Colore pareti, come scegliere la tinta perfetta

vedi anche: Colori caldi

Colori pareti camera da letto

La scelta del colore pareti della camera da letto è probabilmente quella che ha un ventaglio di soluzioni più ampio.

Anche se i colori più idonei a questa stanza restano i così detti colori 'freddi', le nuove tendenze di interior design danno il benvenuto anche al giallo, all'arancione, al rosa fucsia o al verde acido. Tutti colori che conferiscono luminosità alla stanza, permettendo anche alle camere con poca luce di sembrare più luminose e spaziose. I colori più accesi si abbinano facilmente con arredi dai toni neutri, che possono essere arricchiti con accessori e biancheria da letto della stessa colorazione delle pareti.

Via libera, quindi, a pareti gialle da richiamare con i cuscini e le lenzuola dalle nuances che vanno dal giallo al rosso. ovviamente stando attenti a non eccedere con le tonalità troppo accese, in quanto esse, potrebbero disturbare il vostro sonno. Quindi se avete problemi ad addormentarvi, meglio scegliere tonalità più delicate e rilassanti, sempre di tendenza, come il verde salvia, l'azzurro polvere o l'onnipresente tortora, colore che in questo periodo ha un enorme successo per qualsiasi ambiente della casa.

In foto: esempio di camera moderna con letto Altrenotti con toni chiari e pacati.

Colori pareti camera da letto


Colore pareti casa

Colore pareti casa Quando si scelgono i colori pareti di casa, si devono considerare una serie di fattori, come le dimensioni delle stanze, la luminosità e naturalmente, quali sono le finiture degli arredi che si prevede di utilizzare o che già si possiedono.

Le tonalità da scegliere, per le proprie pareti di casa, sono veramente tante, classiche ed eleganti, solari e giovanili, moderne o classiche, sobrie o eccentriche.

Per chi ama le sfumature, i giochi di colore e le diverse gradazioni di una stessa tinta, una scelta azzeccata è quella di creare giochi di colore tra tonalità simili, come bianco e grigio, oppure bianco e tortora, un colore molto apprezzato sia per gli appartamenti in stile classico che moderno.

I colori neutri e non troppo accesi possono essere utilizzati in tutta la casa, facendo attenzione sempre a scegliere colori che non stridano tra loro. infatti, anche scegliendo di realizzare una decorazione con toni in contrasto, questi dovranno essere scelti in modo tale che si completino, senza che uno prevalga sull'altro.

In foto: esempio di soggiorno moderno con composizione vintage Armobil e parete a contrasto per accentuare il colore della parete attrezzata in tonalità crema.

  • pigmenti di colore Si tratta di una tecnica pittorica molto diffusa, soprattutto per la sua praticità di utilizzo: a differenza della pittura a tempera o dell'affresco che prevedono la diluizione del pigmento con l'acqu...
  • Le pitture lavabili Le pitture lavabili sono una tipologia di pittura, che permette di togliere quasi tutte le macchie, con un veloce colpo di spugna, specifiche per pitturare superfici porose interne ed esterne, sebbene...
  • il colore delle pareti in casa Il colore delle pareti in casa deve conciliarsi con l'arredamento, la quantità e la qualità di luce presente nel locale, nonché con la sua dimensione. Il primo parametro è quello più flessibile, infat...
  • colori in camera Questo colore sarà l'ultimo che vedrete prima di addormentarvi ed il primo quando vi sveglierete! Per questo motivo, il colore pareti della camera da letto deve essere scelto con molta attenzione segu...


Colori pareti soggiorno

Colori pareti soggiorno Il soggiorno e tutte le stanze della zona living solitamente sono caratterizzati da colori chiari e luminosi, sia caldi che freddi, a seconda dello stile con il quale si è deciso di scegliere gli arredi.

Il colore pareti per un soggiorno classico, va scelto tra le tonalità calde, che legano meglio con il colore del legno, tipico di questo stile, non per questo è necessario spingersi verso colori troppo accesi come l'arancio o il giallo, ma è possibile ottenere un ambiente elegante con tonalità più pacate come il color crema o l'albicocca e il salmone, senza dimenticare il classico e intramontabile bianco, anche se, nel caso di un ambiente classico, è meglio evitare il bianco assoluto e ripiegare su toni smorzati come il perla.

Per le zone living moderne, invece, i materiali più innovativi, il metallo e il vetro, trovano una migliore unione con colori più freddi, come il color ghiaccio o il grigio o le diverse sfumature del blu, del celeste e dell'azzurro. Ancora una volta, la scelta del colore pareti va effettuata in modo da avere un'elegante armonia con l'arredamento intorno, che proprio da una corretta scelta delle tonalità dei muri, può risultare valorizzato. Un colore sempre più apprezzata per i living moderni è il tortora che, grazie alla sua minore freddezza, può aiutare a dare all'ambiente un aspetto più accogliente, dato che le ultime tendenze in fatto di arredo moderno vanno verso la riscoperta di materiali naturali e colori che richiamano la pietra e le terre.

In foto: esempio di soggiorno con colori alle pareti tenui e delicati, accentuati dai colori degli arredi, che ben si sposano creando un effetto piacevole ed accogliente.


Scegliere colore pareti

Scegliere colore pareti La scelta dei colori delle pareti è fondamentale quando si deve arredare un appartamento da zero, ma anche quando si decide di cambiare le tonalità della diverse stanze della casa senza rinnovare l'arredamento.

Quando si studiano i colori campione, è sempre bene rivolgersi ad un esperto, che possa suggerire i possibili accostamenti e, soprattutto, evidenziare quali potrebbero essere le sfumature ed i riflessi, che ogni colore genera a seconda della luce a cui è esposto. Bisogna sempre ricordare, infatti, che non sempre i colori che si vedono su un campionario hanno la stessa resa sulla parete e, soprattutto, bisogna sapere che essi possono apparire diversi in camere contigue, a causa di una diversa illuminazione della stanza, ma anche delle tonalità dell'arredamento. E' molto importante, perciò cercare di valutare un qualsiasi colore tenendo conto del grado di luminosità che è presente all'interno dell'ambiente in cui verrà utilizzato, perché l'effetto finale può essere molto diverso in relazione al tipo di luce che ci sarà all'interno della stanza.

In foto: soluzione classica per l'area living con pareti color crema e divani Jois di Doimo Salotti.


Pareti colorate

Pareti colorate Che sia un appartamento o una villa, la casa è un rifugio personale, dunque rispecchia i gusti di chi l'abita; ma non bisogna dimenticare l'importanza dell'armonia tra le forme dell'arredamento e i colori: anche lo stile piu' semplice va studiato accuratamente.

Le pareti colorate in casa sono una base di partenza per un buon risultato estetico; i criteri di scelta della collocazione delle pareti colorate in casa si basano innanzitutto sulla proporzione degli ambienti: una stanza piccola e bassa che rischia di essere opprimente dovrà avere tinte chiare mentre una stanza eccessivamente alta potrà avere un soffitto scuro.

In relazione agli effetti sull'umore, basati sulla cromoterapia, le colorazioni decise come l'arancio, il rosso, il giallo caldo, danno grande energia ma sono poco adatte agli ambienti di riposo e di studio, mentre il blu, il nero, il grigio e il marrone favoriscono la concentrazione.

Il viola, il dorato, l'avorio, si adattano ai temperamenti artistici mentre il bianco e le tinte delicate come l'azzurro, il rosa tenue, il giallo canarino, ispirano pace e serenità. A questi criteri si aggiungono le tendenze di moda del momento che mixano i diversi colori per creare un gioco di contrasti dal fascino indiscutibile.

In foto: camera moderna con letto Flou Angle e pareti dipinte con colori tenui e rilassanti per un ambiente tranquillo e sereno.


Pareti colorate casa

Pareti colorate casa Gli stili dell'arredamento di una casa sono molti: nella scelta non bisognerà dimenticare la personalità di chi la abita.

La disposizione delle pareti colorate in casa potrà restituire in buona parte l'effetto stilistico che si desidera, mettendo in risalto i mobili e gli oggetti acquistati allo scopo.

Una casa razionalista, per esempio, avrà pareti rigorosamente bianche, valorizzando gli arredi per lo piu' in metallo e pelle nera; una casa arredata con oggetti di modernariato anni Cinquanta avrà pareti colorate in tinte tenui e velate che si intonino al colore dei mobili in legno: il giallo chiaro, il verde acqua o l'azzurro chiaro, il beige, faranno da ottimo sfondo agli arredi di ciliegio e di radica, dando una sensazione di familiarità e pace.

La casa arredata con mobili ed arredi antichi, anche dorati o intarsiati, puo' avere un ambiente con una parete a tinta forte, cremisi, nera, azzurra, che crei una vera e propria scenografia e faccia risaltare gli oggetti, ma solo se di valore: l'effetto trash in questi casi è in agguato.

Le pareti colorate delle ultime tendenze rispondono a un miscuglio di stili, richiedendo maggiore pianificazione.


Colore pareti monolocale

Colore pareti monolocale Quando la casa è composta da piu' ambienti, la differenziazione cromatica delle pareti è raccomandabile anche per dare maggiore dinamicità agli spazi, correggere i difetti di illuminazione naturale, ottenere effetti diversi sull'umore in base alll'ambiente.

Chi abita un monolocale, seppur grande, in open space, dove gli arredi si concentrano in un unico spazio organizzato per le diverse funzioni, dovrà mediare tra praticità e stile nella scelta delle pareti colorate in casa.

Il dato di partenza in questo caso di cui tener conto è la luminosità: quest'unico ambiente di cui si dispone, spesso affollato di oggetti e di mobili, rischia di sembrare opprimente e soffocante. Il colore delle pareti perciò sarà chiaro, preferibilmente bianco, ma è concesso un tocco di colore vivace su una superficie ristretta, per spezzare la monotonia e dare carattere alla stanza: nella zona letto, ad esempio, una fascia azzurra o blu; nella zona pranzo un po' di rosso o di arancio.

Se si tratta di un loft soppalcato in stile minimalista, occorre fare attenzione all'uso del grigio e del marrone, colori tipici di questo stile: potrebbero rabbuiare la stanza e renderla oppressiva.

In foto: esempio di monolocale con pareti bianche ed una con un colore più acceso che fa da sfondo all'arredo.


Colori per pareti

Colori per pareti Le pareti colorate in casa si usano anche negli ambienti di servizio, ossia in cucina e nel bagno.

Ricordando che questi ambienti necessitano innanzitutto di avere rivestimenti che garantiscano una corretta pulizia ed igiene, per questo motivo vengono piastrellate abbondanti porzioni di pareti, non è detto che la cucina, soprattutto quando è spaziosa e abitabile, o il bagno, quando è ben proporzionato e illuminato, non possano essere oggetto di effetti cromatici particolari.

Una cucina rustica, arredata con mobili di legno chiaro, risulta più accogliente con pareti tinteggiate di verde pistacchio; una cucina arredata in stile shabby, con mobili bianchi, oggi di grande tendenza, risulterà molto elegante con pareti grigio perla; una cucina minimalista, con legni chiari o bianchi e linee rigorose sarà illuminata dal color tortora o dalle tonalità del grigio.

Nel bagno si eviteranno colori scuri come il grigio e il marrone, soprattutto se il rivestimento piastrellato ha già queste tinte. Se le piastrelle hanno dei disegni colorati si avrà cura di armonizzare la tinta della parete libera con le tonalità delle decorazioni. In generale il gioco cromatico renderà il bagno piccolo senza finestra meno incombente.

In foto: cucina moderna Euromobil con parete a contrasto nei toni del grigio per enfatizzare la linearità dell'arredo.


Pareti color tortora

Pareti color tortora Quando si decide di rinnovare l'aspetto delle pareti della propria casa, è fondamentale tener conto del tipo di arredo che è presente al suo interno, per evitare di creare dei contrasti stridenti e poco apprezzabili. Uno dei colori che negli ultimi anni ha conosciuto una grande diffusione, anche per il fatto che ben si presta ad essere impiegato sia in ambienti moderni che in stanze dall'aspetto più tradizionale, grazie alla sua pacatezza è il color tortora, caratterizzato da eleganze, raffinatezza e neutralità. Rispetto al grigio, il color tortora è apprezzato per la maggiore sensazione di calore che emana, meno freddo, perfetto per allestire degli ambienti accoglienti di grande fascino. Come per il grigio, il tortora è disponibile in numerose tonalità differenti, che spaziano da quelle più chiare fino a toni che si avvicinano alle tonalità del marrone. La scelta va fatta con cura, valutando con attenzione l'accostamento ai mobili; se questi sono in legno scuro, meglio andare su tonalità chiare, mentre se l'arredo è chiaro, è possibile osare anche una tonalità di tortora più scura.


Colore pareti bagno

Colore pareti bagno Per quanto riguarda le pareti del bagno, il bianco è una scelta intramontabile e sempre azzeccata. Indubbiamente è perfetto sia per gli ambienti arredati con gusto classico che per quelli caratterizzati invece da un mood più moderno. E’ elegante, discreto, dona luminosità e dà sempre un’idea di ordine e pulizia. C’è però da dire che le tendenze arredobagno, e più in generale quelle relative al design, virano verso scelte diverse e più personali che valorizzino il gusto di abita in una determinata casa. Prima di entrare nel merito si ricorda l’importanza di scegliere un colore a cui si risponda anche emozionalmente; va bene seguire le mode, ma si corre il rischio di stancarsi dopo poco tempo. Non si dimentichi, inoltre, di verificare la resa del colore in base all’illuminazione: testate il colore che vi piace con la luce naturale diretta e con la luce artificiale prima di prendere una decisione definitiva. Valutate quindi il sottotono dei mobili, che deve essere uguale alla nuance scelta per le pareti. A questo punto identificate lo stile in cui vi riconoscete meglio: il colore delle pareti aiuta a creare un’armonia ancora maggiore. Tornando alle tendenze, per il bagno moderno le opzioni sono numerose. Si va dai toni del verde e del turchese a tinte più neutre come il tortora o il color carta da zucchero. Evitate il bianco se già gli arredi sono candidi, perché la monotonia è assicurata. E se è vero che il nero generalmente viene sconsigliato, è anche vero che una sola parete a contrasto su un mobile chiaro mette quest’ultimo in evidenza senza risultare pesante. Lo stile nordico, una declinazione dello stile moderno, limita leggermente lo spettro dei colori; ciò significa che la scelta si ferma alle tinte chiare e pastello, come il grigio ghiaccio e il celeste. Per il bagno classico nella maggior parte dei casi si opta per nuance neutre come il beige e il grigio. Se desiderate date un tocco più personale/originale potete realizzare anche in questo caso una parete a contrasto in un colore deciso come il bordeaux. Lo stile shabby chic punta invece a colorazioni meno classiche ma sobrie: lavanda, verde salvia e azzurro, solitamente abbinate ad arredi in materiali naturali come il legno. Per la casa dall’arredo etnico le tinte sono molto simili: lilla e verde muschio. Chi ha un bagno piccolo deve individuare per le pareti una tinta che aiuti a rendere più spazioso l’ambiente: semaforo verde per un colore pastello e rilassante (ad esempio nei toni del blu e del verde, che richiamano l’acqua) per l’intera stanza, oppure proprio per il bianco, magari “attualizzato” da un’unica parete in un colore acceso. La nuance andrà scelta in totale contrasto con il mobile, al fine di farlo risaltare.


Colore pareti, come scegliere la tinta perfetta: Colore pareti cameretta

Colore pareti cameretta La cameretta è senza dubbio l’ambiente della casa in cui si ha una maggiore libertà circa la scelta cromatica degli arredi e delle pareti. A proposito di queste ultime, le scelte tradizionali sono il rosa per le bimbe e l’azzurro o il verde per i maschietti, ma spesso si tende a sottovalutare l’influenza che i colori hanno soprattutto sui più piccoli. Possono incidere sul loro processo di crescita, lo sapevate? Per comprendere meglio, è utile fare un piccolo passo indietro. I colori hanno grande importanza nella vita di tutti, un vero e proprio potere sul nostro stato d’animo; tendiamo anche a indossare abiti di un determinato colore a seconda dell’umore del momento. Andando al di là delle sensazioni personali, ci sono simbologie che esistono da sempre e che continueranno a essere tramandate: il rosso, per esempio, è il colore dell’amore e della passione, ma anche del sangue, del fuoco, del pericolo. Della paura, quindi. E’ stato dimostrato inoltre che il rosso stimola e vivacizza un ambiente e le persone che vi sono esposte. Per questa ragione all’interno della casa è consigliabile usarlo soltanto nelle zone in cui serve attivare energia, tenendolo invece fuori dalla cameretta e dall’intera zona notte. Il verde, al contrario, è perfetto. Si tratta del colore della natura per antonomasia, veicola quel senso di tranquillità e di pace che prati verdi e boschi fanno provare. Psicologicamente parlando rappresenta la stabilità dei valori che non mutano. E’ un ottimo colore per calmare e rilassare, quindi consigliato per zone di relax e sonno. Anche l’azzurro, il colore del cielo e della natura, è un buon colore per le camere da letto e per la camera dei bambini. Porta effetti di quiete, armonia e serenità. Semaforo verde pure per il giallo, il colore del sole e dell’energia, che stimola creatività e crescita favorendo la sensazione di espansione e lo sviluppo del senso di libertà. Il rosa e il lilla sono considerate tonalità femminili e rappresentano un’altra scelta giusta, a patto di evitare le gradazioni troppo accese e intense. Più in generale, per la cameretta risultano sempre indicate le nuance pastello, che accompagnano il piccolo con dolcezza nel mondo colorato degli adulti che lui comincia a percepire gradualmente nei primi mesi di vita.