Lampade da scrivania: complementi di arredo belli e utili

La Redazione Consiglia

I migliori articoli su Arredamento.it

- 12 giugno 2014

Suggestive forme per le lampade da scrivania

Le lampade da scrivania sono ottime e funzionali soluzioni nel caso in cui serva una fonte luminosa puntuale e direzionale, con un supporto poco ingombrante, utile per lavorare o studiare a un tavolo. Questo tipo d’illuminazione ha doppia funzione: in primo luogo illuminare ma anche valorizzare lo spazio con la sua presenza, divenendo complemento d’arredo che arricchisce con suggestive e particolari forme. È importante però che la lampada da scrivania sia posizionabile per direzionare la luce dove serva: il braccio può essere flessibile, telescopico, controbilanciato da pesi o molto altro per essere il più possibile funzionale.

Tipologie di lampade da scrivania

Esistono diverse tipologie di lampade da scrivania tra cui scegliere, per avere il modello ideale adatto alle proprie esigenze. Le lampade a intensità regolabile permettono di regolare in base alle esigenze il flusso luminoso aumentandolo o riducendolo, direzionandolo in maniera differente. Le lampade con asta telescopica permettono di avere sezioni di differente diametro una nell’altra, permettendo di raggiungere distanze importanti senza occupare spazio: in questo modo è possibile raggiungere qualsiasi punto della scrivania senza muovere la base. Invece della base da appoggio alcune lampade possono presentare una pinza che mordendo lo spessore del piano, si fissa: in questo caso lo spazio occupato è davvero pochissimo. Inoltre le lampade possono anche avere il corpo caratterizzato da tubolare flessibile orientabile per una massima funzionalità. Prima foto: lampada da scrivania Berenice LED moderna di Alberto Meda & Paolo Rizzatto per Luceplan

Sfoglia i cataloghi: