Arredamento.it

Arredamento.it

Come scegliere le porte interne

Come scegliere le porte interne

- 18 novembre 2011

L’elemento di chiusura fondamentale

La porta è un elemento di arredo funzionale che in una casa deve essere necessariamente presente: è bene quindi sceglierlo che sia in armonia con lo spazio, con gli arredi e con lo stile scelto. La scelta può dipendere da differenti fattori: • Tipologie di apertura della porta; • Tipologia di stile; • Materiale; • Numero di ante e dimensioni in base allo spazio; • Costo e possibilità di acquisto. Secondo questi parametri compieremo la nostra scelta, cercando di eseguire quella più consona a noi, ai nostri spazi e alle nostre possibilità. Un consiglio acquisto porte interne è scegliere anche in base all’utilizzo: se sappiamo che la porta sarà molto utilizzata e sicuramente anche da bambini, è utile preferire una soluzione più resistente, magari in laminato, evitando soluzioni laccate o decorate eccessivamente. 

Le porte scorrevoli e le soluzioni salvaspazio

Scegliere una porta scorrevole o un’alternativa soluzione salvaspazio può essere molto efficace nel caso ambienti di dimensioni ridotte, o semplicemente monolocali o bilocali. Infatti, una scelta di questo genere permette di recuperare spazio inutilmente sprecato come ad esempio nei casi di porta a battente. La porta scorrevole però, ricordiamoci che nel caso a scomparsa, necessita di posizionamento nel sito murario di un controtelaio che ne permetta lo scorrimento all’interno. In questo caso dobbiamo valutare che la porta avrà necessariamente bisogno del doppio della sua larghezza per poter essere posizionata. In alternativa se non disponiamo di questo spazio un buon consiglio acquisto porte interne è valutare una soluzione a libro, oppure in casi estremi, a soffietto. 

Sfoglia i cataloghi: