Inserti a pellet

Inserti camino pellet

Se avete un vecchio caminetto è probabile che oggi questo elemento di arredo venga poco utilizzato; da un lato perché la sua efficienza è scarsa, e produce poco calore, si deve anche considerare poi che in alcune regioni è vietato accendere i caminetti antiquati, perché eccessivamente inquinanti. Per risolvere questa situazione è possibile acquistare gli inserti a pellet.

Si tratta di focolari chiusi, con meccanismo per il rilascio del pellet, cassetto di carica e porta in vetroceramica, perfettamente funzionanti ed altamente efficienti. questi inserti si possono semplicemente infilare all'interno del vecchio caminetto, dove vanno poi fissati, in modo da utilizzare la canna fumaria già presente e il rivestimento delle pareti. L'utilità di questo tipo di camini è innegabile, perché in questo modo si ottiene un caminetto ultra moderno e tecnologico, senza la necessità di smantellare completamente il camino precedente. Anche se non avete un camino, gli inserti a pellet permettono di dare vita ad un caminetto semplicemente creando un vano vicino ad una canna fumaria.

Inserti camino pellet


Inserti a pellet prezzi

Inserti a pellet prezzi I prezzi degli inserti a pellet sono sicuramente significativi, si parte da cifre vicine ai 500 euro, per arrivare anche a 2000 o 3000 euro; la spesa non è bassissima, ma se si considera la quantità di calore che è possibile ottenere in casa, si capisce subito che si tratta di euro ben spesi. Si perché, mentre i caminetti tradizionali venivano utilizzati prevalentemente a scopo ornamentale, i nuovi focolari chiusi permettono di bruciare piccole quantità di materiale, ottenendo grandi quantità di calore. Alcuni di questi poi sono dotati di scambiatore di calore, adatti ad interfacciarsi con l'impianto di riscaldamento domestico per la produzione di acqua calda sanitaria e per il riscaldamento. In questo modo, l'investimento inziale viene ulteriormente motivato dai risparmi che si possono ottenere sulla bolletta per il gas.

La comodità del pellet è poi innegabile: un sistema libera periodicamente nel focolare il combustibile necessario, prelevandolo da un cassetto di carica; in questo modo il caminetto può restare acceso per molte ore, senza la necessità di alimentarlo dall'esterno.

  • stufe e caminetti Camini e stufe. Un modo naturale e sano di riscaldarsi, che rispetta l’ambiente e la salute. I modelli attuali sono in grado di trasformarsi in un vero impianto di riscaldamento per intere abita...
  • Camini Antonio Lupi Dalla collaborazione di Antonio Lupi con il designer Domenico de Palo ed il maestro fumista Massimo Pistolesi nasce Il canto del Fuoco, un progetto  di Camini Antonio Lupi dalle forme e...
  • zona living con divani in suede marrone e camino da parete con schermo lcd Presentato in anteprima assoluta MCZ Scenario, l’unico camino sul mercato che è anche TV. Grazie alla collaborazione con Loewe, marchio leader di fascia alta nel settore dei&nbs...
  • Camino a forma di scalino Fontana Forni presenta Horus: design di una collezione di focolari alimentati a bioetanolo, innovativa interpretazione del fuoco come elemento di arredo nel pieno rispetto dell’ambiente che...


Guida alla scelta

Guida alla scelta Sono tantissimi i modelli di inserti a pellet per camino disponibili in commercio; al momento dell'acquisto è importante capire che si tratta di un elemento decorativo, ma anche di una apparecchiatura per produrre calore. Per questo motivo conviene acquistare un camino che sia sufficientemente potente da poter scaldare almeno la stanza in cui lo posizionerete; la potenza di un camino viene indicata in KW/h, e più è elevata la cifra indicata nella descrizione del camino, più calore può produrre e più risulta costoso.

Se intendete installare il camino solo per riscaldare leggermente la stanza in cui è posto, potete scegliere un inserto economico, con una potenza non superiore ai 3-4 KW/H. Se invece in futuro intendete riscaldare anche il resto della casa con l'ausilio del caminetto, allora cercate un prodotto con maggiore potenza, non ve ne pentirete negli anni a venire. Chiaramente lo stesso vale per le dotazioni speciali dell'inserto: canalizzazioni ad aria, o scambiatori di calore per l'acqua sono elementi che innalzano molto la spesa iniziale per l'inserto; se non intendete utilizzarli, non è conveniente acquistare un inserto di questo tipo.


Consigli per l'installazione degli inserti a pellet

Consigli per l'installazione degli inserti a pellet Gli inserti a pellet per camini sono progettati appositamente per venire infilati in un camino già presente; al momento dell'acquisto controllate bene le misure, in modo da essere certi che la misura del nuovo focolare si possa adattare a quella del vecchio caminetto.

L'operazione di installazione non è eccessivamente difficoltosa e in realtà gli inserti sono stati progettati proprio in quest’ottica; nonostante questo è consigliabile contattare un professionista che vi possa installare il prodotto a norma di legge, rilasciandovi anche un certificato di conformità. Solo con questo documento potrete essere sicuri di rendere valida la garanzia di questo prodotto. Inoltre è importante che l'installazione venga effettuata a regola d'arte, senza alcuna infiltrazione dei fumi di scarico all'interno dell'abitazione: si tratta di fumi tossici, che possono causare seri problemi di salute. Importante è anche controllare che tutte le parti del camino funzionino al meglio, in modo da poterlo utilizzare in tutta sicurezza: in genere l'installatore provvede anche alla prima accensione, certificandovi che l'apparecchiatura è perfettamente funzionante.