I pavimenti per terrazzi, belli e di qualità

Come pavimentare un terrazzo

Se state pensando di rinnovare la pavimentazione del terrazzo con le vostre mani, acquistando materiali scadenti, nel tentativo di spendere il meno possibile, il consiglio è uno solo: non fatelo. Rischiereste di perdere tempo e di dover spendere altri soldi in pochi anni. La pavimentazione dei terrazzi merita la spesa di qualche euro in più. Solo acquistando pavimenti per terrazzi di buona qualità e affidando il lavoro ad un professionista, infatti, avrete la certezza di un risultato a regola d’arte. Particolare attenzione meritano i materiali impermeabilizzanti e le mattonelle da esterno che devono essere necessariamente antigelo e antiscivolo. Importante anche la tecnica di posa con stucchi ad hoc. Mai dimenticarsi del battiscopa che impedirà infiltrazioni in caso di pioggia con vento e delle mattonelle finali a L, lungo il perimetro della superficie calpestabile, che faranno scolare l’acqua lontano dall’intonaco. In caso di rifacimento di una pavimentazione già esistente, non sarà necessario rimuovere le vecchie piastrelle. La vecchia pavimentazione potrà fare da base al nuovo pavimento con l’applicazione di guaine impermeabili. In questo modo si potrà risparmiare qualcosa in termini di ore lavoro e di costo dello smaltimento rifiuti. In foto, terrazzo rivestito con Teak Birmano di Italfloor.
Come pavimentare un terrazzo Teak Birmano Italfloor

Oase - Foglio in PVC, rivestimento da esterno, motivo: pavimento in pietra, larghezza: 60 cm

Prezzo: in offerta su Amazon a: 22,94€


Pavimenti balcone

Pavimenti balcone Ceramiche Supererei Quando si acquista un pavimento per terrazzi la prima valutazione da fare riguarda le caratteristiche tecniche del prodotto, che devono combaciare con le peculiarità climatiche del luogo in cui la pavimentazione verrà eseguita. Così, ad esempio, il grado di impermeabilità andrà privilegiato in zone molto piovose e la resistenza al gelo in zone con alti sbalzi di temperatura. E se la resistenza ai carichi è generalmente trascurabile in caso di balconi, un occhio particolare andrà riservato alla capacità antiscivolo misurata da un indice R facilmente verificabile: più è alto numericamente più il pavimento assicura aderenza. Una volta scelto il materiale migliore che può essere grés porcellanato, pietra, cotto, ma anche legno opportunamente trattato, composti plastici e calcestruzzo, bisognerà decidersi per il colore. Il consiglio, in questo caso, è di scegliere tonalità sul chiaro, meno suscettibili ad assorbire i raggi solari durante l’estate, e quindi generalmente più durature. In generale il gres porcellanato rappresenta un buon compromesso tra costo, resistenza ed estetica. Antiscivolo, antigelo e antiabrasione garantisce una lunga durata e ottime performance in termini di impermeabilità. Ne esistono di molte tipologie. Quella chiamata “a tutta massa”, ad esempio, è in grado di mimetizzare, grazie alla colorazione che prosegue all’interno della piastrella, eventuali rotture superficiali. In foto, pavimentazione esterna proposta da Ceramiche Supergres.

Brema 057133 Set di mattonelle da pavimento, composto da mattonelle in legno di eucalipto 30x30 cm, 100% FSC, 11 pezzi

Prezzo: in offerta su Amazon a: 76,11€


Pavimentazione terrazza

Pavimentazione terrazza Laridek Mosaico Bellotti Se si ha la fortuna di possedere una terrazza, grande o piccola che sia, una pavimentazione ad hoc la renderà ancora più bella e funzionale. Tra i pavimenti per terrazzi, particolarmente indicato per rivestire terrazze dedicate al relax e al convivio è il legno capace di conferire all’ambiente quel tocco di intimità necessario a raccordare l’esterno con l’interno dell’abitazione. In estate poi il pavimento in legno ci consentirà di camminare scalzi sulla terrazza senza scottarsi i piedi, tra sdraio prendisole e piante. Un’ottima soluzione in questo caso è rappresentata dal Decking ovvero da listoni o quadrotte in legno, trattate con impermeabilizzante e anti muffe, pronti per la posa. Bellotti ad esempio, propone una pavimentazione modulare in sughero biondo bio. Le quadrotte di Laridek Mosaico, in foto, misurano 38x38cm e sono certificate FSC. Si posano ad incastro su qualsiasi superficie a patto che sia pronta all’uso, ovvero completamente impermeabilizzata. Il prodotto completamente naturale, 100% made in Italy e biodegradabile, assicura comfort ed eleganza per ogni ambiente esterno, dalle terrazze ai pergolati. Ottimo anche per il bordo piscina, magari a filo sulla stessa terrazza.


I pavimenti per terrazzi, belli e di qualità: Pavimentazione da esterni

Pavimentazione da esterni Stone D Quarzite Dorata Italgraniti Pavimentare alcune parti del nostro verde talvolta può diventare una necessità per creare zone in cui soggiornare al riparo da umidità e fango. Si possono creare delle oasi in cui collocare tavoli e ombrelloni oppure creare percorsi, sentieri lastricati per abbellire il verde e renderlo più vivibile. La scelta della pavimentazione in questo caso dovrà armonizzarsi con l’ambiente circostante, andando a scegliere preferibilmente materiali locali. Se il contesto è rustico, il cotto sarà l’elemento da preferire insieme alla pietra naturale, sempre di grande effetto. Come nel caso dei pavimenti per terrazzi tuttavia, anche in questo caso, un ruolo da protagonista è riservato al gres porcellanato, un materiale estremamente versatile capace di assumere colorazioni particolarmente gradevoli, che ben si combinano col verde del giardino. Le piastrelle in foto, Stone D Quarzite Dorata proposte da Italgraniti, ad esempio, propongono sfumature rossastre che donano alla tonalità chiara dell’insieme un senso di calore. Le mattonelle, 60x60cm di superficie e 0,2 cm di spessore, sono antigelo, antimuffa e antimacchia. Possono essere posate direttamente sulla terra e sulla ghiaia, o incollate su una superficie opportunamente preparata. Oltre a garantire un camminata sicura, grazie alle elevate proprietà antiscivolo, assicurano una lunga tenuta nel tempo.