Arredamento.it

Arredamento.it

- 17 maggio 2016

Lavori fai da te

Quando si parla di lavori in casa fai da te non si intendono naturalmente le classiche operazioni casalinghe, ma qualcosa di più complesso, che può andare dalla riparazione di un rubinetto alla tinteggiatura di una stanza, fino alla costruzione di piccoli complementi d'arredo. Sempre più spesso, soprattutto grazie all'aiuto di moltissimi tutorial facilmente reperibili su internet, ci si trova a misurarsi con se stessi per riparare piccoli attrezzi casalinghi o creare spazi nuovi per una casa più organizzata. Naturalmente, per chi si trova alle prime armi, i primi lavori dovranno essere necessariamente di piccola levatura e semplici, mentre gli esperti possono affrontare con facilità lavori più complessi, per i quali avranno anche gli strumenti adatti. Prima di spiegare alcuni dei più comuni lavori che si possono svolgere in casa a seconda della propria esperienza, bisogna ricordare che un altro elemento che va sempre considerato nel momento in cui si decide di affrontare un lavoro è quello di avere il tempo necessario. Non si può decidere, ad esempio, di tinteggiare una camera se non si hanno almeno un paio di giorni liberi a disposizione per passare due mani di colore e permettere alla pittura di essiccarsi bene. Diventa quindi importante, prima di affrontare qualsiasi lavoro, piccolo o grande che sia, controllare bene la disponibilità di attrezzi e di tempo a disposizione per un lavoro fatto come si deve.

Riparare rubinetto che perde

Forse a qualcuno sembrerà banale, ma solitamente il primo lavoro con cui gli artigiani della casa si cimentano è la riparazione di un rubinetto che perde, problema tanto comune quanto facile da risolvere. Per effettuare una riparazione di questo tipo, infatti, non servono molti attrezzi, ma solo una chiave inglese, un cacciavite, una guarnizione nuova e un po' di stoppa. La prima cosa da fare, per non rischiare di allagare la casa, è di chiudere la chiave centrale dell'acqua, dopodiché è possibile smontare il ribinetto, cosa che può risultare più o meno semplice a seconda del tipo di acqua che vi scorre. Un'acqua molto calcarea, infatti, potrebbe incrostare le zone interne dei tubi rendendo difficile la parte iniziale della manovra di svitamento. Una volta smontato il rubinetto, si può studiarne il funzionamento e comprendere se la perdita sia dovuta ad un cattivo funzionamento dei perni, che non bloccano alla perfezione il flusso d'acqua generando quindi la perdita o se essa sia causata dall'usura dei gommini e delle guarnizioni. In quest'ultimo caso, basta cambiare la guarnizione ed aggiungere un po' di stoppa per evitare che il rubinetto, una volta rimontato, torni a gocciolare. In caso di malfunzionamento dei perni, invece, può essere necessario cambiare l'intero rubinetto.

Cabina armadio fai da te

Uno dei classici lavori fai da te, che si presta molto bene sia per chi è alle prime armi che per chi è un esperto artigiano della casa, è la costruzione di una cabina armadio. Per creare una cabina armadio, dopo aver identificato lo spazio più idoneo ed effettuato un piccolo progetto per la definizione delle dimensioni, servono per prima cosa una struttura portante e delle lastre di cartongesso. Entrambi sono facilmente reperibili in negozi per il fai da te e, a seconda delle necessità e del livello di difficoltà che vogliamo affrontare durante il lavoro, si possono scegliere montanti più o meno complessi che prevedano il passaggio dei cavi elettrici per l'illuminazione della cabina o strutture interne più o meno articolate per creare i vari comparti, come appendipanni, portascarpe eccetera.

Cabina armadio consigli

La costruzione di una cabina armadio prevede una certa precisione, sia nell'organizzazione dei montanti che dei pannelli, per non rischiare di ritrovarsi con delle parti che non coincidono: per questo è anche fondamentale controllare bene il livello del pavimento e, in caso di pendenze o irregolarità, creare un leggero rialzo, che permetta di lavorare in modo più preciso. Se si escludono quindi i problemi che possono nascere da un non corretto allineamento dei pannelli o da irregolarità del pavimento, la difficoltà del creare una cabina armadio è davvero minima. Tuttavia, se si vuole avere un vero e proprio ambiente che funga anche da spogliatoio, rialzato e in parquet, con rivestimento interno e con strutture complesse, tra cassettiere, appendiabiti, specchio e portascarpe, allora la creazione della cabina diviene un vero e proprio lavoro di falegnameria per esperti, a meno di non acquistare tutto l'occorrente in separata sede, già pronto per essere installato all'interno della cabina.

Lavori fai da te in casa

Quando si decide di eseguire i lavori per la propria casa in autonomia, è fondamentale procurarsi tutto il materiale necessario e adottare tutti gli accorgimenti necessari, affinché non ci sia il pericolo di incidenti pericolosi. Indispensabile, prima di iniziare qualsiasi lavoro, predisporre l'ambiente di lavoro, spostando i mobili che potrebbero intralciare, così come i tappeti, che potrebbero diventare ostacoli pericolosi. Ricordarsi poi delle norme di sicurezza da rispettare; quindi, se si deve intervenire su un componente elettrico, togliere l'elettricità dall'interruttore generale, per evitare scosse o corto circuiti e affidarsi a personale specializzato per lavori impegnativi. Quando si lavora sull'impianto elettrico è necessario avere buone competenze perchè è un lavoro che può risultare molto pericoloso; quindi, mai improvvisare.

Sfoglia i cataloghi: