Scopri quanto costa posare le piastrelle

La Redazione Consiglia

I migliori articoli su Arredamento.it

- 08 luglio 2013

Quali sono i fattori che determinano il costo posa piastrelle

Il costo posa piastrelle di un pavimento o rivestimento dipendono da diversi fattori:

  • Posare le piastrelle su un massetto nuovo, ben livellato e compatto, è molto più semplice e veloce rispetto a coprire un vecchio pavimento irregolare.
  • Il rifacimento della pavimentazione o del rivestimento è compito del piastrellista, che può essere scelto direttamente dal committente, un posatore esperto sarà in grado di completare il lavoro più velocemente e con una maggior precisione, evitando costi aggiuntivi. 
  • I costi al metro quadro per la posa dei pavimenti possono variare in base al tipo di materiale scelto e alla sua qualità.
  • La scelta dello schema di posa influenzerà la tecnica di lavorazione, ad esempio, la posa dritta, essendo più semplice da eseguire, avrà generalmente un costo inferiore rispetto a schemi più complessi.
  • Le dimensioni delle mattonelle influenzano significativamente i costi di posa. Le grandi lastre sono più complesse da posare rispetto agli elementi di dimensioni standard, in quanto richiedono più precisione e attenzione durante la posa. Inoltre, per movimentare e posizionare piastrelle di grandi dimensioni potrebbe essere necessario l'intervento di più persone, aumentando di conseguenza i costi complessivi dell'intervento.
  • La stuccatura con stucco cementizio è semplice e richiede tempi di applicazione standard. D'altra parte, gli stucchi epossidici presentano tecniche di posa più complesse; richiedono particolare attenzione ai tempi di indurimento, che possono variare in base al tipo di prodotto e alle temperature ambientali. Inoltre, la pulizia finale dell'epossidico è particolarmente importante per evitare la formazione di residui che, una volta induriti, possono essere difficili da rimuovere.

La collezione in gres porcellanato Heritage di Ceramiche Keope consente di realizzare ambienti interni che si integrano in modo armonioso con gli spazi esterni, attraverso la creazione di atmosfere calde e sofisticate. I naturali grafismi di questa limestone, unica per ricchezza ed eleganza, sono riprodotti attraverso una palette di quattro nuance: Beige, Ivory, Pearl e Grey, ispirate alle differenti qualità di pietra Portland, così da replicare con fedeltà le varianti cromatiche del materiale. 

 

Il costo posa piastrelle in gres porcellanato

Il gres porcellanato è il prodotto più utilizzato nelle nostre abitazioni, parliamo di piastrelle compatte e praticamente prive di porosità, possono presentarsi in versioni smaltate o naturali, solo colorate in massa oppure con supporto non colorato. Questo materiale permette diverse lavorazioni, come levigatura, lappatura e rettifica, per raggiungere particolari effetti estetici desiderati. Occorre considerare il costo posa piastrelle in base alle loro dimensioni.

  • Le misure standard delle piastrelle in gres porcellanato sono ormai di almeno 60x60 cm. Nelle abitazioni,si preferiscono mattonelle con bordo rettificato e superficie liscia o lappata, posate con l'utilizzo di livellatori per garantire un risultato uniforme, senza antiestetici dislivelli. Il costo della posa in questo caso si aggira intorno ai 30 euro al metro quadro, con un leggero sovrapprezzo se realizzate in diagonale.
  • La tendenza attuale è orientata verso l'uso di formati molto grandi, che vanno dal 90x90 cm fino allo scenografico formato 120x120 cm. In alcuni casi, vengono posate lastre di dimensioni ancora maggiori, che arrivano fino a 150x300 cm, questa tipologia richiede l'utilizzo di attrezzature specifiche sia per il taglio che per la movimentazione. Il costo di posa dei formati più grandi varia dai 30 ai 70 euro al metro quadrato, in caso di grandi lastre si quantifica un costo a lastra di circa 300 euro.

Tamashi è la nuova collezione di piastrelle in ceramica ad ispirazione lignea presentata da Refin, che si ispira ai legni naturali più essenziali e contemporanei attualmente utilizzati nelle finiture d'arredo. Frutto di un attento processo di ricerca per trovare il giusto equilibrio grafico e cromatico, la collezione offre superfici uniformi e armoniose, con sottili venature fitte e parallele, con leggere sfumature cromatiche.

La collezione Metastone di Ceramica Sant'Agostino, in gres porcellanato effetto pietra, nasce dall'incontro tra l'ardesia tradizionale e una sua interpretazione più contemporanea, caratterizzata da sfumature dai toni neutri o più caldi, in un delicato ma sempre perfetto equilibrio.

Ragno propone la collezione Amuri, l'ispirazione materica nasce da un cotto lavorato a mano, caratterizzato da bordi marcati e leggere nuvolature in superficie. Questa caratteristica della ceramica tradizionale è reinterpretata utilizzando le più innovative tecnologie produttive, per creare una serie versatile con un'anima decorativa.

Qual è il costo posa piastrelle in pietra naturale

Le piastrelle in pietra naturale per interni sono apprezzate per la loro eleganza, versatilità e resistenza, chi opta per una tale soluzione desidera un materiale che duri nel tempo e adatto ad ambienti sia classici che moderni.

Le molteplici lavorazioni disponibili per il marmo, insieme alle numerose variazioni di qualità e colori, rendono praticamente infinita la scelta del materiale da utilizzare, conferendo ad ogni pavimento un carattere unico. 

I materiali industriali sono progettati per simulare l'aspetto naturale della pietra, ma la bellezza e l'autenticità intrinseca del marmo, plasmata dalla natura in milioni di anni, rimane ineguagliabile.

I costi delle piastrelle in pietra naturale possono variare notevolmente, con prezzi che vanno dai 35 ai 160 euro al metro quadrato, a seconda della qualità, della rarità e delle caratteristiche specifiche del materiale scelto; il costo posa piastrelle può variare dai 20 ai 50 euro al metro quadrato.

Silk Georgette di Salvatori presenta morbide venature dalle diverse tonalità di grigio, che conferiscono a questo marmo classico ed elegante le fattezze di un prezioso tessuto drappeggiato, è disponibile nelle texture Bamboo, Raw, Romboo, Chevron, Dune e Ishiburo. La variazione nelle venature è determinata dal tipo di pietra e dalle condizioni specifiche della cava di estrazione, che contribuisce a rendere ogni pezzo un'opera d'arte naturale.

Scopri quanto costa posare un pavimento in cotto

Le piastrelle in cotto di qualità superiore vengono realizzate esclusivamente con argille di profonda estrazione, che vengono successivamente lavorate con l'aggiunta di acqua, senza l'impiego di alcun additivo durante il processo di produzione. Grazie alla lavorazione artigianale, il materiale può essere personalizzato in termini di forma e spessore, offrendo la possibilità di adattarlo alle preferenze specifiche di ogni cliente.

Il prezzo di un pavimento in cotto è influenzato da diversi fattori come il colore, la lavorazione e le dimensioni con cui è stato realizzato.

Per quanto riguarda il costo posa piastrelle di un pavimento in cotto occorre considerare che lo schema di posa, il formato dei mattoni, il disegno con eventuali motivi a fasce o tappeti e il metodo di montaggio, a colla o a calce; l'insieme di questi fattori può influenzarne il prezzo.

Considerando tutte le possibili variabili, il costo totale della posa si colloca generalmente in una fascia di prezzo che va dai 35 ai 40 euro al metro quadrato; l'incidenza di materiali come colla, stucco e trattamento prefugante, è di circa 10/12 euro al mq.

Fornace Bernasconi produce pavimenti in cotto fatti a mano in cinque diverse finiture, una scala cromatica di calde tonalità e numerosi formati, che permettono combinazioni per ogni ambiente. Le sfumature tipiche, la superficie irregolare, naturale e piacevole al tatto, favoriscono un interno caldo ed accogliente sia esteticamente che funzionalmente.

Costo posa piastrelle, le detrazioni fiscali

Le spese per la fornitura e costo posa piastrelle potrebbero rientrare in due tipologie di detrazioni fiscali: 

  • L'installazione di pavimenti può essere considerata un intervento di manutenzione ordinaria e, come tale, può beneficiare del Bonus ristrutturazione casa del 50% se l'opera riguarda parti comuni, ad esempio in condominio. Nel caso di unità abitative private, è necessario che tali opere siano realizzate contestualmente ad un intervento di manutenzione straordinaria.
  • Con l'Ecobonus è possibile detrarre al 65% la fornitura e posa in opera dei pavimenti in due specifici casi: se il rifacimento è eseguito contestualmente ad un intervento sull'involucro dell'edificio, come ad esempio l'installazione di un cappotto termico esterno o isolamento interno, oppure se la demolizione del pavimento esistente e la successiva posa in opera del nuovo sono connesse alla realizzazione di un impianto radiante a pavimento. 

RAK Ceramics presenta la collezione Creative Concrete P, che completa la gamma con nuovi decori ed effetti legno. Le nuove collezioni seguono le ultime tendenze, offrendo risultati estetici originali e accattivanti, dalle ultime tonalità pastello agli effetti materici più intensi. La gamma si amplifica ulteriormente quando si utilizzano piastrelle di piccolo e grande formato, consentendo una maggiore varietà di design e possibilità compositive.

Sfoglia i cataloghi: