Giardino verticale fai da te

Pareti verdi verticali fai da te

Le pareti verdi verticali fai da te possono essere realizzate su un balcone, su un terrazzo, in un giardino ma, volendo, anche dentro casa, se si ha una parete libera nei pressi di una finestra, in un luogo non troppo esposto. Bisogna infatti sempre tener presente che le piante necessitano di luce ma non di correnti fredde durante l’inverno.

Il giardino verticale fai da te può essere realizzato in diversi modi, o acquistando vasi con supporti particolari, oppure procurandosi dei sostegni da fissare al muro con dei semplici chiodi. Ovviamente bisogna considerare la capacità di questi vasi e non caricarli di terra in eccesso, altrimenti, il peso eccessivo potrebbe far crollare tutta la struttura.

Le pareti verdi verticali consentono dunque anche a chi non ha molto spazio di poter godere di un piccolo spazio verde o colorato, qualora si decida di piantare degli esemplari da fiore.

Un giardino verticale dentro casa


Giardini verticali prezzi

parete verde in casa Un giardino verticale fai da te può comportare una spesa diversa a seconda dei supporti che si decide di acquistare.

Ogni tipo, infatti, possiede delle caratteristiche peculiari, come forma, dimensione e materiale e quindi i vari sostegni avranno dei prezzi diversi. I modelli più diffusi sono i contenitori modulari, dei vasi disposti su un sostegno a parete che consentono di coltivare diversi esemplari di erbe, piante e fiori tutti concentrati nello spazio di un muro: ogni kit di solito contiene tre contenitori, una piastra da fissare alla parete e una quindicina di clip che servono per collegare i vasi tra di loro. Un set di questo tipo costa circa 50 euro.

In commercio ci sono anche i cosiddetti flowall, dei supporti rettangolari comprendenti dieci o più vasi già uniti tra di loro in un unico blocco e irrigati da un circuito interno: questi modelli si trovano anche a 40 euro l’uno.

Per chi vuole risparmiare, esistono dei supporti in tela e velcro che si appendono al muro, formati da una serie di rigide tasche nelle quali inserire i vasi, per un costo di circa 15 euro. I minigarden a tre vasi da collegare in verticale, invece, costano circa 25 euro.

  • piccoli giardini Spesso si sottovalutano gli spazi di dimensioni ridotte, ma si deve sapere che anche un piccolo spazio ha le sue potenzialità: il segreto sta nel saperlo fare apparire più grande di quanto non sia e s...
  • Vertical Farm Dalla collaborazione tra ENEA, Agrimercati e l'assessorato alla Salute di Milano nasce un progetto per la realizzazione di una Vertical Farm, progetto secondo il quale sarebbe possibile coltivare prod...
  • giardino verticale Con il termine giardini verticali non si indicano solamentele realizzazioni di giardini sulle pareti degli edifici, che si sono diffuse negli ultimi anni in Italia e all'estero.Infatti, è possibil...
  • armand palazzetti Oggi è possibile dare al proprio giardino, terrazzo o portico una personalità unica e particolare grazie ad Armand, Philippe e Andrée, i nuovi forni multicottura da esterno by Palazzetti, pensati per ...


Costruire giardino verticale

 giardino verticale Per costruire un giardino verticale fai da te innanzitutto bisogna trovare una parete sufficientemente spaziosa da poterlo ospitare. A seconda dello spazio a disposizione si potrà valutare il numero di supporti da muro che è possibile installare. Dopo aver scelto i sostegni dalla forma e dalle dimensioni più idonee, bisogna procedere al montaggio: di solito questa fase è molto semplice perché i kit contengono le istruzioni e tutti i pezzi da assemblare.

In alcuni casi bisognerà fare dei buchi sul muro per inserire i sostegni metallici sui quali poi verranno poggiati i vasi.

Una volta montata la struttura si potrà procedere con la preparazione dei vasi: quando è possibile, soprattutto se i sostegni sono forati nella parte inferiore, conviene sempre mettere un sottovaso alla base di ogni pianta, per evitare la caduta di terra, soprattutto quando piove o quando si annaffia. Poi bisogna procurarsi le piante, che per forza di cose dovranno appartenere a specie di piccole dimensioni, dato che i vasi di queste pareti verticali non sono mai molto grandi, anche perché i sostegni non ne reggerebbero il peso.


Come creare giardino verticale in casa

Un giardino verticale fai da te in casa Prima di intraprendere la creazione di una parete verde, bisogna capire bene come creare un giardino verticale in casa.

Di solito la zona più adatta a ospitare un giardino verticale fai da te è il soggiorno, o al massimo l’ingresso, o un corridoio o uno studio, un’area dove ci sia spazio a sufficienza e dove si possa poi godere di queste decorazioni floreali.

In queste zone della casa conviene sempre utilizzare i contenitori modulari e i kit in vendita in tutti i grandi negozi di giardinaggio, perché sono prodotti eleganti e disponibili in vari colori, così da poter scegliere quello che meglio si abbina allo stile di arredamento della stanza. Per i balconi, i terrazzi e, volendo, anche la cucina, in alternativa si possono creare dei giardini verticali più rustici, utilizzando dei semplici pallet: si tratta delle basi di legno con le quali di solito si trasportano merci, frutta e verdura, un materiale riutilizzabile in maniera creativa. Basta dipingerli e decorarli, appenderli al muro e usarli come sostegni per fissarvi i vasi fioriti.


Orto in verticale

Un orto verticale da balcone Negli ultimi anni in molte città si sta sviluppando un’attività molto originale, eco sostenibile e redditizia, ossia quella degli orti verticali: si tratta di impianti realizzati all’interno dei centri urbani, nei quali vengono coltivati ortaggi e verdure in verticale, ossia su dei ripiani sovrapposti e irrigati con un elaborato sistema di irrigazione. Questo innovativo progetto, oltre ai giardini verticali fai da te, consente agli abitanti di queste città di usufruire di cibi sempre freschi, prodotti a chilometri zero e usando energie pulite. Allo stesso modo, chi ha un giardino, un balcone o un terrazzo, può creare il proprio orto verticale: anche in questo caso si possono acquistare dei kit da appendere al muro. In alternativa, basta fissare delle tavole di legno al muro, una sopra all’altra per creare una sorta di scaffale. Su ogni tavola bisogna poi posizionare dei vasi abbastanza grandi, in cui poi si coltiveranno ortaggi come pomodori e zucchine, oppure erbe aromatiche, insalata e qualsiasi altro tipo di verdura. L’unica accortezza che bisogna avere è quella di considerare lo spazio che ogni pianta richiede e non piantare mai troppi esemplari nello stesso vaso.


Giardino verticale fai da te: Idee originali

Un'idea originale per il giardino verticale Oltre ai contenitori in vendita e alla soluzione dei pallet, esistono tanti altri modi per creare dei giardini verticali fai da te in modo originale e decorativo.

Ad esempio, si può creare un vero e proprio quadro di piante, utilizzando una vecchia cornice all’interno della quale va messo del terriccio e una rete metallica dove poi piantare delle graziose piantine grasse. In questo modo il quadro può essere appeso al muro oppure poggiato sopra una mensola, anche dentro casa.

Per decorare in maniera ricercata le pareti di una stanza, invece, si possono usare dei pannelli di legno dove si andranno a fissare delle piantine ad aria, ossia dei particolari esemplari senza radici: giocando con queste piantine, si possono realizzare delle vere e proprie composizioni colorate ed eleganti. Per chi ama le erbe aromatiche, infine, ecco un ottimo metodo per coltivarle in casa: basta prendere dei barattoli di vetro, all’interno dei quali piantare le erbe, e fissarli a un asse di legno sulla parete. Per renderli più originali si possono dipingere e colorare.