Come si pulisce alluminio

Come pulire l'alluminio

Leggerezza, resistenza, elevata conducibilità termica. Sono queste le principali caratteristiche che fanno dell'alluminio uno dei materiali più utilizzati in vari ambiti. Dagli infissi alle pentole e utensili da cucina, solo per citarne alcuni. Accanto agli innumerevoli vantaggi c'è un piccolo inconveniente: l'alluminio si macchia facilmente. Il nemico numero uno è sicuramente l'ossido, che si genera normalmente al semplice contatto con l’aria e che fa annerire il materiale. Il secondo avversario è invece il calcare, che depositandosi forma quelle macchioline bianche antiestetiche e che fanno fatica ad andar via con un semplice lavaggio. In realtà pulire l'alluminio non è così difficile, basta utilizzare i giusti prodotti, di cui parleremo approfonditamente, e usare delle piccole accortezze, come quella di evitare un contatto prolungato con l'acqua. Nel caso delle pentole, quindi, non vanno mai lasciate in ammollo per troppo tempo e vanno asciugate con dovizia dopo la pulizia. Insomma, prevenire è meglio che curare.
Come pulire l'alluminio<p />

ALAIX BBQ Grill Mat, 100% anti-aderente, facile da pulire, riutilizzabili, perfetta per la cottura in forno e per il Barbecue, nero, 3 Pack, 15.75&quot;x13&quot;

Prezzo: in offerta su Amazon a: 10,62€
(Risparmi 2,37€)


Come pulire l'alluminio delle pentole

Come pulire l'alluminio delle pentole Per pulire l’alluminio delle pentole i vecchi rimedi sono sempre quelli più efficaci. Vediamone alcuni fra i più noti. Antichissima è la miscela di acqua calda e aceto bianco, ideale per pulire le pentole ed eliminare al contempo il calcare. Come procedere? Mescolate i due composti direttamente nella pentola e portate ad ebollizione. Dopo aver lasciato raffreddare procedete con la pulizia, evitando l’uso di pagliette di ferro e spugne abrasive che rischierebbero di graffiarne la superficie. Agite quindi con un panno morbido o con la parte non abrasiva della spugna. In alternativa all’aceto è possibile usare del succo di limone.

Anche il bicarbonato di sodio è un toccasana per l’alluminio. Basta scioglierne due-tre cucchiaini nell’acqua calda, strofinare nelle parti più rovinate e asciugare bene con della carta assorbente per ottenere ottimi risultati.

  • Concorso Ballarini La gastronomia regionale italiana è un patrimonio culturale di immenso valore. Per questoil Ballarini, marchio leader nella fascia alta degli strumenti di cottura antiaderenti, insieme a La Cucina Ita...
  • Batteria di pentole Cresce l’attenzione dei consumatori verso il rito del cibo e la batteria di pentole migliore per cucinare ogni piatto. Non solo per la presentazione in tavola o per il gusto di rendere il pasto un’occ...
  • pentole per cucinare Cucinare in casa è ormai considerato un vero piacere da condividere con gli amici e la famiglia. A volte, addirittura un’allegra sfida da giocare in allegria e supportati da attrezzature adeguate, cap...
  • Pentole da cucina Qualità, sicurezza, innovazione. Queste le caratteristiche che richiediamo oggi agli strumenti di cottura, alleati preziosi di coloro (sempre più numerosi in Italia) tra noi che hanno riscoperto la pa...

Demetra macchina per cavatelli Cod. Demetra

Prezzo: in offerta su Amazon a: 76€


Come lucidare l'alluminio

Come lucidare l'alluminio Se oltre a pulire l’alluminio vogliamo anche lucidarlo il risultato migliore lo si ottiene con un rimedio ultra-naturale e che potremmo definire ‘della nonna’, perché era molto utilizzato in passato. A buona ragione, visti i risultati. Si tratta di un composto a base di olio di lino e cenere (ne bastano due cucchiaini). Mescolate i due ingredienti fino ad ottenere un composto cremoso ed omogeneo, intingetevi un panno morbido e passatelo sull’intera superficie della pentola (è un rimedio valido per qualsiasi oggetto in alluminio).

Se non sapete dove reperire della cenere l’alternativa è un composto di alcool denaturato e olio (in parti uguali: circa 25 ml) con cui strofinare, sempre utilizzando un panno morbido, interno ed esterno delle pentole in alluminio ossidate. In questo caso, però, visto l’utilizzo dell’alcool, è necessario risciacquare accuratamente la pentola, possibilmente con del sapone neutro o di marsiglia, ricordandoci poi di asciugarla bene.


Come si pulisce alluminio: Prodotti per la pulizia dell'alluminio

Prodotti per la pulizia dell'alluminio Quali prodotti usare quindi per pulire l’alluminio? Come ben sapete in commercio si trovano molti prodotti chimici, reperibili in qualsiasi supermarket. Sono nella maggior parte dei casi efficaci ma si tratta di soluzioni leggermente acide, che vanno utilizzate seguendo attentamente le istruzioni riportate sul prodotto, perché il rischio di rovinare le pentole è molto alto. Se invece avete un’anima green o credete che i rimedi fatti in casa siano sempre i migliori o semplicemente non avete molto tempo e volete affidarvi ad ingredienti che avete sicuramente in casa, vi riepiloghiamo (li abbiamo menzionati quasi tutti in precedenza) i prodotti utilizzabili per pulire le pentole in alluminio. Ecco l’elenco: acqua, aceto bianco, succo di limone o pomodoro, latte, alcool denaturato, sapone di marsiglia, olio di oliva.