Arredamento.it

Arredamento.it

Come pulire i tappeti persiani: consigli e accorgimenti per la pulizia dei tappeti

Come pulire i tappeti persiani: consigli e accorgimenti per la pulizia dei tappeti

- 19 maggio 2014

Come pulire i tappeti persiani in casa

Parlare di pulizia dei tappeti soprattutto quelli persiani, può sembrare un’impresa ardua, invece con un po’ d’impegno è possibile pulire e igienizzare anche il più ostico dei tappeti. Da non fare in alcun modo, appendere i tappeti alla ringhiera del balcone e lasciarli esposti all’aria e ai raggi solari: in questo modo si sbiadiscono perdendo oltretutto la loro forma originaria. Un consiglio da chi ha esperienza su come pulire i tappeti persiani è utilizzare la scopa di saggina come valido sostituto all’aspirapolvere, spazzandolo con cura ogni giorno. Inoltre, fondamentale risulta rimuovere in maniera costante lo sporco da sotto il tappeto evitando accumuli. Il battitappeto è una buona soluzione per eliminare polvere, sabbia, ghiaia e sporco: in questo caso però è bene limitare l’utilizzo a due volte l’anno per evitare di rovinarlo.

Consigli e dritte: come pulire i tappeti persiani

L’utilizzo dell’aspirapolvere non è vietato: è importante però moderare la potenza e passare con delicatezza sulla superficie, curandosi di lasciare da parte le frange. Vediamo ora come pulire i tappeti persiani in casa con soluzioni detergenti fai da te: aceto bianco e shampoo neutro diluiti in qualche litro d’acqua sono la soluzione ideale. Con un panno spugna ben immerso e poi strizzato curiamoci di passarlo bene su tutta la superficie per pulire bene eliminando sporco e acari. Un consiglio è portare i tappeti persiani almeno una volta l’anno in negozio specifico per il lavaggio che riporterà come nuovo il vostro tappeto: evitare le tintorie poichè utilizzano prodotti chimici che possono danneggiare colori e fibre.

Sfoglia i cataloghi: