetica edifici. L'APE ha validità 10 anni, a meno che non vengano effettuati ulteriori interventi per modificare la classe energetica dell'edificio.

Perchè fare la certificazione energetica?

Come già detto, la certificazione energetica è obbligatoria per legge in caso di vendita o di locazione dell'immobile. Nonostante questo, l'APE comporta una serie di vantaggi per il proprietario dell'immobile. Il primo vantaggio è l'aumento del valore dell'immobile in caso di consumi energetici al minimo, ad esempio, in caso di classe energetica A. Il secondo vantaggio è il risparmio sulla bolletta: infatti, questo documento permette di ottenere notevoli sconti e riduzioni sul prezzo dell'energia elettrica. Affinché il certificatore energetico possa rilasciare l'APE, l'edificio deve però avere determinati requisiti di eco-sostenibilità: qualora manchino i requisiti necessari, il tecnico durante il sopralluogo può consigliare degli interventi per ridurre il dispendio energetico dell'edificio, come ad esempio l'installazione di pannelli fotovoltaici.

Differenza tra APE e AQE

Occorre fare attenzione alla differenza tra APE e AQE. L'AQE, attestato di qualificazione energetica, è un documento che indica le caratteristiche energetiche dell'edificio, permettendo di aumentare il valore immobiliare di quegli edifici che hanno un'elevata efficienza energetica. La differenza sostanziale tra i due documenti, sta nel fatto che l'APE deve necessariamente essere redatto da un certificatore energetico estraneo ai lavori, mentre l'AQE può essere rilasciato da un tecnico abilitato che ha contribuito ai lavori dell'edificio. Una seconda differenza consiste nel fatto che nell'AQE non viene indicata la classe energetica dell'edificio. Inoltre, l'AQE non è obbligatorio per legge, in quanto viene redatto con il solo scopo di procurare informazioni energetiche sull'edificio, per un successivo rilascio dell'APE. Infine l'AQE ha validità 12 mesi.

Esistono software di certificazione energetica gratuiti?

Per scegliere il software di calcolo delle prestazioni energetiche degli edifici uno dei parametri da valutare è il costo del programma. Infatti, oltre a considerare prima della scelta:

  • validità dei software;
  • semplicità di inserimento dei dati;
  • possibilità di aggiornamenti ed assistenza tecnica;

è importante è avere chiaro l’importo d’acquisto del software.
Esistono per questo, per i tecnici interessati, dei software di certificazione energetica degli edifici gratuiti. Primo tra tutti citiamo la nuova versione del Docet, redatto dall’Enea e dal Cnr. Questo software gratuito permette di realizzare APE di edifici esistenti di superficie massima di 200 mq, che non siano soggetti a ristrutturazione rilevante.
La più grande novità del software Docet gratuito consiste nella più facile trasmissione del certificato energetico ai sistemi informativi predisposti al controllo, grazie alla creazione di un apposito file di interscambio, che snellisce le pratiche burocratiche.

Sfoglia i cataloghi: