Tappeti contemporanei

Tappeti e tendaggi

Come musica, dove si dice “tappeto”, l’insieme di quegli strumenti che, intervenendo, costituiscono la base di sottofondo che armonizza voci e strumenti solisti. Se pensiamo all’arredamento, troviamo sempre dei tappeti ad armonizzare colori e calore in ogni ambiente.

A volte aiutato da tappeti contemporanei in tinta. Si tratta di un drappo di tessuto di materiale vario, generalmente di lana, ottenuto con la lavorazione a nodi. Usato per ricoprire pavimenti, tavoli e superfici simili è generalmente di grosso spessore.

donna in bikini con collana a multipil giri di perle su tappeto con fori circolari

Lalee 347173099 - Tappeto, stile contemporaneo, 450 x 60 x 110 cm, colore: bianco/nero

Prezzo: in offerta su Amazon a: 18,67€


Storia europea del tappeto

tappeto nero con grafiche a scritta, due sedute sospese a uovo trasparenti, parete finestrata In Europa i tappeti contemporanei sono stati fabbricati sin dal 1200 in Spagna, con molteplici riferimenti alla produzione anatolica, questo tipo di tappeto venne massicciamente esportato nel resto del continente e chiamato tappeto ispano-moresco.

La Francia ebbe maggior fortuna nella produzione seicentesca dei laboratori del Louvre, i motivi sono ispirati alla pittura francese di paesaggio. Nel 1800 la manifattura dei tappeti venne fusa con quella dei gobelins.

In altre nazioni europee nacque una produzione più che altro ad imitazione di disegno orientali ma maggiormente meccanizzata, infine nel 1900 l'arte del tappeto passò dall'imitazione a motivi astratti o stilizzati, fino alla rivalutazione di tipi rustici regionali.

  • Tappeto a rombi Marchio storico di fama internazionale nel settore dell’antiquariato e del complemento d’arredo di lusso, Illulian tappeti ha saputo costruire negli anni un percorso di continua cresc...
  • tappeto swarovski Dalla moda al design e all’arredamento d’interni, innumerevoli creativi hano subito l’attrazione elementare verso il conduttore di ogni luce, l’effetto magico della precisione ...
  • tappeto Wissenbach Azienda leader nella produzione di tappeti artigianali moderni e di design, Wissenbach propone collezioni che sono frutto di un' attenta ricerca, unione tra stile e tradizione.Qualità, origin...
  • tappeti gt design con donna Basta un tappeto per cambiare l’atmosfera dell’ambiente e conferire al locale a cui lo destinate una nuova personalità. Non deve essere necessariamente un tappeto particolarmente pr...

Morbido Shaggy Shag Pila Moderno e Contemporaneo qualità Con pelo Tappeti - Verde Lime, Grigia Argento, Rosso Brillante, Blu, Nera, Viola Prugna, Rosa Acceso e Beige Mix - Blu, 60x110cm

Prezzo: in offerta su Amazon a: 25,64€


Tappeti Henzel

donna vista dall'alto seduta su tappeto a grafica spirografata panna su fondo marrone I tappeti contemporanei Henzel sono creati con il 100% lana importato dalla Nuova Zelanda. La miglior lana nel mondo per i tappeti. E’ la più bianca lana nel mondo, il che significa che i tappeti Henzel possono essere tinti con la più ampia gamma di colori che vanno dal bianco puro e morbido pastello al più eclatante e ricco di colori.

La lana è durevole e resistente allo sporco ed è calpestabile. Tutti i tappeti sono HZL fono assorbenti. L'impatto sonoro infatti ed il miglioramento e l'isolamento acustico sono migliori rispetto a qualsiasi altri tipi di copertura del suolo.


Tappeti contemporanei: Tappeti orientali

tappeto con grafiche fucsia su fondo marrone, poltrone e tende in bianco e nero, paesaggio dalla finestra filtrato fucsia In Oriente, il tappeto ha origini particolarmente antiche, datate V secolo o VI secolo, più tardi il tappeto annodato sarebbe stato introdotto in Persia dai turchi Selgiuchidi a partire dal XI secolo. Il più antico tappeto a noi pervenuto è noto come Tappeto di Pazyryk (circa 500 a.C.).

L'arte del tappeto persiano giunse alle più alte vette durante la dinastia dei safàvidi ovvero fino al primo quarto del 1700. Nel 1800 ha un ruolo importante la città turca di Smirne dietro le accresciute richieste della borghesia europea.

I tappeti egiziani, un tempo chiamati Tappeti di Damasco o Tappeti mammelucchi a motivi geometrici stilizzati, furono prodotto di punta dei mercanti veneziani già dal 1500, come appare ad esempio nei dipinti dell'epoca di Tintoretto.