Come pulire le piastrelle

Il primo passo per far brillare le tue piastrelle

Le piastrelle si trovano in tutte le case e, generalmente, rivestono le pareti di bagno e cucina. Inoltre costituiscono il nostro pavimento, quindi è importante che siano sempre pulite e perfette. Mantenerle pulite non è sempre facile dato che si sporcano facilmente di calcare e di unto; quindi occorre utilizzare i rimedi giusti che le facciano tornare brillanti velocemente.

 

La prima pulizia dopo la posa delle piastrelle deve essere necessariamente effettuata nel modo giusto, dato che ne conseguono la manutenzione e la pulizia futura.

 

Per pulire le piastrelle per la prima volta occorre eliminare accuratamente tutti i residui di colla e di stucco lasciati dal piastrellista, in modo da rendere le vostre piastrelle lucide e curate. 

 

Innanzitutto rimuovete il grosso dello sporco con la scopa oppure con l'aspirapolvere e poi pulite con acqua e acido muriatico. Preparate una miscela composta da 2/3 di acqua ed 1/3 di acido (fate attenzione quando usate questo composto perché è corrosivo quindi usate mascherina e guanti), bagnate bene il pavimento per evitare che l'acido intacchi le fughe e poi passate la miscela sulle piastrelle. Quando avete eliminato tutti i vari residui di colla e stucco risciacquate abbondantemente tutta la superficie ed asciugate con un panno di lana morbido.

 

Il primo passo per far brillare le tue piastrelle


Come pulire le piastrelle: Come eseguire la pulizia quotidiana delle piastrelle

Come eseguire la pulizia quotidiana delle piastrelle Per pulire le piastrelle, generalmente, basta lavarle con acqua calda e poco detergente, l'importante è non usare sostanze troppo aggressive perché potrebbero corrodere la superficie delle piastrelle, utilizzate dei panni morbidi in microfibra oppure la pelle di daino evitando le pagliette d'acciaio e le spugne abrasive che possono graffiare la piastrella. 

 

Per pulire le piastrelle porose come quelle in cotto e le maioliche potete preparare una miscela particolare che le rende più belle e ne facilita la pulizia. Aggiungete a tre litri di acqua quattro cucchiai di aceto e quattro cucchiai di alcool (se le piastrelle sono molto sporche potete anche aggiungere qualche goccia di detersivo per piatti) e lavate le piastrelle con un panno morbido ed asciugatele con un panno di lana.

Se sulle vostre piastrelle c'è una macchia molto ostinata potete eliminarla con bicarbonato e sapone di marsiglia.

 

Per rendere le vostre piastrelle più belle, una volta al mese, potete aggiungere a questa miscela tre cucchiai di cera d'api liquida in modo da lucidarle e proteggerle.

 

 

  • come pulire le zanzariere Sempre più presenti e indispensabili le zanzariere fanno ormai parte della nostra casa: per gli insetti molesti in estate, molto utili anche in inverno.Differenti modelli da quelli scorrevoli in o...
  • Metodi tradizionali per pulire le fughe Pulire le fughe dei pavimenti non è sempre facile come sembrerebbe. I normali detergenti che si passano in terra, al fine di rimuovere polvere e altri tipi di sporco, infatti, spesso non hanno effetto...
  • ceramiche Keope in Scozia Esclusivo progetto residenziale in Scozia sceglie Ceramiche Keope per rivestire i pavimenti interni: qualità e affidabilità tutte italiane.Un progetto per un’abitazione indipendente firmata dall’A...
  • bagno con tappeto antracite, parete finestrata, vasca quadrangolare, parete scura Nell’ambito del progetto di rinnovo della gamma e di ottimizzazione dei sistemi produttivi affidato dal Gruppo Giovanni Colamedici a Romano Adolini, il designer ha presentato il programma Atmosf...