Cuscino per cervicale

Dolori cervicali

Il malessere dovuto alla cervicale è sempre più comune, tanto da essere ormai identificato come sindrome degenerativa tipica degli attuali stili di vita. Non legato all'età, ma facilmente riscontrabile anche in soggetti giovani, l'attacco di cervicale a volte è decisamente invalidante.

Riconoscere questo problema non è difficile; si manifesta con la rigidità del collo, la sensazione di avere una sabbiolina tra le vertebre quando si ruota il collo, nausea e giramenti di testa, soprattutto al mattino, ronzii alle orecchie, cefalea e indolenzimento delle spalle e della schiena, specialmente se si sta a lungo in piedi.

Le cause più frequenti del deterioramento dei dischi intervertebrali della zona cervicale sono l'errata postura, magari dovuta a lunghe ore seduti in posizioni scorrette, sforzi che interessano la zona cervicale, o traumi, ed infine le malattie della colonna vertebrale, come la scoliosi o la cifosi. Per questo motivo è molto importante prendere degli accorgimenti, come un cuscino per cervicale, che consentano di alleviare i dolori e i fastidi.

cuscino per dolori cervicali


Rimedi per infiammazioni cervicali

cuscino per cervicale Una volta stabilito che le posizioni più o meno corrette influiscono in modo determinante sullo stato della cervicale e sui disturbi che ne derivano, bisogna impegnarsi per ovviare ai comportamenti che provocano il dolore o i disturbi e, ancor meglio, per cercare di prevenirli.

La postura è importante e bisognerebbe evitare di stare a lungo nella stessa posizione. Alzarsi, muovere il collo e le spalle, ruotare la testa di tanto in tanto, sono semplici gesti che aiutano, ma dovrebbero diventare consueti, abitudinari, per avere un effetto significativo. E' importante anche che siano eseguiti lentamente, senza scatti e movimenti bruschi.

La posizione assunta durante le ore notturne influenza lo stato delle vertebre di spina dorsale e cervicale.

Per questi motivi, sono stati condotti importanti studi sul sistema migliore per favorire un riposo che sia veramente tale anche per queste zone del corpo.

Gli elementi che bisogna considerare sono la rete, il materasso ed il cuscino per la cervicale.

  • cuscino respace Design, confort, tecnologia e flessibilità, i concetti chiave dei prodotti e della filosofia REspace, brand specializzato nelle realizzazione di divani, componibili, sedute ambiente, divani letto, mat...
  • zona notte lema Il Salone del Mobile di Milano da poco concluso ha presentato le nuove tendenze anche su come arredare la zona notte. La casa prossima ventura non vedrà imporsi un’unico stile: da qualche tempo ormai ...
  • cuscini Quando vogliamo abbellire una casa, rendere uno spazio accogliente e famigliare ecco intervenire complementi tra cui i tessili.I tessili d’arredo sono davvero la soluzione che completer&agra...
  • Guanciale ortopedico in lattice Non sempre c'è la necessità di adoperare un cuscino ortopedico ma solo quando ci si alza con dolori al collo, alle spalle o alla schiena.Una postura corretta durante la notte è ...


Scegliere il cuscino

cuscino di supporto al collo La posizione del capo e del collo dipende dal cuscino, pertanto questo elemento è determinante per la corretta posizione delle vertebre cervicali. I cuscini in commercio sono tanti e si differenziano per l'imbottitura, lo spessore, la forma, la sofficità o la durezza.

Non c'è un cuscino che può definirsi il migliore per tutti, ma ogni individuo deve cercare quello che, per le diverse caratteristiche, è più adeguato al suo corpo, al suo problema, alle sue esigenze.

In generale, un cuscino concepito per soggetti che hanno una spondilosi cervicale, più o meno accentuata, ha come scopo principale quello di adattarsi al peso che vi si appoggia, così che sia il cuscino per cervicale a modificarsi seguendo forma e peso del capo e non viceversa.


Cuscino per cervicale

esempio di cuscino cervicale I materiali più innovativi per i cuscini sono la microfibra e il memory foam, in schiuma di lattice. Si tratta di prodotti sintetici, quindi adatti anche per soggetti allergici e sono basati sul principio del cuscino che si adatta alla naturale curvatura della regione cervicale, abbassandosi nei punti di pressione, per seguire esattamente le forme di testa e collo.

L'altezza del cuscino è importante ed anche qui il discorso è estremamente soggettivo e deve tener conto della forma del singolo corpo. Se è troppo basso o eccessivamente alto costringe il collo ad assumere una posizione sbagliata, che si ripercuote sulla salute delle vertebre cervicali.

Infine, la forma. Alcuni cuscini per cervicale hanno una forma particolare, cilindrica, e sono studiati appositamente per chi soffre di artrosi cervicali. Il "rotolo" va posizionato sotto la curva del collo ed ha lo scopo di mantenere le vertebre cervicali leggermente in trazione, sostenendo la testa.

Il cuscino per cervicale è una scelta importante. La posizione di riposo occupa circa un terzo della vita di un individuo e riuscire a gestirla in modo ottimale serve a mantenere l'intero organismo efficiente ed in buona salute.