Mattonelle per giardini

Mattonelle autobloccanti

La pavimentazione degli spazi esterni alle case deve garantire resistenza, essere durevole e di semplice manutenzione. Eccovi una breve guida alla scelta.

I mattoni autobloccanti sono ottimi e resistenti prodotti usati soprattutto in città e nelle aree urbane dal momento che possono essere facilmente rimossi. Questa è una caratteristica importante per una mattonella in caso di estensioni di reti e servizi. Questo tipo di mattonelle consente all’erba di crescere ai bordi ma ne limita lo sviluppo. Sono durevoli e sono definiti autobloccanti perché consentono di realizzare un sistema di elementi in calcestruzzo che sono poi posati a secco e sigillati con sabbia asciutta. Questo tipo di mattoni sono conosciuti anche con il nome di masselli e sono posizionati con determinati schemi.

In genere una sezione tipo di un pavimento in autobloccante vuole un cordolo, cioè un elemento perimetrale che consente di contenere la spinta dei mattoni una volta che sono messi in opera e sottoposti a sforzi. Gli autobloccanti, posati con giunti idonei, sono predisposti per formare uno spazio per adeguamenti e poi sono rifiniti per dare ai masselli buone proprietà meccaniche e fisiche, sicurezza per chi ci camminerà sopra e una resa estetica. E’ essenziale che tra i giunti venga messa della sabbia fine filtrata e spianata per fissare gli autobloccanti. Inoltre oltre ad uno strato drenante che va messo sotto i bloccanti per permettere alla pavimentazione di avere permeabilità all’acqua e al vapore, occorre mettere anche una massicciata cioè ghiaia che deve dare al suole le sollecitazioni.

Ferrari BK

XGUO Tappetini Puzzle per Bambini 25 Pezzi Tappeto Gioco Puzzle con Animali 120cm*120cm*1.2cm - No.1

Prezzo: in offerta su Amazon a: 32,99€


Selfloor

marca Corona Selfloor Si tratta di un sistema modulare per esterni economico, semplice, facile e pratico da posare. E’ formato da resistenti supporti plastici in polipropilene sui quali si poggiano piastrelle in gres porcellanato agganciati tra loro. Questo tipo di sistema si può usare ogni volta che si vuole e in perfetta autonomia, perché è formato da un supporto in plastica e in piastrella. Selfloor riesce ad adattarsi ad ogni tipo di superfici planari e stabili come la terra, la sabbia, la ghiaia, il cemento, pavimenti preesistenti, grazie al supporto del polipropilene.

Il selfloor è particolarmente resistente e drenante, altamente flessibile, resistente agli agenti atmosferici e non subisce alterazioni in caso di assestamenti strutturali, mantiene inalterato il colore e tutte le caratteristiche estetiche. Inoltre è facile da pulire e da rimuovere e riutilizzare. Non ha bisogno di trattamenti specifici e nemmeno di manodopera. Non ha bisogno di materiale aggiuntivo come collanti o stucchi ed elimina costi di riparazione. E’ ottimo per pavimentare uno spazio esterno che può essere un giardino, un terrazzo, un bordo piscina, un marciapiede.

  • piastrelle fap ceramiche Il bagno è uno degli ambienti domestici più 'critici', vista la presenza di umidità che può comprometterne l'estetica e la funzionalità. Per questa ragione, oltre a essere consigliabile la pittura del...
  • Marazzi Scegliere le piastrelle per bagni quando si acquista casa o quando la si ristruttura, è un'esperienza gradevole, ma che potrebbe implicare problemi in caso di scelta troppo rapida e poco oculata. L’a...
  • Sole Fap ceramiche Semplici da pulire, resistenti agli urti e alle macchie e capaci di sopportare il contatto con agenti “aggressivi”. Queste le doti principali dei rivestimenti per cucine. Nella scelta delle mattonelle...
  • Piastrelle in ceramica Kreo Scegliere le mattonelle cucina moderna significa cercare combinazioni cromatiche, stili e forme nuove ed innovative che diano originalità e unicità all’ambiente. Le regole da seguire per realizzare un...

PIETRA LAVICA X BARBECUE IN BRIQUETTE PZ.50 Confezione da 1PZ

Prezzo: in offerta su Amazon a: 8€


Mattonelle per giardini: autobloccanti antichizzati

Ferrari BK Gli autobloccanti antichizzati sono molto usati e ricostruiscono l’effetto della pietra naturale per via delle sfumature ricercate che ricordano appunto la pietra. Gli autobloccanti resistono a lungo al gelo e ai vari agenti atmosferici. La stessa identica cosa avviene con la linea RocciaBlock, una novità nel mondo della pavimentazione. La linea in RocciaBlock, indistruttibile ed elegante, non necessita nemmeno di manutenzione. Per evitare l’accumulo del calore mandato dal sole, i colori sono chiari e studiati appositamente così. Se invece si vuole un autobloccante circondato dal verde c’è Lunix, che consente di avere una pavimentazione drenante e coperta da erba. Questo tipo di autobloccanti sono presenti nelle aree di parcheggio e nei cortili e riescono ad avere superfici ad erba fino al 57% rispetto a pavimentazioni grigliate.

L’utilizzo degli autobloccanti riesce a mantenere il classico ciclo d’acqua naturale, cercando di limitare la creazione di pozzanghere. Una buona alternativa alla pietra naturale sono proprio gli autobloccanti in calcestruzzo che danno all’ambiente un aspetto scenografico e magnifico. Molto apprezzati sono i Sanpietrini ottimi per la loro versatilità compositiva e ideali per le pavimentazioni molto articolate.