Come costruire una cucina in muratura

Come costruire una cucina in muratura

Come in tutti i lavori ben fatti, anche la realizzazione di una cucina in muratura richiede la stesura preliminare di un progetto, fondamentale per studiare misure e soluzioni più adatte per capire se l'idea può essere praticamente realizzabile in funzione degli spazi a disposizione nella cucina.

Vanno quindi prese alla precisione le misure sulle quali poi disegnare i blocchi con le relative dimensioni; generalmente le cucine in miniatura prevedono lo spazio per un lavello (a doppia o singola vasca a seconda dei gusti e dello spazio a disposizione), un piano d'appoggio di dimensione variabile che separi il lavello dal piano cottura (solitamente della misura standard di 60 cm, a meno di particolari necessità), e un eventuale ulteriore piano di appoggio come terminale del piano, di dimensione variabile a seconda dello spazio rimanente.

Questo nel caso più frequente, ovvero quanto la cucina in muratura da realizzare è ineare. Ma se si vuole qualcosa di più elaborato e si ha lo spazio necessario, è molto bella da realizzare anche la cucina ad angolo.

Solitamente, nella porzione di spigolo, viene inserito il lavello mentre per quanto riguarda la larghezza della struttura, non ci dovrebbero essere mai problemi perché tutti gli elettrodomestici da incassi vengono previsti per una larghezza standard di 60cm.

Questa è solo un'idea di come definire un progetto su come costruire una cucina in muratura, ma ovviamente i gusti personali hanno la precedenza su tutto e devono guidare nella realizzazione per ottenere, a lavoro finito, ciò che si desidera.

Come <em>costruire una cucina</em> in muratura

Zilong-2 Pezzi stuoie Antiaderenti da Griglia(40*33CM) per Barbecue, Forno,Cucina,Campeggio esterno,Nera

Prezzo: in offerta su Amazon a: 7,99€
(Risparmi 1,91€)


Come realizzare una cucina in muratura

Come realizzare una cucina in muratura La cucina in muratura può essere realizzata utilizzando sia pannelli in legno da rivestire, che utilizzando mattoncini alleggeriti: si tratta di due alternative che nella resa finale assolvono allo stesso compito, ma la loro resa finale è decisamente differente e la scelta va fatta in base a quello che si vuole sia l'effetto finale della cucina in muratura.

Per quanto riguarda la struttura in legno, le tipologie più utilizzate sono senza dubbio il noce, il castagno e il rovere, che una volta rivestiti lasciando il profilo e i piani di appoggio in evidenza, danno alla struttura un aspetto massiccio e rustico, per un ambiente che quindi si presenta accogliente, caldo e ospitale, perfetta per chi ha un gusto classico o per chi a combinare il moderno con il rustico.

Ai profili di contenimento vanno montati le ante e i cassetti, che possono venir scelti della stessa tipologia di legno utilizzata per la struttura o di un altro tipo, se si vuol creare una soluzione di contrasto, mentre i profili a vista devono essere piastrellati per un effetto di estrema accuratezza, prestando particolare attenzione ai dettagli.

Per la cucina con struttura in mattoni, invece, si utilizza uno speciale mattone alleggerito, realizzando il piano di appoggio con pignatte e tavoloni che rendono la struttura particolarmente stabile anche per sopportare carichi importanti.

L'intera struttura qui va piastrellata, anche il piano di lavoro, ma chi volesse può inserire con facilità dei piano di appoggio e di lavoro in legno, per spezzare l'effetto muratura.

Sulla base di ciò, come costruire una cucina in muratura è una scelta assolutamente personale e soggettiva.  Bisogna comunque necessariamente tener presente che nel primo caso si tratta di una struttura facilmente amovibile, mentre nel secondo si tratta di una struttura permanente.

  • Cucina in muratura La progettazione e la costruzione di una cucina in muratura è ormai diventata di uso comune tra le mura domestiche.Questo tipo di arredamento è molto funzionale in quanto permette di personalizzare ...
  • cucina newport veneta cucine Un tocco di eleganza allo stile rustico per dare origine alle cucine provenzali: sempre più presente vive costantemente nelle cucine di molte case.Per ricreare l’atmosfera della piccola regione fran...
  • cucina country classica ginevra stosa Arredare country la casa è una soluzione tornata molto in auge negli ultimi tempi: ideale per una casa in campagna ma anche perfetto per quella in montagna o per un appartamento in città.È possibile...
  • Cucina in muratura moderna Per chi ama la cucina in muratura ma non vuole rinunciare allo stile moderno ecco farsi strada le cucine in muratura moderne, soluzioni sempre attuali e funzionali per ottimizzare lo spazio senza rinu...

Barbecue copertina, Big Equipaggiata esterna impermeabile Heavy Duty Griglia per barbecue Cover Garden Patio Grill di protezione con elastico Hem / Coating( S)

Prezzo: in offerta su Amazon a: 19,99€
(Risparmi 5€)


Costruire una cucina in muratura

cucina in legno La prima parte del lavoro di costruzione di una cucina in miniatura consiste nel realizzare i muretti o pannelli divisori, che devono fungere da struttura portante per tutta la cucina e danno anche l'idea dell'ingombro degli spazi all'interno della cucina.

Prima di procedere è quindi indispensabile che sulla parete vengano segnate a matita le distanze da mantenere, tenendo anche in conto gli spessori dei pannelli e dei mattoni.

Nel caso si realizzi la cucina coi mattoni, i muretti vanno tirati su utilizzando sempre una livella, perché il piano superiore dovrà risultare perfettamente in bolla; una volta ultimata questa fase, si deve procedere col rivestimento, utilizzando piastrelle o maioliche a seconda del gusto personale (da applicare con la malta specifica) e, possibilmente, le crocette, per ottenere un effetto uniforme per quanto riguarda le fughe.

Ultimato questo, ci si deve dedicare alla realizzazione del top: legno, marmo o muratura, l'importante è che tutti gli spazi siano rispettati e che venga fissato con del silicone.

Con la posa del top si conclude la procedura su come costruire una cucina in muratura, ma ovviamente le rifiniture sono libere e ci si può sbizzarrire come meglio si preferisce. 


Costruire una cucina

Costruire una cucina L'idea di costruire una cucina può sembrare fuori dalla portata e un lavoro che richiede l'intervento di personale altamente specializzato; è indubbio che, per ottenere un buon risultato, sia indispensabile avere delle buone basi pratiche e tecniche, in quanto il lavoro richiede precisione e organizzazione per evitare problemi. Detto questo, realizzare una cucina in muratura può diventare un lavoro alla portata di quanti abbiano una buona manualità e apprezzino i lavori manuali. Il consiglio è sempre quello di iniziare con un'attenta progettazione della struttura che si vuole ottenere, partendo dal disegno dello stato di fatto, che deve servire da base per poter segnare tutte le dimensioni e, anche, i possibili ostacoli presenti. Fattore fondamentale è segnare con precisione dove si trovano gli allacci del gas e dell'acqua e dove sono posizionati gli scarichi; questo è molto importante perchè la cucina in muratura dovrà svilupparsi in modo tale da adattarsi al posizionamento di questi elementi, per evitare di dover intervenire pesantemente sugli impianti esistenti. Per avere un'idea di come debba essere la cucina, è bene cercare informazioni e notizie, magari effettuando una ricerca online, dove è possibile trovare numerose immagini di cucine in muratura già realizzate. Occorre calcolare con attenzione quali devono essere gli elementi che non possono mancare all'interno della composizione e tenere conto degli ingombri che hanno gli elettrodomestici.


Come fare cucina in muratura

Come fare cucina in muratura Una volta che si è stabilito con certezza qual è la soluzione migliore per la propria cucina in muratura, valutando gli ingombri e il posizionamento dei vari elementi, arriva il momento di procedere con la realizzazione della struttura vera e propria. Come detto in precedenza, ci sono due possibili alternative per ottenere un buon lavoro. Per ottenere una cucina in muratura solida e leggera, che non implichi carichi aggiuntivi piuttosto pesanti per la soletta, la soluzione migliore è quella di fare ricorso al calcestruzzo cellulare, conosciuto anche come gas beton. Il grande vantaggio di questo materiale, oltre alla sua leggerezza, sta nel fatto che esso è molto versatile, economico e facilmente lavorabile. Il calcestruzzo cellulare si trova, generalmente, in blocchi di differenti dimensioni, con gli spessori più comuni che variano da 5, 8 o 10 cm; la lunghezza del blocco è, di solito, di 62,5 cm e l'altezza di 25 cm. Per la lavorazione è sufficiente fare ricorso ad un comune segaccio, in quanto il materiale è molto semplice da tagliare per ricavarne i blocchi della dimensione necessaria. Per dare una finitura perfetta agli spigoli basta fare ricorso ad una lima per legno. Questi blocchi possono essere posati con facilità grazie all'uso di appositi collanti, disponibili nei negozi di fai da te, garantendo un'ottima velocità di posa. L'unico svantaggio di questo materiale è dato dal fatto che è molto resistente a compressione, ma non sopporta i carichi, quindi non può essere forato per la posa di ante o mensole; per ovviare al problema, è possibile realizzare un'intelaiatura interna in legno a cui ancorare i pannelli e gli scaffali. Il calcestruzzo cellulare può poi essere rivestito con le piastrelle, scegliendo quelle che meglio si adattano al proprio gusto.