Arredamento.it

Arredamento.it

- 25 novembre 2015

Costruire un mobile in legno

Per iniziare la vostra opera di fai da te e costruire un mobile in legno, occorre essere organizzati: assicuratevi di avere tutto l'occorrente prima di iniziare e soprattutto di avere sotto mano un adeguato piano di lavoro. Prima ancora del legno utilizzate la carta: su questa disegnerete il vostro progetto (anche se non in modo perfetto) e annoterete tutte le misure e i dettagli di cui avrete bisogno; matita e metro vengono di conseguenza. I mobili in legno fatti a mano diventano pezzi di arredo con i quali scaldare la casa e dare un tocco artigianale e autentico, ma fate prima una piccola ricerca per stabilire quale tipo di essenza utilizzare a seconda del vostro scopo. Oltre al materiale vi occorrerà uno spazio adeguato, un tavolo da lavoro nel caso di oggetti medi o grandi e una buona strategia: fino a che punto siete in grado di creare con le vostre mani? Sapete utilizzare una sega circolare? Una volta stabilito il grado di impegno che siete in grado di investire potete iniziare con la creazione del vostro mobile, che sia un armadietto, uno sgabello, un sottolavabo o un porta TV.

Costruire un armadietto

Se avete optato per un piccolo armadio da sistemare in casa, potete iniziare col disegnare il progetto su della carta da pacco e prendere le misure desiderate. Per costruire un mobile a due ante dovrete procurarvi dei pannelli del materiale desiderato (il compensato multistrato è meglio del truciolare perché resiste all'umidità e si taglia più facilmente), un seghetto alternativo o una sega circolare, un avvitatore e la minuteria necessaria, cerniere e maniglie per le ante, bordatura e vernice se desiderate rifinirlo. Dopo aver segnato le guide sul pannello con matita e metro, realizzate quattro scanalature con la sega circolare sul pannello frontale, poi una per ogni base e per i pannelli laterali, se invece avete un seghetto fissate tutto con viti e chiodi – questa fase di taglio è molto delicata, se non siete esperti è meglio far tagliare i pannelli direttamente nei centri fai da te specializzati. Dopo aver calcolato quanti ripiani desiderate, tagliate altrettanti pannelli e fissate all'interno dei sostegni in ferro sui quali li appoggerete. Tagliate il pannello per la prima anta, ma assicuratevi che la misura sia giusta prima di realizzare la seconda: applicate bordature e maniglia e provate ad aprire e chiudere dopo aver montato le cerniere sul pannello. Se funziona, potete procedere con la seconda anta e il vostro armadietto sarà pronto, salvo tinteggiarlo con una tinta ad acqua se lo desiderate.

Costruire un mobile sottolavabo

Per coprire la parte del sifone sottostante il lavello potete costruire un mobile sottolavabo che si adatti benissimo sia alla cucina che al bagno. Procuratevi due pannelli (o di più se volete che il mobile sia chiuso con delle ante) di legno di abete o di pioppo della dimensione desiderata, quattro travetti che saranno le gambe del mobile, delle viti a testa svasata, tessere a mosaico, carta vetrata e smalto di finitura o vernice. Disegnate l'ingombro del sifone su un pannello, calcolandolo al centro o decentrato a seconda dello spazio che avete a disposizione, poi tagliatelo con la sega circolare di cui sopra o col seghetto; ora lavorate sui travetti: ad una estremità tagliate via il pezzetto per appoggiare il piano superiore, all'opposto – stavolta a circa 10 cm dall'estremità - create uno scasso simile per appoggiare il piano inferiore. Dopo aver creato le parti carteggiate con cura per levigare il legno. Quando componete i ripiani stabilizzateli con le viti a livello degli incastri, poi copritele con le tessere a mosaico per renderle invisibili; per montare le eventuali ante utilizzate il metodo del paragrafo precedente, infine passate dello smalto di finitura per proteggere il legno, oppure della vernice colorata.

Costruire un mobile porta TV

Anche nel caso vogliate costruire un mobile porta TV per la zona giorno potete scegliere il legno di abete e, per creare anche due ripiani all'interno, dovrete procurarvi oltre alle due pareti laterali anche tre assi della stessa lunghezza, ovvero quella da voi desiderata. Se non volete usare viti o chiodi potete utilizzare i tasselli in legno, forando i ripiani e le pareti laterali con un trapano che abbia la punta della misura corrispondente. Se la prova di assemblaggio non è perfetta significa che sono state prese delle misure imprecise, quindi fate molta attenzione nella fase iniziale della realizzazione, durante la quale dovrete probabilmente carteggiare il legno per rendere la superficie omogenea; il sistema con i tasselli in legno permette di tornare indietro e sistemare gli eventuali difetti, per poi riassemblare il tutto aiutandosi con della colla vinilica sui bordi per agevolare l'attaccatura in prossimità dei tasselli. Quando il risultato è quello desiderato, passate della vernice protettiva trasparente sul vostro mobile porta TV e lasciate asciugare con cura in una zona ventilata: sui ripiani interni potrete riporre DVD, telecomandi e riviste per tenere tutto in ordine.

Sfoglia i cataloghi: