Le facciate ventilate, Isolamento termico-acustico e risparmio energetico

Facciate ventilate per la coibentazione

La prestazione energetica di un edificio è oggi argomento molto discusso a causa dei vincoli ambientali e dei costi crescenti di combustibile ed energia; c’è, oggi, necessità di limitare le dispersioni termiche delle abitazioni sia per un minor consumo energetico che di risparmio economico per il cittadino. L’isolamento termico degli edifici intende garantire il raggiungimento di una corretta temperatura sia dell’aria sia dei muri, dei pavimenti e dei soffitti dell’abitazione. Per avere una sensazione di comfort occorre che i muri di casa siano ben caldi ma, per evitare che si raffreddino, bisogna coibentarli cioè applicare attorno ad essi una "coperta" di isolante. L’isolamento deve essere posizionato sulla superficie esterna delle pareti così da scongiurare problemi legati alla presenza di umidità e di condensa come, ad esempio muffe e macchie scure. Coibentare l’edificio significa isolarlo termicamente ovvero ridurre i costi di riscaldamento e le immissioni inquinanti questo perché, edifici correttamente isolati, disperdono meno calore e quindi hanno bisogno di un minor quantitativo di combustibile per riscaldarli. Un tipo particolare di isolamento esterno è rappresentato dalle facciate ventilate, un rivestimento perimetrale applicato alla facciata degli edifici che crea un’intercapedine capace di veicolare il passaggio naturale dell’aria in ogni stagione.

Foto: Cover Wall System di Ceramiche Caesar è la soluzione di rivestimento con lastre di gres porcellanato; la superficie ceramica può essere personalizzata con decorazioni grafiche di ogni tipo e trattata con elementi metallici attivi per ostacolare lo sporco ed eliminare germi e batteri.

facciate ventilate


Pareti ventilate

Pareti ventilate Le facciate ventilate sono un'evoluzione dei sistemi di isolamento "a cappotto", strutturate a strati sono composte da: un elemento esterno con funzioni estetiche e protettive, una camera d’aria spessa alcuni centimetri che consente la circolazione dell’aria, uno strato in alluminio ancorato all’edificio e uno strato isolante in lana di vetro fissato al muro esterno. La grande diffusione degli ultimi tempi di questo tipo di sistema è dovuta all’incremento di risparmio energetico e al miglioramento del comfort abitativo che ne consegue; l’isolamento esterno continuo consente la protezione termica omogenea della facciata: il passaggio naturale dell’aria attraverso questo strato intermedio parete edifico – facciata ventilata elimina, infatti, i ponti termici impedendo la formazione della condensa e migliorando le prestazioni energetiche dell’edificio. Grazie alla struttura multistrato, la facciata ventilata attiva un processo di ventilazione naturale e continua lungo la facciata che consente di eliminare l'umidità in eccesso, contribuendo al raffrescamento estivo e al controllo della dispersione termica invernale.

Foto: I moduli ceramici di Ceramiche Refin sono elementi eleganti e funzionali per comporre facciate ventilate creando un’intercapedine di aria tra i pannelli isolanti e le piastrelle; si adattano a qualsiasi esigenza progettuale grazie ai diversi colori e molteplici formati offerti dalla casa italiana.

  • certificazione icea Nasce la prima certificazione interamente italiana nel campo dell’edilizia bio-ecologica: 10 aziende edili e 26 classi di prodotti già certificati: dagli intonaci con calce naturale agli isolanti in s...
  • Casa di legno pagano con piscina La riscoperta di ciò che è naturale sta invadendo giorno dopo giorno tutti i campi dell’agire umano: medicina omeopatica, cibo biologico, auto ecologiche, abiti in fibre naturali sino ad approdare neg...
  • Casa moderna in legno Con l’obiettivo di far conoscere in Italia il valore e i grandi vantaggi offerti dalle case in legno (benessere, eco-sostenibilità, risparmio energetico, qualità tedesca, affidabilità, durata e veloci...
  • condominio sostenibile Una soluzione progettuale all’avanguardia: i vantaggi dell’integrazione tra condensazione e solare. Un “lieto evento” a Rezzato (Brescia): «È pronta la nu...


Parete ventilata dwg

Parete ventilata dwg Le facciate ventilate proteggono l’edificio dall’azione combinata delle intemperie come pioggia e vento, limitando gli effetti dell’acqua sulla parete, mantenendo asciutta la struttura muraria; questo tipo di pareti, inoltre, contribuiscono all’isolamento temo-acustico pur mantenendo elevata qualità.

Rispetto a un rivestimento esterno a cappotto, le facciate ventilate registrano maggiore durabilità: il sistema costruttivo a secco e multistrato permette, infatti, di eliminare alcuni ostacoli come i rischi di fessurazione del rivestimento o il rischio di distacco dalle pareti per scollamento. La tecnica costruttiva a secco, inoltre, non richiede l’uso di malte e collanti, quindi le condizioni atmosferiche non modificano la qualità di questo tipo di facciate e preserva la sicurezza di tutto il sistema.

Vantaggio molto apprezzato dagli architetti è la possibilità di sfruttare in toto le potenzialità estetiche del paramento di rivestimento, che si rivela perfetto per essere impiegato in progetti ambiziosi lasciando libertà compositiva; ecco allora che i progettisti potranno sbizzarrirsi con AutoCAD per creare file dwg personalizzati secondo la propria creatività e rispondendo alla perfezione alle richieste del committente.

Foto: Progetto architettonico complesso firmato Marazzi Group dove la facciata ventilata, è costituita da tre tipologie di componenti: Isolamento termico in materiale coibente e idrorepellente, sottostruttura di alluminio, fissata con staffe all'edificio da rivestire, rivestimento esterno, posato a giunti aperti.


Le facciate ventilate, Isolamento termico-acustico e risparmio energetico: Facciata ventilata

Facciata ventilata Le caratteristiche intrinseche delle facciate ventilate determinano un elevato grado di leggerezza, durabilità e riduzione dei costi, caratteristiche importanti per la riqualificazione delle murature perimetrali di edifici preesistenti, grazie anche alla facilità di manutenzione, determinata dalla natura modulare della sottostruttura. La facciata ventilata permette, infatti, di creare sulla parete perimetrale un’intercapedine dove la circolazione costante dell’aria crea un cuscinetto protettivo per l’edificio, migliorandone l’economia globale. A livello termoenergetico vuol dire che, durante la stazione calda, il calore sull’edificio viene ridotto grazie al rivestimento, all’intercapedine e all’isolante che contribuiscono a riflette parzialmente la radiazione solare aiutando, così, a ridurre i costi di condizionamento. Durante l’inverno, viceversa, le facciate ventilate trattengono il calore consentendo, così, di risparmiare in termini di riscaldamento.

Foto: La collezione Lumen di Trespa Meteon è costituita da laminati compatti ad alta pressione con superficie lisca e pori chiusi garantisce massima stabilità nel tempo; il materiale utilizzato con il nucleo Dry Forming, denso e omogeneo resiste agli urti e supporta i fissaggi meccanici. Disponibile in otto colorazioni, ognuna declinata in tre varianti per giocare con la luce e trattarla come elemento decorativo di tutto proprio progetto.